BREVI E EVENTI
 



Nuovi orari sportello di Grosseto


Grosseto, 2.11.17- Lo Sportello di Grosseto della Confconsumatori modifica i propri orari di apertura al pubblico. Da questa settimana i nuovi orari di ricevimento dei consumatori associati e non sono i seguenti:
lunedì ore 16-18
martedì ore 9-12 e 16-18
mercoledì ore 15-18
giovedì ore 9-12 e 16-18
venerdì ore 16-18
Per informazioni e contatti è possibile telefonare, negli orari di apertura, al numero 0564,410680. Altrimenti è possibile contattare la federazione con:
e mail all'indirizzo grosseto@confconsumatori.it
sito internet www.confconsumatoritoscana.it
tramite facebook sulla pagina confconsumatori toscana

 
 


Alluvione a Livorno, Confconsumatori pronta ad assistere i cittadini danneggiati nell'inchiesta penale


Livorno, 21.9.2017 - La Confconsumatori di Livorno prende atto dell'avvio di un procedimento penale da parte della Procura di Livorno con la nomina di diversi periti per indagare sulle responsabilità dei gravi fatti. L'associazione Confconsumatori esprime piena fiducia nella Magistratura.
Nel caso in cui dovessero essere accertate delle penali responsabilità, non solo per le numerose morti, ma per il vero e proprio disastro che ha investito grande parte della cittadinanza l'associazione si batterà al fianco dei cittadini costituendosi parte civile.
Ovviamente l'associazione non intende speculare su questo fatto tragico per cui ribadisce che allo stato vi sono soltanto indagini preliminari e solo con la conclusione dell'inchiesta si potrà sapere di più. Confida la Confconsumatori che tutti gli interventi di aiuto, assistenza, ricostruzione in favore dei privati cittadini livornesi avvengano con la minore burocrazia possibile, per non aggravare i danneggiati da pastoie e documenti inutili.
Ad ogni buon conto la Confconsumatori di Livorno, presso il proprio sportello di Corso Amedeo 58, è a disposizione della cittadinanza per l'assistenza, anche per i danneggiati dell'alluvione, nelle problematiche tipiche del consumo. Il numero di telefono è 0586,829342 (lunedì e giovedì dalle 15 alle 18).

 
 


Apertura a Campi Bisenzio centro di un punto informativo della Confconsumatori


Firenze, 18.9.2017 - Il presidente reginale della Confconsumatori Toscana, Marco Festelli, comunica l'apertura di un nuovo punto informativo nel centro storico del capoluogo di Campi Bisenzio in via Roma, 2.
Grazie al progetto sigur (sistema gestione urbana), realizzato fra istituzioni, imprese, associazioni e cittadini, partirà, mercoledì 20 settembre 2017, con orario 16,30-17,30, il nuovo punto informativo a Campi Bisenzio che si va ad aggiungere agli altri due già presenti, uno al centro commerciale “I Gigli” e uno alla Fratellanza Popolare di San Donnino. Questa nuova apertura dimostra la vivacità della Confconsumatori Toscana nella capillarità dell'informazione ai cittadini. Il punto informativo sarà gestito dall'avv. Priscilla Martini, che stà già gestendo il punto informativo presso il centro commerciale “i Gigli”.

 
 


Al via, presso la sede di Grosseto, lo sportello fiscalita' - Nuove cariche sociali


Grosseto, 6.6.2017 - Stante il crescente aumento delle problematiche dei cittadini legati al rapporto col fisco, ovvero tributi locali, come imu e tarsu, sia cartelle esattoriali, il consiglio direttivo della Confconsumatori grossetana nella riunione di ieri pomeriggio ha deciso l'avvio di un apposito servizio di difesa per i consumatori grossetani alle prese con le ormai solite problematiche tributarie e con Equitalia.
Da questa settimana il giovedì pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 18,00 la sede grossetana di Via Ronchi 24 resterà aperta ed accessibile per coloro i quali hanno a che fare con tasse nazionali, locali e cartelle di pagamento.
Il responsabile del servizio è il componente del consiglio direttivo Avv. Francesco Lenzerini. Per informazioni è possibile chiamare il numero 0564,410680 (in orari di apertura) oppure inviare una mail all'indirizzo grosseto@confconsumatori.it

In aggiunta nella riunione di ieri il Consiglio dell'associazione grossetana ha confermato il Dr. Roberto Alessi quale Vice presidente (con delega ai rapporti socio-sanitari), il Dr. Gennaro Calvano quale Segretario che sarà coadiuvato dall'Avv. Sara Serritiello quale Vice Segretario.

 
 


Fa tappa a Forte dei Marmi(LU) la campagna anticontraffazione "IO SONO ORIGINALE"


Parma-Lucca, 21 aprile 2017 - Continua il tour di "Io Sono Originale", l'iniziativa contro la contraffazione ideata dalla Direzione Generale per la lotta alla contraffazione-UIBM del Ministero dello Sviluppo economico e realizzata dalle associazioni di consumatori*.
La campagna prevede sia i Road Show, in 60 tappe, sia una trentina di Flashmob nelle piazze e luoghi di grande aggregazione sul territorio nazionale, studiati per attirare l'attenzione dei passanti e distribuire materiale informativo sulla lotta alla contraffazione.
Mercoledì 26 dalle 10 alle 14 Confconsumatori sarà presente a Forte dei Marmi (LU) in zona piazzetta per distribuire utili Vademecum per imparare a riconoscere ed evitare i prodotti contraffatti.
I cittadini, inoltre, potranno diventare promotori attivi della campagna anticontraffazione "Io Sono Originale" scattandosi una foto divertente nel Photo Booth allestito dall'associazione con maschere e buffi gadget. Insieme alla Polaroid scattata in tempo reale, saranno distribuite gratuitamente anche le t-shirt di "Io sono Originale" a chi deciderà di supportare la campagna di sensibilizzazione condividendo la foto sui social con l'hashtag #iosonooriginale. Il Flash mob, patrocinato dal Comune di Forte dei Marmi, sarà documentati con foto e video, pubblicati sul sito dell'associazione e sui Social attivati nell'ambito del progetto "Io sono Originale".
"Io Sono Originale" è Progetto di informazione e di sensibilizzazione sul fenomeno della contraffazione realizzato da tutte le associazioni dei consumatori di rilevanza nazionale riconosciute presso il Ministero dello Sviluppo economico, avviato nel 2014 e rinnovato anche per il biennio 2016-2017, con il finanziamento dal Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.
Tutte le attività progetto sono pubblicate sulla pagina www.facebook.com/iosonoriginale. Verranno inoltre realizzate due APP con gioco a premi, indagini sul fenomeno e una newsletter dedicata ai temi della proprietà industriale e della lotta alla contraffazione.
*Adiconsum, Adoc, Adusbef, Assoconsum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Casa del Consumatore, Codacons, Codici, Confconsumatori-ACP, Federconsumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Consumatori, Unione Nazionale Consumatori, Udicon, Associazione Utenti Servizi Radiotelevisivi.

 
 


Sapete quanto solida è la banca dove avete il conto corrente?


Si è svolto mercoledì 29 marzo l'incontro, organizzato dalla Confconsumatori di Prato, sull'alfabetizzazione finanziaria avente come tema la nuova normativa dei salvataggi bancari ed il “bail-in”.
I presenti hanno avuto l’opportunità di conoscere ed approfondire questo importante aspetto della normativa al fine di proteggersi da potenziali spiacevoli sorprese in banca.
Questi incontri organizzati dalla Confconsumatori di Prato, in prima battuta per molti cittadini possono apparire noiosi, complessi e sovente non occupano molti spazi sui mass-media. In realtà Confconsumatori cerca di avvisare in modo chiaro e comprensibile dei pericoli che tutti noi corriamo: in fondo siamo tutti obbligati ad avere almeno un conto corrente!
Il comune sentire, l’esperienza passata e spesso le stesse autorità ci avevano insegnato che, in caso di problemi di solidità di un qualsivoglia istituto bancario, lo Stato avrebbe avuto mano libera per risanarne i bilanci (a carico della collettività) e, di conseguenza, nessun investimento o giacenza di conto sarebbe stato intaccato. Non c’era quindi alcun bisogno di farsi domande sull’affidabilità della banca dove detenere i propri risparmi, anzi, spesso più messa male era la banca, più convenienti erano le condizioni per il cliente.
Dal 2016, con questa direttiva europea, lo Stato non potrà intervenire più in maniera illimitata e “salvifica” quando una banca è in sofferenza, ma saranno direttamente tutti i clienti che posseggono azioni, obbligazioni ed anche il conto corrente che potranno essere chiamati a partecipare, con i propri soldi, al risanamento.
In sostanza, già da un anno, la scelta di una banca o di un’altra ha un peso decisivo sul nostro futuro.
Ovviamente comprendere questo epocale “cambiamento di regole” in campo bancario ci può aiutare a fare scelte sagge ed informate, ed il ruolo della Confconsumatori a Prato è sempre stato, appunto, dare ai propri associati gli strumenti per difendersi e prendere decisioni consapevoli.
I presenti hanno quindi compreso, grazie al nostro consulente finanziario, Luca Gherardini, iscritto all'albo unico nazionale e certificato EFPA (European Financial Planning Association), che d'ora in avanti sarà importantissimo capire la stabilità della banca dove abbiamo messo il nostro conto corrente ed i nostri investimenti.
Per questo motivo la Confconsumatori di Prato invita tutti i cittadini a informarsi sullo stato di salute della propria banca e, se non si è capaci di farlo, di rivolgersi alla nostra sede di via Umberto Giordano, 12 e chiedere un appuntamento con il nostro consulente per scoprirlo assieme.

 
 


Servizio civile Consumatori 2.0, Pisa: ecco la graduatoria finale


Bando servizio civile Consumatori 2.0
Ecco la graduatoria finale delle selezioni per i volontari di servizio civile.
GRADUATORIA DEI VOLONTARI di PROGETTO
Progetto: Consumatori 2.0
Graduatoria DEFINITIVA del 23/03/2017
RT3C00503 - Confconsumatori-Federazione Provinciale di Pisa

 
 


Incontro sul bail-in


Prato, 27.3.2017 - Proseguono gli incontri informativi della Confconsumatori sull'alfabetizzazione finanziaria. Mercoledì 29 marzo, grazie al nostro consulente finanziario, Luca Gherardini, iscritto all'albo unico nazionale e certificato EFPA (European Financial Planning Association), parleremo della nuova direttiva sulle banche detta “bail-in”.
Come è stato dimostrato dalle ultime disavventure delle banche, la maggior parte della gente non sa come è classificata la banca in cui ha il proprio conto corrente, non conosce come è classificata la sua banca, non conosce cosa succede se applicano il “bail-in”. Noi dobbiamo cercare di colmare questa mancanza di conoscenza.
L'incontro si svolgerà il giorno mercoledì 29 marzo dalle ore 19,00 presso la sala convegni della Confconsumatori di Prato posta in via Umberto Giordano, 12 a Prato.
Per motivi organizzativi per partecipare all'incontro informativo gratuito è necessario la prenotazione al 3804640227.

 
 


Incontro sull’alfabetizzazione finanziaria


Si è svolto con un bel successo il primo incontro sull’alfabetizzazione finanziaria promosso dalla Confconsumatori di Prato presso la propria sede di via Umberto Giordano,12.
Grazie alle spiegazioni fornite dal nostro socio e consulente finanziario Luca Gherardini, in modo chiaro e semplice e accompagnate da esempi pratici e alla portata di tutti, i soci della Confconsumatori, presenti all’incontro, hanno compreso diversi aspetti essenziali del mondo finanziario fino ad oggi sconosciuti.
“Da cosa è una banca, a cosa è uno strumento finanziario, il nostro socio e consulente finanziario - parla il presidente prvinciale Marco Migliorati - è riuscito in maniera semplice a spiegare concetti complicati, astrusi e misteriosi per molti cittadini e con semplici esempi di tutti i giorni, ha fatto comprendere ad ognuno di noi, che entrare in una banca è come entrare a comprare in un supermercato ovviamente con le dovute comparazioni”.
“Questa bella capacità, che pochi hanno - continua Migliorati - specialmente in molti dipendenti che hanno fatto firmare prodotti finanziari pericolosi, fa si che la Confconsumatori di Prato è una delle poche associazioni in grado di dare delle informazioni utili a tutti i soci per chiarire cosa stanno facendo e firmando”.
Il prossimo appuntamento, con il consulente finanziario, sarà per mercoledì 29 marzo 2017, alle ore 19,00 e si parlerà di crisi bancarie e bail-in delle banche, argomento molto importante specialmente qui a Prato.
Per partecipare è obbligatoria la prenotazione telefonando al 3804640227.
In allegato alcune fotografie dell’incontro.

alfabetizzazione finanziaria incontro 1
alfabetizzazione finanziaria incontro 1

 
 


Calendario colloqui Bando servizio civile Consumatori 2.0


cognome nome data ora

CANNAZZA DARIO 22/03/2017 10:00
IMPERIALE LUCIA 22/03/2017 10:30
PAOLETTI ALICE 22/03/2017 11:00
RAMOVSKI SENADA 22/03/2017 11:30
VAIANI GIACOMO 22/03/2017 12:00
LUTAJ SILVANA 22/03/2017 12:30

I colloqui si svolgeranno presso la sede dell'associazione sita all'interno del polo Rimedia in Pisa, via Fiorentina n. 214/c. Per qualsiasi informazione è possibile contattare la segreteria del polo Rimedia allo 050980559 o scriverci alla email confconsumatori.pisa@gmail.com

La Confconsumatori di Pisa

 
 


Incontro informativo sull'alfabetizzazione finanziaria


Prato, 3/3/2017 - Sai cos'è un'azione o un'obbligazione?, sai cos'è un fondo pensione? Sai cosa vuol dire bail-in? A queste ed ad altre domande, un consulente finanziario della Confconsumatori di Prato, iscritto all'albo unico nazionale e certificato EFPA (European Financial Planning Association), darà delle informazioni in modo molto semplice, e, alla portata di tutte le persone che hanno fatto degli investimenti bancari, o che vogliono sapere le regole per pianificare al meglio il loro futuro, anche pensionistico.
Come è stato dimostrato dalle ultime disavventure bancarie, la maggior parte della gente non sa che cosa ha firmato, molti pensano addirittura di aver solo depositato i soldi senza rischiare nulla e invece hanno perso i loro soldi. Questa mancanza di conoscenza delle più elementari basi di finanza, dimostra che il 90% delle persone investe i soldi solo fidandosi di quanto gli viene detto dall'operatore bancario che lo segue da tanto tempo.
Questi incontri sono quindi finalizzati a fornire alle persone le informazioni utili a capire come e cosa chiedere alla banca e comprendere meglio il mondo degli investimenti di qualsivoglia natura.
Per i giovani lavoratori sarà anche l'opportunità di comprendere come pianificare il proprio risparmio anche in un'ottica pensionistica.
Gli incontri si svolgeranno il giorno mercoledì 15 e 29 marzo dalle ore 19,00 presso la sala convegni della Confconsumatori di Prato posta in via Umberto Giordano, 12 a Prato.
Per motivi organizzativi per partecipare all'incontro informativo gratuito è necessaria la prenotazione al 3804640227 entro il martedì precedente.

 
 


Attenzione giovani dai 18 ai 29 anni: servizio civile regionale 2017!


ATTENZIONE GIOVANI DAI 18 AI 29 ANNI SERVIZIO CIVILE REGIONALE 2017
PROGETTO PER L’IMPIEGO DI GIOVANI IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE PER L’ATTUAZIONE DEL POR FSE 2014/2020 NELLA REGIONE TOSCANA

E’ aperto il bando per partecipare al Servizio Civile Regionale presso la sede della Confconsumatori di Pisa. Il presente bando è riservato a 2 giovani disoccupati dai 18 ai 29 anni che non abbiano mai svolto precedentemente altro servizio civile né nazionale né regionale. Il bando prevede il progetto “CONFCONSUMATORI 2.0”, da svolgersi nella sede di Pisa in via Fiorentina 214/C ed un impegno di 8 mesi per un totale di 30 ore su 5 giorni settimanali.
Durante il progetto i giovani si occuperanno delle seguenti attività:
--- potenziamento piattaforma web e social che permetta un contatto diretto con il cittadino-consumatore;
--- organizzazione di incontri e seminari sui diritti e doveri del consumatore con conseguente creazione di guide disponibili sulla piattaforma web;
--- assistenza legale e stragiudiziale a tutti i cittadini-consumatori tramite sportello settimanale dedicato e anche attraverso l’istituzione di un callcenter;
--- campagna di tesseramento attivisti nuovi e non;
I giovani in servizio si occuperanno, grazie all’aiuto degli attivisti e a seguito di una formazione generale e specifica, di potenziare la piattaforma social e web dell’associazione. Sotto questo aspetto provvederanno alla pubblicazione di contenuti riguardanti le novità legislative in materia consumistica e i nuovi strumenti di tutela messi a disposizione dei consumatori. Provvederanno altresì a pubblicizzare e promuovere le iniziative locali dell’associazione e tenere i rapporti con le principali testate giornalistiche locali che si interfacciano con l’associazione. Affiancheranno gli attivisti dell’associazione durante l’assistenza legale e stragiudiziale ai onsumatori supportandoli nella predisposizione di pareri e reclami a tutela dei consumatori.
Durante l’organizzazione di incontri e conferenze provvederanno ad interagire con i nuovi e vecchi affiliati per la nuova campagna di tesseramento.
E' richiesta la disponibilità a svolgere, per esigenze del progetto, il servizio civile presso il territorio della Provincia di Pisa. Disponibilità alla flessibilità oraria con eventuale servizio nei giorni di sabato e fuori dell’abituale orario prefissato. Il tutto previa autorizzazione dell’ Ufficio per il Servizio Civile Regionale.
Sono richiesti i seguenti requisiti:
Diploma di scuola superiore, conoscenza minima degli strumenti informatici odierni (pacchetto office,social web, etc…) verificabile attraverso attestati di formazione e/o esami universitari, materie di studio durante il percorso scolastico.
Verranno impartite ai giovani tutte le conoscenze teorico-pratiche finalizzate alla piena conoscenza della materia consumistica e dei diritti del consumatore. Verranno distribuiti libri e codici commentati concernenti la materia consumistica, liberamente fruibili dai giovani in servizio civile, verranno svolte lezioni di carattere frontale che hanno la funzione di tenere aggiornati i giovani in servizio civile sulle novità legislative in materia e sulle tecniche di difesa del consumatore in sede stragiudiziale. Verranno inoltre svolte lezioni di carattere frontale aventi ad oggetto la comunicazione a mezzo web e le modalità di potenziamento degli strumenti web odierni, l’etica del web e le truffe a carico dei consumatori. 60 ore da effettuare in 15 lezioni di 4 ore ciascuna nei primi 15 giorni di servizio.
Alla scadenza della presentazione delle domande verranno avvisati i giovani idonei alla selezione che si svolgerà nelle settimane successive.
Progetto completo: vedi oltre (pdf).
PER INFORMAZIONI POTETE VENIRE NELLA NOSTRA SEDE DI VIA FIORENTINA 214/C A PISA (TEL: 050-980559) lunedì e venerdì dalle 15 alle 17 OPPURE INVIATECI UNA MAIL A confconsumatori.pisa@gmail.com
SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE 3 marzo 2017
La presentazione delle domande può avvenire esclusivamente online al seguente link: domanda
seguendo le istruzioni presenti sul sito della regione Toscana :
istruzioni
Ecco il progetto  [.pdf]


 
 


Salvataggio delle banche popolari, l'avvocato Festelli relatore a Roma


Giovedì 27 ottobre dalle 9,30 alle 13,00 si terrà la conferenza “Risparmi in fumo – come uscire dalla spirale della sfiducia”, nella Biblioteca del Senato "Giovanni Spadolini" - Sala degli Atti parlamentari (Piazza della Minerva 38 , Roma).
Tra i relatori c'è anche l'avvocato grossetano Marco Festelli, responsabile di Confconsumatori Toscana e componente del consiglio direttivo nazionale di Confconsumatori: "Il salvataggio delle quattro popolari: le battaglie in corso" è l'argomento del suo intervento. Di seguito l'avvocato Luca Baj, componente dell'Ufficio legale di Confconsumatori ("Veneto Banca, Banca Popolare di Vicenza e il caso Olinda"), Stefano Cattani, risparmiatore titolare di quote dei fondi Olinda e Immobiliare Dinamico, su "Quando il mattone e` "truccato": due case history sui fondi immobiliari chiusi"), Carlo Mazzola, presidente di Norisk analisi finanziarie, e Giustino Trincia, responsabile dell'Ufficio rapporti con i consumatori di Abi.
Alle ore 11 una tavola rotonda moderata da Gianfranco Ursino, giornalista del Sole 24 Ore, cui interverranno il deputato Bruno Tabacci, presidente della Commissione parlamentare per la semplificazione, Gian Franco Giannini Guazzugli, vicepresidente di Anasf, Andrea Marani del Comitato normativo finanza immobiliare di Assoimmobiliare e l'avvocato Antonio Pinto del direttivo nazionale di Confconsumatori. Nel corso della giornata interverranno anche Mara Colla, presidente di Confconsumatori, e Francesca Arnaboldi, vicepresidente di Confconsumatori.
La partecipazione è gratuita, con registrazione obbligatoria inviando una mail a ufficiostampa@confconsumatori.it.

Ecco il programma  [.pdf]

Marco Festelli
avv. Marco Festelli

 
 


Incontro sulle criticità bancarie: 22 luglio 2016


Dopo il successo riscontrato con il primo incontro sulle criticità bancarie, la Confconsumatori Prato e l'Aics Prato, organizzano per venerdì 22 luglio alle ore 18,30 un incontro informativo sulle criticità bancarie, dove i cittadini che hanno stipulato un mutuo o un finanziamento potranno parlare e avere spiegazioni con il consulente della Confconsumatori Andrea Agresti su usura, pubblicità ingannevole, anatocismo che spesso viene applicata sui contratti bancari in generale.
L'incontro si svolgerà il giorno 22 luglio alle ore 18,30, presso la sede di Confconsumatori di Prato in via Umberto Giordano 12.
Parla Marco Migliorati:
Questo appuntamento e' il secondo di una serie di incontri atti ad informare e mettere a disposizione dei cittadini tutte le nozioni sulle criticità bancarie, gli altri incontri riprenderanno a settembre dopo le vacanze. Nell'incontro si approfondiranno i temi della pubblicità ingannevole, dell'anatocismo bancario e dell'usura, il nostro personale darà informazioni gratuite ai presenti per analizzare la documentazione inerente contratti di mutuo, leasing, conti correnti.
Chiunque avesse un mutuo, rivolgendosi alla Confconsumatori di Prato, potrà verificare se nel contratto vi siano vizi finanziari o legali apportati dalla banca e se così fosse, potrà avere la possibilità di riavere indietro gli interessi corrisposti in eccesso ed abbattere la rata futura laddove il mutuo fosse ancora in essere.
Anche chi ha estinto il mutuo può avvalersi delle nostre informazioni, l'importante è che il mutuo non sia stato estinto da più di 10 anni.
Vi aspettiamo.
Per prenotazione telefonare al 3804640227 il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19,00.

 
 


Incontro sulle criticità bancarie


Prato, 18 giugno 2016 - La Confconsumatori Prato, l'Aics Prato, con la collaborazione di GMB Finance Solutions S.r.l., sono lieti di presentarVi un incontro informativo sulle criticità bancarie, atto a sensibilizzare gli utenti sulle tematiche della pubblicità ingannevole, l’anatocismo e l’incongruenza che spesso viene applicata sui contratti bancari in generale.
L’incontro si svolgerà il giorno 28 giugno 2016 alle ore 18,30 presso la sede di Confconsumatori di Prato in via Umberto Giordano 12, a conclusione dell’incontro saremo lieti di offrire ai partecipanti un aperitivo.
All'incontro saranno presenti il Presidente provinciale della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati, il Presidente provinciale dell'AICS di Prato, Massimo Pierri, il referente per la Toscana della GMB Finance e referente finanziario della Confconsumatori di Prato, Andrea Agresti e l’amministratore della Gmb Finance Dott. Gian Marco Bardelli.

Parla Marco Migliorati:
L’appuntamento e’ il primo di una serie di incontri atti ad informare e mettere a disposizione dei cittadini tutte le nozioni sulle criticità bancarie: si approfondiranno i temi della pubblicità ingannevole, dell’anatocismo bancario e dell’usura. I professionisti presenti all’incontro sono a disposizione di tutti per analizzare la documentazione inerente contratti di mutuo, leasing, conti correnti e derivati, attraverso uno studio di fattibilità volto a verificare la presenza di criticità bancarie e legali.

L'associazione Italiana Cultura e Sport - spiega il presidente provinciale di Prato Massimo Pierri - condivide e sostiene in pieno il programma informativo portato avanti dalla Confconsumatori di Prato “Informare per formare”, perché solo grazie alla cultura ed alla conoscenza i cittadini tutti, potranno evitare di incorrere ancora in contratti capestri e non chiari e tutelarsi restando indenni in una giungla come quella finanziaria e bancaria.

Questo primo incontro, grazie a Confconsumatori Prato e all’intervento di GMB Finance, specializzata nel settore, tende a far cambiare la posizione dell’utente da spettatore ad attore delle proprie azioni, da soggetto passivo a volte fagocitato dalle banche, sia pure per un mutuo, a soggetto informato ed attivo, diventando quell’attento osservatore che spesso previene invece di correre ai ripari. Chiunque avesse un mutuo, rivolgendosi alla Confconsumatori di Prato, in collaborazione con la professionalità della GMB Finance, potrà verificare se nel contratto vi siano vizi finanziari o legali apportati dalla banca e se così fosse, avere la possibilità di riavere gli interessi corrisposti in eccesso ed abbattere la rata futura laddove il mutuo fosse ancora in essere. Anche chi ha estinto il mutuo può avvalersi della nostra consulenza, l’importante è che non sia stato estinto da più di 10 anni.

Vi aspettiamo.

Per prenotazione telefonare al 3804640227 il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19,00.

 
 


Su protesi difettose e tutela del risparmio, un 2015 pieno di successi per la Confconsumatori di Prato


Si e' da poco concluso il 2015 e alla Confconsumatori di Prato si stanno tirando le somme di un anno pieno di soddisfazioni, soprattutto in tema di tutela dei risparmiatori e dei pazienti e a breve diffonderemo anche i risultati completi di tutta l'attività effettuata dall'associazione.
Per ora emerge, in maniera molto importante, che la battaglia contro le banche per gli investimenti in titoli spazzatura, iniziata quasi 10 anni fa, si e' arricchita di nuovi successi contro banche locali, soprattutto ha visto aumentare in maniera esponenziale i cittadini che hanno chiesto tutela contro i sorpusi degli istituti di credito. "Nel 2015, solo per i casi della Popolare di Vicenza e di Banca Etruria - precisa il presidente provinciale Marco Migliorati - abbiamo avuto oltre 60 nuovi soci. Tutti azionisti e obbligazionisti delle due banche che purtroppo hanno perduto i loro risparmi".
Un altro settore in cui la Confconsumatori Prato e' andata parecchio forte e' stata quella delle protesi all'anca difettose. Dal 2014, l'Associazione di via Giordano si batte quasi da sola contro le multinazionali produttrici delle protesi "metallo su metallo" e finalmente, alla fine del 2015, sono arrivati i primi importanti risultati. "Stiamo seguendo anche in questo caso più di 40 di casi di pazienti pratesi che hanno subito danni dalle protesi difettose - continua Migliorati - e, con le nostre azioni penali e civili, da novembre ad oggi abbiamo ottenuto i primi risarcimenti. Cifre importanti che vanno dai 20mila ai 75mila a seconda della gravità dei pazienti".
I risarcimenti continueranno anche nei prossimi mesi per coloro che vengono seguiti dai legali della Confconsumatori e, in alcuni limitati casi, le aziende produttrici sono state portate anche in Tribunale in azioni collettive perché non si volevano accordare. 
La Confconsumatori di Prato ricorda quindi ai cittadini coinvolti nelle vicende bancarie o a chi ha avuto o ha problemi con le protesi difettose alle anche, che possono rivolgersi direttamente alla sede di via Umberto Giordano, 12, o tramite i propri contatti: www.confconsumatoriprato.it cell.3311202507 oppure mail a confconsumatori.fipopt@gmail.com

 
 


La Confconsumatori apre ad Arezzo, un nuovo sportello per al servizio dei consumatori


Grosseto, 17.03.2016 - La Federazione Toscana della Confconsumatori, informa i cittadini consumatori della provincia di Arezzo che, dalla prossima settimana, sarà attivato uno sportello al loro servizio per affrontate le problematiche inerenti tutti i loro rapporti ed i interessi quali consumatori ed utenti. Il recapito per il momento è fissato in Via della Fonte Veneziana 10 presso l'Avv. Antonio Mastrota che il presidente Regionale Marco Festelli, ha nominato quale referente locale. Il numero di telefono cui i cittadini interessati possono rivolgersi è 0575/080272 cell. 3392894148. Per contatti a mezzo e mail è possibile rivolgersi all'indirizzo toscana@confconsumatori.it
Per il momento il punto di assistenza è aperto alla cittadinanza tutti i mercoledì dalle ore 15 alle ore 17,00.
Si ricorda inoltre che la Confconsumatori ha avviato le prime due cause civili (rappresentando 113 risparmiatori) contro la Nuova Banca dell'Etruria e del Lazio per il risarcimento dei danni (per circa 3 milioni di euro) conseguente alla violazione degli articoli 21,22,23 TUIF nella fase di vendita delle obbligazioni subordinate della BPEL (azzerate dalla Banca d'Italia). Inoltre l'impegno dell'associazione per gli interessi generali dei risparmiatori è comprovato dalla richiesta di costituzione di parte civile avanzata, all'udienza del 10.3.2016, nel processo Fornasari ed altri. Entro la prossima udienza del 13.4 l'associazione ha inoltre intenzione di chiedere la costituzione in giudizio, come parti civili, di centinaia di risparmiatori toscani.

 
 


Azionisti Popolare di Vicenza, assemblea di Confconsumatori Prato


Si svolgerà lunedì 2 novembre alle ore 19.00, presso la sede della Confconsumatori di Prato, posta in via Umberto Giordano, 12, l'assemblea dell'associazione per spiegare, grazie ai legali della Confconsumatori, ai soci azionisti della Banca Popolare di Vicenza, quali azioni sono possibili da intraprendere e sono ad oggi attuabili. Considerato però il numero elevato delle persone coinvolte, verranno stabilite diverse date, sempre di lunedì dalle ore 19.00, con la partecipazione di piccoli gruppi di persone, in modo da spiegare meglio, grazie agli avvocati Alessandro Fagni, Lorenzo Baronti e Ilaria Valentini, la questione.
Pertanto, tutti i piccoli risparmiatori che hanno investito in azioni della banca, i propri risparmi da lavoro, liquidazioni, piccole eredita, se sono interessati a partecipare a tali assemblee possono chiamare il 3804640227 e conoscere poi la prima data disponibile. "Informare per avere un cittadino consapevole delle proprie scelte è sempre stato il nostro cavallo di battaglia e grazie a queste iniziative - conclude il presidente Migliorati - vogliamo informare, senza illudere, gli azionisti della Banca Popolare di Vicenza sulle loro possibilità di azione".

 
 


Venerdì 4 settembre ore 19,00: conferenza stampa sulla ripartenza della Confconsumatori Prato nella nuova sede


Lunedì 7 settembre, dopo le vacanze estive, riparte l'attività della Confconsumatori di Prato nella nuova sede di via Umberto Giordano, 12, a Prato, sede dell'AICS di Prato.
Ripartiremo con nuove sfide importantissime per l'associazione ma soprattutto per i cittadini.
Come molti sapranno, parla il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati, anche durante le vacanze siamo stati impegnati nel portare aiuto alle persone coinvolte nella chiusura di un'agenzia di viaggi, ma le criticità bancarie saranno il nostro prossimo cavallo di battaglia.
Per spiegare questa attività, venerdì 4 settembre alle ore 19,00, presso la sala convegni dell'AICS di Prato, posta in via Umberto Giordano, 12, faremo una conferenza stampa con un piccolo rinfresco, dove i professionisti spiegheranno l'usura, l'anatocismo, la pubblicità ingannevole.
Ringrazio anticipatamente della vostra partecipazione.

 
 


Lo sportello di Grosseto amplia i propri orari di apertura al pubblico.
Da marzo aperto anche il giovedì pomeriggio.


Grosseto, 2.3.2015 - Dal mese di marzo 2015 lo sportello Confconsumatori di Via Ronchi 24 implementa i propri servizi in favore dei consumatori. Infatti oltre all'apertura al pubblico il martedì dalle ore 16 alle ore 19,00, il mercoledì dalle ore 14,30 alle ore 16,30, il giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,00, il venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19,00 ed il sabato dalla ore 10,00 alle 12,00, ANCHE IL GIOVEDI' POMERIGGIO i consumatori ed utenti potranno ricevere assistenza dalle ore 16,00 alle ore 19,00.
Si ricorda infine che è sempre attivo il servizio SOS SANITA' svolto appositamente il lunedì pomeriggio dalle ore 16,30 alle ore 18,30, che sta ricevendo numerose segnalazione con particolare riferimento ai malati di Alzheimer.
Per informazioni telefoniche è possibile contattare il numero 0564,418276 ovvero inviare una mail all'indirizzo Grosseto@confconsumatori.it.

 
 


Incontro informativo sulla lettura delle bollette di luce e gas


Come leggere la bolletta? A chi inviare un reclamo? Cosa fare prima di cambiare gestore? Come posso risparmiare su luce e gas? Cos'è il mercato libero? Il contratto telefonico è valido? Per chiarire un po' le idee la Confconsumatori di Prato, con la collaborazione delle Associazioni Confesercenti e Fare Centro Insieme, ha previsto, in piazza Frà Ristoro a Campi Bisenzio, un incontro gratuito e aperto a tutti i cittadini. Dopo i primi analoghi incontri avvenuti presso il centro congressi, dell'albergo West Florence e della settimana passata presso il centro commerciale "I Gigli", l'incontro dedicato all'energia elettrica e il gas si terrà: sabato 13 dicembre alle ore 17,30
nella tensostruttura di piazza Frà Ristoro
a Campi Bisenzio

Interverranno l'avv.M artini Priscilla e l'energy manager Massimo Cerbai, che attraverso le slide e il materiale informativo, che verrà consegnato ai partecipanti, illustreranno brevemente tutte le novità e quello che il consumatore deve sapere sul mercato dell'energia elettrica e il gas.
I cittadini potranno porre i loro quesiti ai due esperti al termine dell'incontro.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato

 
 


Progetto Energia: la Confconsumatori Prato continua al Centro commerciale I gigli


Prato, 28 maggio 2014 - Dopo il convegno nazionale di venerdì 23 maggio sulla lettura delle bollette di luce e gas, continua al Centro Commerciale "I Gigli" il progetto Energia della Confconsumatori di Prato.
Tutti i cittadini, parla il Presidente della Confconsumatori di Prato Marco Migliorati, che pensano di avere bollette troppo alte di luce e gas, possono venire a trovarci dalle ore 09.00 fino alle ore 22.00 presso il Centro Commerciale "I Gigli" a piano terreno davanti al negozio Universo Sport, dove troveranno nell'apposito stand organizzato, degli esperti in grado di dare delle risposte gratuitamente.
Grazie all'impegno dell'Energy Manager Massimo Cerbai, dell'Arch. Fabio Rossi, della Patrocinante Legale Priscilla Martini e della volontaria Silvia Migliorati, che si alternano allo stand, tutti i cittadini avranno questa settimana, fino a sabato alle ore 22,00, la possibilità di parlare direttamente e gratuitamente con i professionisti.
Naturalmente come di consueto dopo sabato la Confconsumatori riprenderà la sua postazione al piano primo nei soliti giorni di mercoledì e venerdì dalle ore 18,00 alle ore 20,00.
Approfittare di questa opportunità per i cittadini, in un momento di crisi economica dove manca il lavoro, per risparmiare sulla bolletta significa guadagnare soldi.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati

 
 


INCONTRO INFORMATIVO SULLA LETTURA DELLE BOLLETTE DI LUCE E GAS


Come leggere la bolletta? A chi inviare un reclamo? Cosa fare prima di cambiare gestore? Come posso risparmiare su luce e gas? Cos'è il mercato libero? Il contratto telefonico è valido?
Per chiarire un po' le idee la Confconsumatori di Prato con la collaborazione dell'Associazione Cuochi Fiorentini, ha previsto, a Campi Bisenzio, un incontro gratuito e aperto a tutti i cittadini, nell'ambito del "Progetto Energia - Incontri Territoriali", realizzato dalle Associazioni di Consumatori facenti parte del CNCU con il contributo del Fondo Sanzioni Autorità Energia.
Dopo i primi 4 incontri analoghi avvenuti a Varese, Monza, Teramo, Parma e Ragusa, l'incontro dedicato all'energia elettrica e il gas si terrà:
Venerdì 23 maggio 2014 alle ore 17
nel Centro Congressi "Il Campigiano"
Via Guido Guinizzelli 17 a Campi Bisenzio
Interverranno le esperte Francesca Campanini ed Eleonora Giampaoli, che attraverso le slide e il materiale informativo, che verrà consegnato ai partecipanti, illustreranno brevemente tutte le novità e quello che il consumatore deve sapere sul mercato dell'energia elettrica e il gas.
I cittadini potranno porre i loro quesiti ai due esperti al termine dell'incontro.
La prenotazione è gradita contattando il numero 331/1202507.
L'Ufficio Stampa della Confconsumatori di Prato

---


Partirà ufficialmente con un incontro informativo presso il Centro Congressi del ristorante “Il Campigiano” posto in via Guinizzelli a Campi Bisenzio venerdì 23 maggio alle ore 17,00 per poi proseguire da lunedì 26 maggio fino a sabato 31 maggio dalle ore 09,00 alle ore 22,00, con una postazione fissa a piano terra posta davanti al negozio Universo Sport, presso il Centro Commerciale dei Gigli, la settimana dedicata al Progetto Energia della Confconsumatori di Prato.
Il progetto a carattere Nazionale realizzato dalle Associazioni dei Consumatori facenti parte del CNCU (Consiglio Nazionale Consumatori ed Utenti) darà l'opportunità di una serie di incontri territoriali con i cittadini per informarli sulle utenze di luce e gas, sulla conoscenza dei propri diritti, su come difendersi, su come leggere le bollette del gas e della luce. La Confconsumatori di Prato è stata una delle associazioni selezionate a livello nazionale dimostrando che la sua attività è seguita a livello nazionale.
Per tale motivo considerato che la Confconsumatori di Prato, grazie ad un accordo di Area Metropolitana tra le Federazioni Provinciali di Firenze Prato e Pistoia, è già presente all'interno del Centro Commerciale “I Gigli” grazie alla disponibilità del Direttore Yashar Deljoye Sabeti e del Presidente del Centro Commerciale, che hanno aderito al progetto per dare ai loro clienti e ai cittadini delle informazioni che possono essergli utili in questo momento di crisi economica, e grazie anche al Presidente dell'associazione Cuochi Fiorentini Angelo Mazzi che metterà a disposizione il centro congressi il Campigiano, molte famiglie potranno avere informazioni gratuite sulle bollette di luce e gas.
Dal 26 maggio al punto informativo dei Gigli saranno presenti persone in grado di fornire tutte le informazioni necessarie per leggere le bollette e far capire la differenza tra mercato libero e mercato tutelato, come fare i reclami, e non solo. Ai cittadini che si faranno soci e che lo richiederanno, con un piccolissimo contributo, la Confconsumatori di Prato metterà loro a disposizione un Energy Manager che andrà direttamente a casa per un sopralluogo e redigerà una piccola relazione indicando quali sono le soluzioni tecniche, le nuove tecnologie e i piccoli accorgimenti da tenere per risparmiare energia.
Per prenotazioni all'incontro informativo del 23 maggio telefonare al 331/1202507 Ufficio Stampa Confconsumatori Prato

 
 


Confconsumatori presenta il concorso "CONFOOD - Compra qualità, risparmia in casa"


Bologna, 18 dicembre 2013 - Un concorso per stimolare i giovani a "Comprare qualità e risparmiare in casa". É questo l'obiettivo del concorso nazionale "Confood", promosso da Confconsumatori e rivolto ai giovani, universitari o lavoratori, dai 18 ai 30 anni, alle prese con il primo approccio alla spesa alimentare, pur se con un budget non elevato. Il concorso, gratuito e accessibile via web, resterà aperto da dicembre fino al 31 marzo 2014. In questi mesi l'associazione offrirà spunti e idee utili sul sito www.confoodinventa.it, sulla pagina di Facebook Confood e con le campagne informative nelle università, ma saranno soprattutto i giovani stessi a dire la loro e a offrire soluzioni su come alimentarsi bene e sprecare meno: i più creativi saranno premiati con tre borse di studio (una da 1000 e due da 500 euro) e possibilità di stage in azienda.
"Il risparmio sulla spesa alimentare, - spiega la presidente di Confconsumatori Mara Colla - non deve andare a discapito della qualità a tavola, ma può nascere dall'intelligenza nell'acquisto e nel consumo dei prodotti, imparando a ridurre al minimo gli sprechi in casa. Vogliamo stimolare la creatività dei consumatori di domani e metterli in dialogo con Istituzioni e Aziende". Il concorso "Confood", infatti, è realizzato con il sostegno di alcune importanti partnership: i contenuti sono curati da "Madegus" (Maestri del Gusto), spin off dell'Università di Parma sull'educazione alimentare, dal Sian (Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione) dell'Ausl di Parma e da "Last Minute Market", lo spin-off dell'Università di Bologna guidato dal professor Andrea Segré. Alcune aziende, particolarmente attente ai temi dell'educazione alimentare e della sostenibilità, hanno scelto di cofinanziare "Confood": il consorzio Ivsi (Istituto Valorizzazione Salumi Italiani), Mutti, As do Mar, Granarolo e Tetrapak. Il consorzio AlmaLaurea, media partner del concorso, contribuirà a diffondere e fare conoscere agli studenti la possibilità di partecipare.

La partecipazione è molto semplice: non ci sono requisiti a parte l'età (18-30 anni) ed è sufficiente registrarsi gratuitamente sul sito www.confoodinventa.it e descrivere, in poche righe, un'idea che tocchi uno o più temi oggetto del concorso e visibili sul bando:

Ø come alimentarsi bene e mantenere uno stile di vita sano;
Ø come riconoscere il cibo di qualità, la filiera; leggere e comprendere le etichette, ecc;
Ø come ridurre lo spreco domestico, conservando e consumando correttamente i cibi;
Ø come le aziende dovrebbero informare i consumatori su qualità, produzione e conservazione.

Nessuna briglia alla fantasia: i partecipanti potranno proporre qualsiasi idea che sia efficace nel trasmettere i contenuti di "Confood" ai propri coetanei: ricette, buone pratiche, App, giochi, eventi o rassegne; ma anche piani di marketing e/o comunicazione; progetti grafici per packaging o etichettature innovativi o piattaforme tecnologiche per la relazione consumatore-azienda.

 
 


Torna la terza edizione della "mangiata dei 101 primi piatti"


Venerdì 22 novembre si svolgerà la terza edizione della manifestazione culinaria "La mangiata dei 101 primi piatti" organizzata dall'associazione cuochi fiorentini e dalla Confconsumatori di Prato.
Ricordiamo che la manifestazione nasce per diffondere la cultura del mangiare sano, del mangiare prevalentemente alimenti che siano alla base della piramide alimentare come la pasta che può essere abbinata a condimenti diversi come le verdure.
La manifestazione si svolgerà con le stesse modalità delle precedenti edizioni; nella quota di 20 euro è compreso il consumo di acqua a volontà e caffè alla fine della serata.
Per informazioni telefonare al 055/8979432 o al 3665887585 chiedendo di Laura o Angelo.
Oppure telefonare dalle 15 alle 20 escluso il giovedì al 3804640227 e chiedere di Marco.
Le iscrizioni si chiuderanno il giorno 21 novembre 2013.

Il Presidente dell'Associazione Cuochi Fiorentini Angelo Mazzi
Il Presidente della Confconsumatori Provinciale di Prato Marco Migliorati

 
 


Finta indagine Confconsumatori a Parma


Parma, 5 novembre 2013 - Lo sportello di Parma di Confconsumatori ha ricevuto, nell'ultima settimana, alcune segnalazioni da parte di cittadini di Parma e provincia, che sostenevano di essere stati contattati telefonicamente da un'operatrice che si è qualificata come "Confconsumatori". Il contenuto della telefonata, secondo le testimonianze raccolte era a grandi linee questo: "Buongiorno, sono della Confconsumatori stiamo svolgendo un sondaggio perchè abbiamo riscontrato degli aumenti ingiustificati nelle bollette di luce e gas nelle province di Parma e Piacenza. Lei quanto paga in bolletta?". Confconsumatori chiarisce di non avere autorizzato nessuna indagine di mercato né nel territorio provinciale né in quello nazionale e di non avere nulla a che fare con le telefonate di cui è venuta a conoscenza tramite la segnalazione di alcuni soci che, giustamente, si sono insospettiti.
Chi avesse ricevuto telefonate simili è pregato di segnalarlo alla sede di Confconsumatori Parma (0521/230134 o parma@confconsumatori.it) che sta valutando di presentare un esposto contro ignoti e denunciare all'Autorità competenti la pratica scorretta posta in essere.
Il consiglio dell'associazione ai consumatori è, come sempre, quello di non fornire mai al telefono i propri dati sensibili e di diffidare di eventuali suggerimenti o indicazioni che potrebbero essere stati forniti da operatori non autorizzati.

 
 


Confconsumatori su "Mi manda Rai tre"


Dopo i tanti successi ottenuti dalla Confconsumatori di Prato in materia bancaria, alcuni soci sono stati intervistati ed ascoltati dalla trasmissione di "Mi manda Rai3" in piazza Duomo a Prato.
Infatti sono tanti i cittadini che a Prato hanno subito perdite economiche dovute alla colpa delle banche e grazie alla Confconsumatori di Prato molti di questi sono riusciti a riottenere gran parte del capitale perduto. Infatti alla Confconsumatori di Prato esiste uno specifico sportello, lo STUB (sportello per la tutela degli utenti delle banche) dove vengono trattate centinaia di pratiche sui casi più noti come Cirio, Parmalat e Bond Argentini (di cui molte ancora in corso),Lehmann e moltissimi altri casi meno conosciuti ma ugualmente insidiosi per i risparmiatori, quali quelli dei piani ForYou e quello dell'anatocismo e dell'usura.
Dopo la recente sentenza della Cassazione è stato stabilito come doveva essere calcolato il tasso usuraio nei mutui e nei finanziamenti ed emergerebbe che gran parte dei mutui e dei finanziamenti sono a tasso usuraio.
Si ricorda a tutti i cittadini che hanno problematiche bancarie e vogliono sapere se al proprio mutuo o finanziamento è stato applicato un tasso usuraio che lo sportello della Confconsumatori di Prato si trova nel viale Montegrappa, 120, ed è aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19,00 mentre è possibile trovare la Confconsumatori anche il mercoledì e il venerdì dalle ore 18.00 alle ore 20.00 presso l'area Youtility del centro commerciale "I Gigli" a Campi Bisenzio o il mercoledì dalle ore 15,00 alle ore 17,00 presso la sede della Fratellanza Popolare di San Donnino posto in via delle Molina a Campi Bisenzio o telefonare al cell. 3804640227 dalle 15.00 alle 19.00.

 
 


Invito alla conferenza stampa per l'apertura del secondo sportello di Area Metropolitana


CONFCONSUMATORI
AREA METROPOLITANA FIRENZE – PRATO- PISTOIA
email confconsumatori.fipopt@gmail.com - tel. 331/1202507 - fax 178/2285561

Sede FIRENZE via Modena, 23 tel. 055/585564 dal lun al ven ore 16,00/19,00
Sede PRATO viale Montegrappa, 120 tel. 380/4640227 lun – mer - ven ore 16,00/19,00
Sede PISTOIA Galleria Nazionale, 41 tel. 327/2050722 lun ore 9,00/14,00 e mer - ven ore 14,30/19,30

Campi Bisenzio il 04/10/2013
INVITO ALLA CONFERENZA STAMPA
CONFCONSUMATORI APRE ALLA FRATELLANZA POPOLARE DI SAN DONNINO

Il giorno lunedì 07 ottobre 2013 alle ore 16.00 presso la sala convegni sede della Fratellanza Popolare di San Donnino posta in via delle Molina a Campi Bisenzio verrà inaugurato con una conferenza stampa l’apertura del secondo sportello di Area Metropolitana per la difesa dei diritti dei consumatori gestito dalle Associazioni Provinciali della Confconsumatori di Firenze Prato e Pistoia.
Partendo dal 9 ottobre 2013, tutti i mercoledì dalle ore 15.00 alle ore 17.00 presso la sede della Fratellanza Popolare, tutti i soci della Fratellanza Popolare ma anche tutti i cittadini potranno trovare un incaricato della Confconsumatori che darà le informazioni e le risposte per affrontare i problemi riguardanti problemi con bollette telefoniche, bollette di acqua, luce e gas, compravendite immobiliari sbagliate, investimenti e rapporti bancari, usura anatocismo bancario, protesi difettose, assicurazioni e tanti altri problemi legati alla vita quotidiana.
Alla Conferenza saranno presenti il Presidente della Fratellanza Popolare Ciriolo Alessio, il Vice-Presidente Regionale della Confconsumatori Avv. Daniele Nicolin i Presidenti Provinciali della Confconsumatori di Firenze Carlo Catalani, di Prato Marco Migliorati e di Pistoia.
I cittadini potranno contattare la Confconsumatori di Area Metropolitana direttamente presso lo sportello della Fratellanza Popolare il mercoledì dalle ore 15.00 alle ore 17.00 o presso lo sportello dei Gigli i giorni mercoledì e venerdì dalle ore 18.00 alle ore 20.00 oppure telefonando al 3311202507 o via e-mail confconsumatori.fipopt@gmail.it fax 178/2285561 oppure direttamente alle tre sedi Provinciali più vicine.

 
 


Conversione in legge "decreto del fare": cosa cambia per i consumatori


Con la legge n. 98 del 9 agosto 2013 è stato convertito il legge il d.l. 21 giugno 2013 n. 69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia, c.d. "decreto del fare".
L'intervento legislativo ha introdotto numerose ed importanti per il consumatore. Esse si possono così sintetizzare.
RAPPORTO CITTADINO - CONCESSIONARIO DELLA RISCOSSIONE
È stata prevista:
1) la possibilità per il contribuente di chiedere la dilazione del pagamento dei debiti tributari in 120 rate mensili, vale a dire in 10 anni, qualora ricorra una grave situazione di difficoltà;
2) la decadenza dal piano di rateizzazione solo dopo che non siano state pagate 8 rate (e non due rate come avveniva in passato) anche non consecutive;
3)divieto di espropriazione dell'unico immobile di proprietà del debitore adibito a casa di abitazione dello stesso.

Dilazione dei debiti tributari in 120 rate mensili
Il contribuente può chiedere la dilazione dei debiti tributari in 120 rate mensili (vale a dire sino a dieci anni) purché, però, ricorra una comprovata e grave situazione di difficoltà. Per tale si intende "quella in cui ricorrono congiuntamente le seguenti condizioni: a)accertata impossibilità per il contribuente di eseguire il pagamento del credito tributario secondo un piano di rateizzazione ordinario; b)solvibilità del contribuente, valutata in relazione al piano di rateizzazione concedibile ai sensi del presente comma" (art. 52 c.d. decreto del fare). In buona sostanza il contribuente, al momento della richiesta di dilazione, dovrà dimostrare al concessionario che, nella fattispecie in esame, ricorrano entrambi i requisiti previsti dalla legge. È opportuno, quindi, che il consumatore predisponga tutta la documentazione necessaria a dimostrare che lo stesso è impossibilitato a rispettare gli impegni che derivano da un piano di dilazione ordinario, il quale può avere una durata massima di 72 rate mensili, ed inoltre che la situazione di crisi economica non è, però, così grave da pregiudicare anche il pagamento di un piano di rientro straordinario in 120 rate (vale a dire in 10 anni). Ad ogni buon conto, al di là della dilazione concessa, mentre prima della conversione e della entrata in vigore del c.d. decreto del fare, il consumatore inadempiente nel pagamento di due rate consecutive del piano di dilazione decadeva dallo stesso, a seguito dell'intervento legislativo in esame, la decadenza dal beneficio di dilazione avviene a seguito del mancato pagamento di otto rate, anche non consecutive.

Impignorabilità dell'unico immobile, adibito ad uso abitativo, di proprietà del debitore
Di particolare importanza, è l'intervento contenuto nel decreto del fare, convertito con legge 98/13, con il quale è stato completamente modificato l'art. 76 d.p.r. 602/1973 in materia di espropriazione immobiliare da parte del concessionario della riscossione. Il legislatore, infatti, ha previsto che il concessionario della riscossione non possa dare corso alla espropriazione immobiliare del debitore qualora l'immobile: a)costituisca l'unico immobile di proprietà del debitore; b)sia adibito ad uso abitativo; c)costituisca la residenza anagrafica del debitore. Inoltre il concessionario non potrà procedere ad espropriazione immobiliare: a) qualora l'importo complessivo dovuto dal contribuente non superi € 120.000,00; b)qualora non siano decorsi almeno sei mesi dall'iscrizione dell'ipoteca prevista dall'art. 77 dpr 602/1973 senza che il debito sia stato estinto.
Il divieto di espropriazione non è previsto, pur ricorrendo i requisiti esaminati, per gli immobili classificabili come di lusso.

MULTE CON LO SCONTO DEL 30%
Modifica art. 202 CdS
Ha diritto ad uno sconto del 30% chi paga una sanzione pecuniaria inflitta per violazione del codice della strada entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica.
- In caso di verbale di contestazione (rilasciato direttamente al cittadino) l'agente indicherà nel verbale stesso l'ammontare della somma ridotta del 30%. Contestualmente saranno consegnate documentalmente al cittadino tutte le informazioni necessarie per usufruire del pagamento ridotto in modo corretto.
- Nel caso in cui l'accertamento di infrazione venga lasciato sul parabrezza (per esempio multa per divieto di sosta), l'agente indicherà nei moduli la somma ridotta del 30%, pagabile entro 5 giorni.
- In caso di notifica del verbale alla residenza del cittadino sarà notificata anche documentazione relativa alla possibilità di ridurre la sanzione del 30%, se il pagamento è effettuato entro cinque giorni dalla notifica stessa. In tale ipotesi sarà allegato un bollettino prestampato solo in parte, dove il cittadino indicherà la somma ridotta del 30%, cui è necessario aggiungere quanto dovuto per le spese di notifica e accertamento. In ogni caso è ammesso il pagamento entro 60 giorni dalla notifica del verbale attraverso altro bollettino, sempre allegato allo stesso, già compilato in ogni sua parte.

PROCEDURA DI MEDIAZIONE OBBLIGATORIA
La conversione in legge del c.d. decreto del fare ha reintrodotto, con alcune novità, la procedura di mediazione, prevedendo una serie di tematiche nelle quali la stessa è obbligatoria.
Per quel che interessa al cittadino - consumatore è opportuno ricordare che la procedura di mediazione è obbligatoria, ad esempio, per tutte le controversie aventi ad oggetto: a)contratti bancari, finanziari ed assicurativi; b)risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria; c)condominio (ricordiamo che anche il condominio è, ormai pacificamente, considerato in giurisprudenza consumatore).

 
 


Amministratore scappa coi soldi dei condomini


Torino, 29 maggio 2013 - L'amministratore scappa con i soldi dei condomini: Confconsumatori Torino a lavoro per tutelare gli inquilini, tra cui molti pensionati, che si erano affidati all'Amministratore A. M., che gestiva decine e decine di stabili a Torino e provincia.
L'associazione è stata incaricata di assistere alcuni condomini amministrati dal Signor A. M., i quali, ignari di quanto stava accadendo, hanno continuato a dare la propria fiducia (ed i propri soldi) a chi gestiva il loro patrimonio e oggi, purtroppo, si trovano ad affrontare nuovi pagamenti per ripristinare la situazione contabile degli stabili.
Confconsumatori Torino sta, inoltre, valutando l'opportunità di promuovere un'azione nei confronti della Banca su cui erano aperti i conti correnti intestati ai condomini.
"Questi fatti sono molto gravi - commenta il presidente provinciale Marcello Gori - tra le vittime vi sono molti anziani e persone che arrivano a fine mese con difficoltà a causa della crisi e che sono costrette ora a ripagare somme ingenti per spese ordinarie e straordinarie a suo tempo versate e sparite dal conto corrente. A causa del carattere occulto degli ammanchi, i condomini ne sono venuti a conoscenza solo da poco tempo. D'altronde, a dire della Banca in cui erano stati aperti i conti correnti intestati ai vari condomini, l'unico soggetto abilitato a visionare l'estratto conto era lo stesso Amministratore, che ha violato i doveri del proprio ufficio. Alcune società fornitrici di servizi hanno già provveduto a richiedere il pagamento del dovuto, anche mediante azioni giudiziarie, ma la notifica degli atti era, anche nel caso, fatta solo all'amministratore come per legge".
"Ci vuole tempo per ricostruire le singole situazioni - conclude Gori - In ragione di ciò, attesa anche la rilevanza degli esborsi, si chiede formalmente a tutti gli enti e società che hanno emesso fatture dirette a questi condomini, di valutare la possibilità di concedere dilazioni dei pagamenti, in particolare delle utenze domestiche, attesa la buona fede degli amministrati, che non sono stati informati di alcunché fino ad ora e devono rimediare al comportamento di chi ha tradito la loro fiducia. La Confconsumatori è determinata ad accertare le responsabilità di tutti coloro che, in modo diretto o indiretto, hanno permesso che questi indebiti ammanchi si potessero verificare ai danni di cittadini onesti e scrupolosi".

 
 


Scuola ed educazione alimentare in provincia di Grosseto


Grosseto, 15.5.2013 - Si è concluso il "tour" di Confconsumatori nelle scuole superiori grossetane, avente ad oggetto la formazione e l'educazione ad una corretta alimentazione da parte dei giovani. Il progetto, patrocinato dalla Regione Toscana dipartimento politiche dei consumatori, ha visto il coinvolgimento di 5 scuole superiori grossetane, per un totali di 10 classi incontrate e complessivamente 230 ragazzi che hanno partecipato ai seminari organizzati dall'associazione dei consumatori. Le lezioni per una corretta e sana alimentazione sono state tenute dal Dr. Roberto Alessi. La partecipazione delle scuole, insegnanti e ragazzi è stata attiva ed interessata, tanto che alcuni insegnanti hanno chiesto di reiterare gli interventi anche nei mesi prossimi. La formazione e l'educazione dei giovani consumatori è una priorità istituzionale dell'associazione.
Progetto realizzato nell'ambito del programma generale di attività della Regione Toscana, U.O. politiche dei consumatori, dell'anno 2010 finanziato con fondi del Ministero dello Sviluppo Economico.

 
 


Intesa tra Confconsumatori e IKCral Campania


Salerno, 11 aprile 2013 - Confconsumatori Salerno ha siglato un protocollo di intesa con l'associazione IKCral Campania, rappresentata da Francesco Antonio Loreto, sia per offrire servizi d'informazione per la diffusione della cultura dei diritti dei consumatori agli aderenti a IKCral Campania, sia per offrire ai soci della Federazione Provinciale Salerno Confconsumatori i vantaggi di numerosi servizi tra cui attività culturali, ricreative, sportive ed assistenziali, organizzati da IKCral.
La IKCral è un'associazione senza scopo di lucro; nasce nell'aprile del 2011 con l'intento di aggregare i dipendenti della grande distribuzione e tutti coloro che vengono presentati dai soci per offrire numerosi servizi. Si inserisce nella grande famiglia del Cral che, per regolamento, ha il compito sociale di promuovere l'impiego del tempo libero del lavoratore e dei soci, attraverso iniziative atte a sviluppare le capacità morali, intellettuali, fisiche, sportive, culturali, artistiche e simili, nonché di individuare e promuovere iniziative ricreative, turistiche, di solidarietà ed umanitarie.
Confconsumatori è nata a Parma nel 1976 per informare, organizzare e tutelare i consumatori (www.confconsumatori.it). É indipendente da partiti, sindacati, categorie economiche e pubblica amministrazione; non persegue finalità di lucro. La Federazione di Salerno - presieduta dall'avv. Sonia Costantino - opera dal 2003, svolgendo attività di informazione e tutela dei cittadini consumatori in materia di sicurezza alimentare, frodi commerciali, garanzia post vendita, turismo, diritti del passeggero, risparmio, assicurazioni, utenze telefoniche e domestiche (gas, energia, acqua, rifiuti), ecc.
"In forza del protocollo sottoscritto con l'associazione IKCral - dichiara l'avv. Sonia Costantino - per il quale ringrazio anzitutto il Presidente Francesco Antonio Loreto e il responsabile web Antonio Siracusa, gli iscritti a IKCral potranno rivolgersi alla sede Confconsumatori di Salerno per ottenere informazioni e consulenza, versando la quota di iscrizione a Confconsumatori a prezzo convenzionato. Inoltre - prosegue l'avv. Costantino - riceveranno la newsletter mensile on line dell'associazione, per essere continuamente informati dei propri diritti e di come farli valere".
I cittadini potranno contattare la Federazione Provinciale Salerno Confconsumatori telefonando al numero 081/951814 o via e-mail confconsumatorisa@libero.it fax 081/951814 oppure rivolgendosi ad Antonio Siracuso, responsabile web IkCral Campania via mail ikcral@gmail.com o tony.siracuso@gmail.com (www.Ikcral.it).

 
 


Chiusura ferie pasquali


La Confconsumatori di Prato informa che da mercoledì 27 marzo 2013 chiuderà la sede di viale Montegrappa 120, per le vacanze pasquali e riaprirà lunedì 8 aprile con il consueto orario 16.00/19.00.
Le aperture al centro commerciale "I Gigli" invece non subiranno variazioni e pertanto il mercoledì e il venerdì dalle ore 18.00 alle ore 20.00 è possibile ottenere le informazioni desiderate.
Ricordo a tutti che anche presso il centro commerciale è possibile ricevere informazioni circa il recupero del 12% sulle bollette dell'acqua versate da luglio del 2011 a oggi relativamente alla remunerazione del capitale investito da parte del gestore.
Auguro a tutti una buona Pasqua.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati

 
 


Caso Monte dei Paschi di Siena: quale tutela per i piccoli risparmiatori?


Confconsumatori incontra gli azionisti MPS a Siena
Giovedì 21 febbraio ore 12,00
sede di Confconsumatori
Viale Curtatone 12, SIENA
I recenti casi di Monte dei Paschi di Siena, Saipem, Fondiaria/Sai si aggiungono al lungo elenco di risparmio tradito (Parmalat, bond argentini, Cirio e molti altri) i cui costi gravano in massima parte sugli ignari risparmiatori e i piccoli azionisti. Nel corso della conferenza stampa, anche attraverso le testimonianze di alcuni azionisti presenti, verranno fornite informazioni ai piccoli risparmiatori MPS riguardo eventuali azioni di risarcimento danni. Confconsumatori, inoltre, illustrerà tutti gli strumenti di assistenza che sarà in grado di offrire e farà il punto sulle iniziative intraprese dall’associazione a livello istituzionale, come la richiesta inviata ai candidati premier nelle prossime elezioni di dare vita ad una Procura nazionale contro i reati finanziari.
Interverranno:
Mara Colla, Presidente Confconsumatori Nazionale
Avv. Marco Festelli, Presidente di Confconsumatori Toscana
Avv. Luca Baj, Legale di Confconsumatori già impegnato nei processi penali Parmalat
Avv. Duccio Panti, Responsabile di Confconsumatori Siena
Ingresso libero
Per informazioni contattare la sede di Confconsumatori Siena: 331/8823533

 
 


Nuova sede a Viareggio


Viareggio, 18.2.13 -La Confconsumatori, dopo la pausa natalizia, riapre il proprio sportello di Viareggio che avrà sede in Via Regia n. 58. Il nuovo numero di telefono e' 335.6930393. Resta immutato l'indirizzo di posta elettronica confconsumatori.lu@virgilio.it. La Sede sarà aperta al pubblico i giorni di martedì e giovedì ore 16-19. Qui i cittadini consumatori potranno ottenere assistenza ed informazioni in quelle che sono le problematiche purtroppo quotidiane legate al consumo ed all'utenza, ad esempio disservizi dei gestori di telefonia, bollette gas ed elettricità ed anche controversie con Banche ed Assicurazioni.

 
 


Confconsumatori: i risultati del punto informativo al centro commerciale "I gigli"


La Confconsumatori comunica il risultato dei primi 4 mesi di apertura dello sportello informativo presso il centro commerciale "I Gigli".
Nei 24 giorni di apertura sono state date informazioni ad oltre 300 persone che si sono rivolte allo sportello della Confconsumatori per chiedere ed avere aiuto sui tanti problemi che li affliggono. I problemi più sentiti sono stati quelli sugli investimenti bancari come i titoli ForYou, bond Cirio e sull'anatocismo bancario cioè il pagamento degli interessi sugli interessi, molti sono stati anche i problemi legati alle bollette di luce, acqua e gas, ma non sono mancati certo i problemi per la telefonia mobile e quelli legati alla convenienza dell'installazione del fotovoltaico. Molte informazioni sono state date a coppie di giovani che prima di comprare casa per non avere delle fregature si sono informati al nostro sportello dimostrando particolare intelligenza rispetto a chi si affida solo alle agenzie immobiliari. Ricordiamo a tutti i cittadini che Confconsumatori ha iniziato la raccolta delle adesioni per la causa collettiva contro il gestore dell'acqua per riavere il 12% circa delle bollette pagate dal luglio del 2011 ad oggi per maggiori informazioni potete rivolgervi o presso il punto informativo dei Gigli o alla sede di Prato posta nel viale Montegrappa 120.
La Confconsumatori di Area Metropolitana è presente ai Gigli presso l'Area Utility tutti i mercoledì e i venerdì dalle ore 18.00 alle ore 20.00, oppure è contattabile via mail confconsumatori.fipopt@gmail.com o al cell. 3311202507.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Coordinatore di Area Metropolitana, Marco Migliorati

 
 


Scuola ed educazione alimentare in provincia di Grosseto. La Confconsumatori incontra gli studenti dell'ITC V. Fossombroni


Grosseto, 14.2.2013 - Nell'ambito del programma generale di intervento della Regione Toscana, per l'anno 2012/2013, di iniziative in favore dei consumatori la Confconsumatori, federazione Regionale, avvierà il prossimo sabato 16 c.m. alle ore 11,00 gli incontri con le scuole. Come primo istituto superiore gli specialisti della Confconsumatori, in materia di educazione alimentare, incontreranno gli studenti ed i docenti di alcune classi dell'I.T.C. V. Fossombroni. La lezione, che avrà l'obiettivo di formare i giovani (futuri consumatori) ad una sana alimentazione e corretta educazione alimentare, verrà tenuta dal Dr. Roberto Alessi. E' compito prioritario per le associazioni dei consumatori formare ed informare i cittadini ad un corretto "consumo" anche alimentare nel principale interesse delle tutela della salute (diritto fondamentale riconosciuto dall'articolo 2 del codice del consumo). Peraltro Confconsumatori è in prima linea nella difesa della salute dei consumatori e nella loro informazione per una sana alimentazione, essendosi costituita parte civile in diversi processi sia a Grosseto che altrove nonché avendo già svolto per conto di Regioni e Ministeri corsi di formazione/informazioni ai giovani ed agli insegnanti.
Attività realizzata nell'ambito del programma generale di intervento anno 2010 della Regione Toscana, dipartimento tutela dei consumatori, realizzato con fondi del Ministero dello Sviluppo economico.
Il presidente, Marco Festelli

 
 


Sportello di Grosseto: un anno (2012) in numeri

Grosseto, 29.1.2013 - Nell'anno 2012 lo sportello grossetano della Confconsumatori ha assistito 340 grossetani in varie pratiche legate al consumo. Rispetto al 2011 il dato è pressochè identico (erano 342 nel 2011). Tuttavia sono in diminuzione le liti con i gestori di telefonia che scendono da 137 a 95 (nel 2012). Resta quasi identico il dato relativo alle problematiche con le utenze domestiche (energia, gas e acqua) che vedono lo sportello attivato da un centinaio di utenze. Segnalano invece un incremento esponenziale i cittadini che hanno chiesto assistenza nei reclami con la pubblica amministrazione, come multe e cartelle esattoriali, che passano dai 19 casi del 2011 ai 58 dell'anno 2012. In lieve aumento anche i reclami verso banche ed assicurazioni che passano dai 30 del 2011 ai 36 dell'anno 2012. Diminuiscono anche le procedure di conciliazioni attivate tramite della Confconsumatori che scendono dalle 89 del 2011 alle 66 del 2012, questo a causa dei costi (che prima non erano dovuti in controversie di modesto importo) delle procedure imposte dall'entrata in vigore del decreto legislativo 28/2010.
L'ufficio stampa





Sede di Grosseto: variazione orari

Grosseto, 5.1.2013 - La Confconsumatori grossetana riaprirà il prossimo 7.1.2013 il proprio sportello con una novità. Infatti la sede di Via Ronchi 24, per il notevole incremento di richieste di assistenza, sarà aperta al pubblico un giorno in più alla settimana.
I consumatori ed utenti che necessitano di assistenza potranno accedere alla sede grossetana oltre che nei giorni di martedì ore 16-19, mercoledì ore 14,30-16,30, giovedì ore 9-12, venerdì ore 16-19 anche la giornata del sabato mattina dalle ore 10,00 alle ore 12,00.
Per informazioni è possibile telefonare al numero 0564,418276 oppure via e mail all'indirizzo grosseto@confconsumatori.
E' possibile dialogare anche attraverso il sito istituzionale www.confconsumatoritoscana.it nella sezione "Contattaci/L'elenco delle sedi".





Confconsumatori, anche sotto le festività presente al centro commerciale I Gigli

Firenze, 21.12.2012 - Nel momento dell'anno di maggior "consumo" Confconsumatori manterrà il proprio presidio presso il centro commerciale I Gigli. Infatti lo sportello aperto presso detta struttura, a disposizione di tutti gli interessati, manterrà la propria presenza- anche in questa pausa natalizia- tutti i mercoledì e venerdì dalle ore 18 alle ore 20,00. Non solo gli utenti del centro commerciale potranno intervenire ma anche coloro che necessitano di assistenza possono recarsi presso il centro commerciale per ottenere i consigli di Confconsumatori.
Il presidente, Marco Festelli





Fiocco azzurro alla Confconsumatori di Prato

Siamo molto soddisfatti di inviare questo originale e speciale comunicato stampa che esce fuori dal solito comunicato riguardante i soprusi subiti dai cittadini. Con il presente comunicato infatti, la Confconsumatori di Prato e la Confconsumatori Toscana sono felici di annunciare che il giorno 04/12/2012 è nato Edoardo figlio dell'avvocato Rosanna Merlicco collaboratore della Confconsumatori di Prato dello studio dell'avv. Elisabetta Renier che ha risolto tanti problemi ai nostri soci pratesi.
Alla mamma Rosanna, a suo marito e a Edoardo vanno i migliori auguri di felicità salute e gioia da parte del Presidente Regionale della Confconsumatori Toscana avv. Marco Festelli e da parte di tutto il Consiglio Direttivo della Confconsumatori Provinciale di Prato con i suoi collaboratori avv. Elisabetta Renier, avv. Kira Maischberger, avv. Alessandro Fagni, avv. Barbara Valdiserra, avv. Daniele Nicolin, avv. Mario Palazzi, notaio Giampaolo Bon, arch. Fabio Rossi, geom. Fabio Caciolli, geom. Di Germano Marino, geom. Andrea Gori, geom. Stefano Belli, geom. Roberto Romani, geom. Andrea Graziano, geom. Gianfranco Scarmozzino, commercialista rag. Filippo Pecchioli, consulente del lavoro Annamaria Torracchi, consulente energetico dott. Davide Bria-Berter e ovviamente da ultimo Marco Migliorati Presidente Provinciale della Confconsumatori di Prato.





Sportello di area metropolitana: buono il risultato del primo giorno di apertura al centro commerciale "I Gigli". Ai cittadini di Prato le maggiori informazioni

Si è concluso positivamente il primo giorno di apertura dello sportello della Confconsumatori di Area Metropolitana presso il centro commerciale "I Gigli". Diversi i cittadini che si sono rivolti allo sportello informativo per chiedere e avere informazioni, i quali, dopo essere stati aiutati sono stati invitati a recarsi presso gli sportelli provinciali più vicini alle loro abitazioni. Le persone che per ora si sono rivolte allo sportello erano da sole a parte una coppia, i Comuni di provenienza invece confermano Prato come la città dove i suoi cittadini si rivolgono senza paura alle associazioni di consumatori seguito a ruota dal Comune di Campi Bisenzio e uno da San Miniato a Pisa.
Le materie che principalmente sono state trattate con semplici informazioni sono state le problematiche bancarie, seguite da quelle telefoniche e una problematica di edilizia sul fotovoltaico.
Esprimo come coordinatore della Confconsumatori di Area Metropolitana e come Presidente Provinciale di Prato, la mia piena soddisfazione per il buon risultato raggiunto nel primo giorno e in soli due ore di apertura dello sportello e sono sicuro che nei giorni successivi diventeremo un punto di riferimento informativo per molti cittadini. Questo risultato è anche una bella soddisfazione per le scelte operate dalla Direzione e dalla Presidenza del Consorzio dei Gigli che hanno creduto ed investito nell'iniziativa di aprire uno sportello di informazione ai cittadini.
Ricordo che la Confconsumatori di Area Metropolitana è presente ai Gigli presso l'Area Utility tutti i mercoledì e i venerdì dalle ore 18.00 alle ore 20.00, oppure è contattabile via mail confconsumatori.fipopt@gmail.com o al cell. 3311202507.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato e Coordinatore di Area Metropolitana, Marco Migliorati





Ai Gigli lo sportello Confconsumatori

Campi Bisenzio (Firenze), 6 novembre 2012 - Aprirà mercoledì 7 novembre a I GIGLI il primo sportello di Confconsumatori a disposizione dei frequentatori di un centro commerciale in Italia.
Questa mattina è stato firmato l'accordo per l'apertura dello Sportello tra il direttore del centro commerciale I Gigli, Yashar Deljoye Sabeti e il presidente di Confconsumatori Toscana Marco Festelli. Lo Sportello, il primo di questo genere in un centro commerciale, sarà aperto nell'area Youtility al primo piano di Corte Lunga de I Gigli il mercoledì e venerdì dalle 18 alle 20.
"Sono orgoglioso di ospitare lo Sportello Confconsumatori che partirà in via sperimentale - ha detto il direttore dei Gigli Yashar Deljoye Sabeti - lo Sportello è un unicum per il centro commerciale, per una realtà come la nostra che vive di commercio. Crediamo ad oggi sia un servizio utile per clienti e dipendenti, che sono circa 1800. Qui si vive di shopping, ma anche di servizi e attività culturali e sociali e quindi ci siamo chiesti perché i clienti o i dipendenti non possono avere a disposizione un servizio come questo vicino al proprio posto di lavoro. Questo è uno sportello di area metropolita, che va oltre i confini di Campi Bisenzio, ma abbraccia Firenze, Prato e Pistoia bacino da dove arrivano anche i nostri clienti. E se ci sarà bisogno in futuro potremo incrementare le aperture dello Sportello".
"Questo Sportello e' il primo in Italia - ha detto il presidente regionale di Confconsumatori Marco Festelli - un consumatore informato può determinare un risultato per le imprese che lavorano bene. I consumatori non sono solo i clienti, ma anche i lavoratori all'interno del centro commerciale e se tutto questo è vicino al posto di lavoro ci si sente più tutelati". Lo Sportello si occuperà di tutela installazione impianti fotovoltaici, tutela delle compravendite immobiliari e sportello edilizia, tutela del risparmio, tutela di sicurezza stradale, difesa del turista, tutela contro i gestori di servizi pubblici (telefonia, bollette utenze domestiche acqua, Enel, gas, cartelle esattoriali, servizi postali, bancari, assicurativi) e calcolo Imu.
Alla presentazione di questa mattina oltre ai presidenti di Confconsumatori di Firenze, Prato e Pistoia era presente anche il presidente del consiglio comunale di Campi Bisenzio Alessandro Tesi.





FUGA DA "ALCATASS" - Consumatori contro il caro-vita
19 settembre - ore 12.00
Piazza di Montecitorio, Roma

Parma, 18 settembre 2012 - Domani, 19 settembre, le associazioni dei consumatori italiane che hanno indetto la Giornata nazionale contro il carovita (Associazione Consumatori Utenti, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codacons, Codici, Confconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori, con la partecipazione di Coldiretti, Acli Terra e Comitas) scenderanno in piazza alle ore 12 davanti Montecitorio e metteranno in atto una clamorosa forma di protesta mai realizzata prima in Italia.
"Si tratta di una iniziativa molto singolare - spiegano le associazioni - destinata ad attirare l'attenzione dei mass media di tutto il mondo ma soprattutto quella del Governo e delle istituzioni italiane, finora indifferenti alle problematiche concrete dei consumatori".
Una delegazione costituita dai presidenti delle 9 associazioni chiederà poi di essere ricevuta da Mario Monti, al fine di consegnare al Premier le richieste dei consumatori italiani contro il carovita, misure che a regime porterebbero ad un risparmio di circa 2.500 euro annui a famiglia.
In particolare i consumatori chiedono al Governo:
-  Stop all'accanimento fiscale e riduzione del peso fiscale per le famiglie;
-  creazione di un Dipartimento ad hoc dedicato ai consumatori, che abbia la possibilità di elevare sanzioni contro le speculazioni e che studi misure concrete contro il caro-vita;
-  Spending review sugli sprechi della politica e introduzione del Rating del pubblico amministratore;
-  Revisione dei meccanismi di riscossione tributaria con introduzione della Patrimoniale su tutti i redditi;
-  Abolizione delle accise sui carburanti antecedenti al 2002;
-  Revisione degli incentivi fiscali sulle fonti rinnovabili;
-  Detraibilità di tutte le spese sostenute per il fabbisogno domestico (Casa, bollette, salute, formazione, mobilità, ecc...);
-  Congelamento per 3 anni dei prezzi dei beni di prima necessità e delle tariffe energetiche;
-  liberalizzazione dei saldi tutto l'anno, dando ai commercianti la possibilità di scegliere quando scontare la proprio merce;
-  Reintroduzione del canone calmierato per le locazioni ad uso abitativo;
-  Aumento dell'entità delle sanzioni elevabili dalle Autorità indipendenti (Agcom, Antitrust, ecc.).





Ancora una volta con successo la Confconsumatori Prato in aiuto ad una famiglia pratese

Questa volta è stata una famiglia pratese che si è rivolta al legale della Confconsumatori di Prato Avv. Elisabetta Renier per ottenere ragione su una società di Prato che non voleva consegnargli la nuova auto acquistata. Nonostante la famiglia D.R. di Prato avesse stipulato un contratto di acquisto di una autovettura che prevedeva il termine della consegna entro fine gennaio e avesse regolarmente versato l'acconto pattuito e nonostante la vettura acquistata fosse regolarmente arrivata all'azienda, la stessa non gli veniva consegnata.
Inutili sono stati i tentativi fatti direttamente dalla famiglia di farsi valere le proprie ragioni fino a quando marito e moglie non hanno deciso di rivolgersi alla Confconsumatori di Prato e, guarda caso, sono stati subito contattati dalla società che gli ha consegnato regolarmente il veicolo.
Stiamo ottenendo, afferma il Presidente Marco Migliorati, forti soddisfazioni aiutando specialmente le famiglie di Prato che ci ringraziano continuamente per le informazioni e l'aiuto che diamo.
Attualmente grazie ad un accordo con un pool di liberi professionisti architetti e geometri, i soci della Confconsumatori con un piccolissimo contributo potranno farsi fare il calcolo dell'IMU per l'abitazione principale e della relativa pertinenza senza problemi, l'importante visto l'approssimarsi della scadenza che i cittadini si rivolgano a noi il prima possibile. La Confconsumatori si trova a Prato nel viale Montegrappa 120 ed è aperta il lunedì mercoledì e venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00, cell. 3804640227 disponibile negli orari suddetti.





a Prato il primo sportello a tutela del risparmiatore

Prato, 19.2.2012 - Dopo anni di battaglie e di vittorie contro le banche la Confconsumatori di Prato inaugura il primo sportello interamente dedicato alle controversie bancarie ed alla tutela non solo dei risparmiatori ma di tutti coloro che hanno a che fare, per lavoro o per motivi personali, con gli istituti di credito. Il servizio sara' identificato dall'acronimo "STUB", ovvero "Sportello Tutela Utenti Bancari" ed aprirà ufficialmente i battenti lunedì 27 febbraio alle ore 16 presso la sede provinciale quando verrà presentato ufficialmente ai soci ed alla stampa.
"Siamo orgogliosi di iniziare questa avventura - afferma Marco Migliorati presidente provinciale Confconsumatori - e di essere i primi a sperimentarla a Prato. E' molto tempo che con i miei collaboratori stiamo accarezzando l'idea di costituire questo speciale servizio ed ora e' arrivato il momento giusto visto che i professionisti di cui ci avvaliamo da anni, hanno raggiunto un livello di preparazione ed esperienza veramente elevato".
La Confconsumatori e' infatti balzata agli onori della cronaca per i frequenti successi contro le banche sui noti casi del "risparmio tradito": Bond Argentini, titoli Cirio e Parmalat, polizze index-linked, titoli Lehmann, Finmek e pacchetti ForYou. Controversie che hanno portato l'Associazione di via Umberto Giordano a far recuperare a cittadini di Prato centinaia di migliaia di euro ma che riguardano ancora qualcosa come qualche milione di euro di risparmi andati in fumo con i "titoli spazzatura" e su cui si sta concentrando l'attività dei legali della Confconsumatori.
"L'esperienza acquisita in questo tipo di cause - continua Migliorati - ci ha consentito di intraprendere un altro filone di cause contro gli istituti di credito, che riguarda fenomeni altrettanto dannosi per gli utenti bancari: l'anatocismo, la commissione di massimo scoperto e gli interessi ultralegali". Soprattutto l'anatocismo, ovvero la prassi delle banche di applicare sui conti correnti interessi su interessi, promette di interessare centinaia di cittadini e aziende pratesi strozzate dalle banche. "Con gli estratti conto alla mano - conclude Migliorati - i nostri avvocati hanno già affrontato dei casi di alcune piccole imprese di Prato con conti bancari in rosso che, dopo il ricalcolo corretto degli interessi si sono trovati addirittura a credito". Lo Sportello sara' attivo per tutti i cittadini interessati ogni lunedì pomeriggio dalle 16.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati





Partono le iscrizioni al corso sulle compravendite

Prato, 10.2.2012 - Da oggi sono aperte le iscrizioni al corso sulle compravendite organizzato dalla Confconsumatori di Prato e rivolto a chi deve comprare casa e non è ha conoscenza della materia.
Il primo corso si svolgerà mercoledì 7 marzo 2012 dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso la sala convegni dell'Aics di Prato posta in via Umberto Giordano, 12 a Prato, e sarà articolato in una sola sessione di due ore (17:00-19:00), oltre trenta minuti di domande dirette e chiarimenti.
Il corso nasce dall'esigenza di informare i cittadini che si accingono a comprare casa su quali rischi corrono nell'acquistare un immobile sia già costruito che da costruire. Perdere molti soldi perché ci siamo fidati delle parole date da una persona estranea che abbiamo conosciuto in una Agenzia Immobiliare o da qualche altra parte non è molto intelligente e noi cerchiamo di evitarlo. Prima di rivolgersi ad una Agenzia Immobiliare invitiamo quindi tutti i cittadini ad iscriversi al nostro corso tenuto dallo studio legale Elisabetta Renier e dall'Architetto Fabio Rossi che vi indicheranno quali domande fare all'Agenzia Immobiliare, cosa guardare quando andate a vedere un immobile, quali controlli dovete eseguire sulla documentazione per non avere problemi nel contratto e come effettuare i pagamenti degli acconti per non perdere tutti i soldi versati.
Per i soci della Confconsumatori il contributo al corso sarà di euro 30,00 per i non soci 70 euro ma per i primi 10 iscritti non soci il costo dell'iscrizione al corso compresa la tessera associativa sarà di 50,00 euro.
Per informazioni ed iscrizioni telefonare al 3804640227 il lunedì il mercoledì e il venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati





Convegno: "IL CODICE DEL TURISMO QUALI NOVITA' PER LA DIFESA DEI DIRITTI DEL TURISTA"

Grosseto, 3.10.2011 - Le rappresentanze provinciali di Grosseto delle Associazioni dei consumatori ADOC, CITTADINANZA ATTIVA, CONFCONSUMATORI, FEDERCONSUMATORI E U.N.C., hanno organizzato per il giorno 7.10.2011 ore 15,00, nella sala contrattazioni della Camera di Commercio, un convegno dal titolo ""IL CODICE DEL TURISMO QUALI NOVITA' PER LA DIFESA DEI DIRITTI DEL TURISTA".
L'iniziativa rientra nell'ambito della collaborazione ormai istituita tra le associazioni dei consumatori, la Camera di Commercio e l'azienda speciale della stessa Camera Arbitrale e di conciliazione, per la tutela dei diritti del turista e la risoluzione stragiudiziale appunto delle controversie tra turisti ed operatori economici (agenzie,tour operator, compagnie aeree, albergatori ecc…).
All'evento terrà una relazione l'Avv. Emilio Graziuso del foro di Brindisi, autore della monografia i nuovi contratti turismo edita da Giuffrè, che spiegherà le novità pratiche apportate nella materia del turismo dal nuovo codice del turismo entrato in vigore il 21 giugno di quest'anno. Dopo l'introduzione del presidente Lamioni e la relazione dell'Avv. Graziuso i rappresentanti delle associazioni dei consumatori terranno una tavola rotonda per analizzare le problematiche pratiche e concrete riscontrate dai turisti.
E' gradita la presenza della stampa locale.
Confconsumatori Grosseto

Ecco il programma:

CONVEGNO
"IL CODICE DEL TURISMO QUALI NOVITA' PER LA DIFESA DEI DIRITTI DEL TURISTA"

ORGANIZZATO DA
ADOC GROSSETO
CITTADINANZA ATTIVA GROSSETO
CONFCONSUMATORI GROSSETO
FEDERCONSUMATORI GROSSETO
UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI GROSSETO

COL PATROCINIO E LA COLLABORAZIONE Camera di Commercio di Grosseto e dell'azienda speciale Camera Arbitrale e di conciliazione della CCIAA di Grosseto

Grosseto, 7 ottobre 2011 ore 15,00
sala contrattazioni della CCIAA Via Cairoli 10 Grosseto

ore 15,00 registrazione partecipanti
introduzioni e saluti:
Giovanni Lamioni, Presidente della Camera di Commercio

RELAZIONE:
ore 15,30 Avv. Emilio Graziuso, autore della monografia"i nuovi contratti del turismo" edita da Giuffrè

TAVOLA ROTONDA ore 16,30:
Gianni Baiocco (Adoc Grosseto)
Giuseppe De Martis (Federconsumatori Grosseto)
Marco Festelli (Confconsumatori Grosseto)
Annibale Quaresima (Cittadinanza Attiva)
Paolo Pisani (U.N.C.)
ORE 17,30 DIBATTITO
CONCLUDE E MODERA
Alberto Zaccherotti (direttore operativo Camera Arbitrale)





Nuova attivita' svolta dalla Confconsumatori di Prato: un appuntamento fisso su Radio Insieme

La Confconsumatori di Prato comunica che grazie alla collaborazione raggiunta con Radio Insieme da martedì 17/05/2011 inizieranno ad andare in onda una serie di appuntamenti fissi dove si tratteranno argomenti interessanti ed utili per tutti i cittadini.
Inizieremo alle ore 14.30 parlando di Fotovoltaico con il nostro consulente energetico Dott. Davide Bria-Berter per poi affrontare anche altre tematiche tenute sempre dai nostri consulenti.
Ricordo a tutti che Radio Insieme può essere ascoltata per la Provincia di Prato sulle frequenze 94,900 mhz e per la Valdibisenzio sulle frequenze 102,00 mhz. Radio Insieme può essere ascoltata in tutta Italia anche collegandosi al sito www.radioinsieme.it.
Con questa collaborazione la Confconsumatori di Prato consolida ulteriormente la sua presenza sul territorio pratese e non. Ricordo il risultato dello strepitoso lavoro svolto nel 2010 dove in molte parti dell'Italia (dalla Valle d'Aosta, al Piemonte, al Lazio, all'Umbria, alla Lombardia) tanti cittadini, giornali e radio si sono interessati alla nostra attività ed hanno contattato ed intervistato il Presidente e i suoi professionisti per avere suggerimenti e consigli sui problemi della difesa dei cittadini dal turismo alle banche. Nel 2010 ben 745 persone ci hanno contattato per avere aiuto e spero che grazie a questa ulteriore iniziativa la Confconsumatori di Prato riuscirà ad aiutarne molti di più.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato
Marco Migliorati





Rinnovate le cariche della Confconsumatori in Toscana

Firenze, 14.5.2011 - L'assemblea dei delegati delle 10 federazioni provinciali della Confconsumatori in Toscana, si è riunita lo scorso 4 maggio a Firenze e all'unanimità ha confermato Marco Festelli quale presidente regionale per il prossimo quadriennio 2011-2014, per il suo terzo mandato consecutivo.
Il presidente Festelli sarà affiancato dal vice presidente Avv. Daniele Nicolin di Pistoia e dall'Avv. Francesca Galloni di Massa quale componente del direttivo con delega al coordinamento dell'attività dei professionisti che collaborano con l'associazione.
L'assemblea ha ringraziato il presidente uscente, riconfermato, per tutta l'attività svolta in questi anni che ha visto una crescita qualitativa e quantitativa importante nella Regione Toscana, crescita sia come numero di soci che come numero di federazioni e di sportelli di assistenza al cittadino consumatore.
Ovviamente un ringraziamento particolare è andato a tutti i componenti del consiglio uscente e alla Professoressa Laura Sturlese fondatrice dell'associazione in Toscana ed in molte altre Regioni d'Italia.
Marco Festelli
avv. Marco Festelli





Ottimo successo del Convegno sul Costo Ambientale e Sociale dei Consumi

Prato, 24/11/2010 - Si è svolto ieri sera presso la sala dell'Aics di Prato il primo convegno sul costo Ambientale e Sociale dei Consumi organizzato dall' Aics di Prato in collaborazione con Confconsumatori Prato. Il convegno ha riscosso un grande successo di pubblico tanto che sarà riproposto prossimamente in altra data che verrà comunicata tramite stampa. Dopo l'apertura iniziale con i saluti da parte del Presidente dell'Aics Massimo Pierri è intervenuto il consulente energetico Dott. Davide Bria-Berter che ha trattato e spiegato la questione sull'utilizzo dell'acqua naturizzata al posto del consumo dell'acqua in bottiglia che implica minori costi di trasporto e di inquinamento atmosferico nonché minori costi di smaltimento di rifiuti. Inoltre sono stati spiegati e messi a confronto i diversi sistemi di depurazione e purificazione dell'acqua di acquedotto con i relativi pro e contro in termini economici e salutistici. Al termine del convegno i saluti di chiusura da parte del Presidente della Confconsumatori di Prato Marco Migliorati che ha invitato tutti i presenti a partecipare al prossimo convegno in programma per sabato 11 dicembre sulla difesa del cittadino debole nella compravendita immobiliare
. "Sono stato molto contento di vedere tanti cittadini interessati a questo argomento": è questo il commento finale del Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati




Primo Convegno sul Costo Ambientale e Sociale dei Consumi

Prato, 15/11/2010 - Con la presente si comunica che martedì 23 novembre 2010 alle ore 21,15 presso la sala convegni dell'Aics di Prato posta in via U. Giordano, 12 piano primo, si terrà il primo Convegno sul costo Ambientale e Sociale dei Consumi organizzato dall'AICS di Prato in collaborazione con Confconsumatori Prato. Grazie all'accordo raggiunto tra AICS Prato e l'Azienda Naturizz'eau di Vacirca Fabrizio Giovanni, Concessionario per Prato e Provincia per S.I.D.E.A. Italia è stato possibile organizzare il Convegno nel quale si daranno informazioni utili sul risparmio energetico, sull'uso consapevole delle risorse e sulla riduzione dei rifiuti, attraverso l'incentivazione del consumo di acqua erogata dall'acquedotto. La Confconsumatori di Prato crede fermamente che un consumo di acqua dell'acquedotto porti ad una diminuzione reale del trasporto su ruota dell'acqua e quindi minor inquinamento atmosferico, minor consumo di carburante, minor plastica da smaltire e quindi più salute per i cittadini. Invitiamo quindi tutti i cittadini che sono interessati a partecipare al convegno a contattare la segreteria dell'Aics di Prato al numero 0574/32462.
Il Presidente della Confconsumatori Federazione Provinciale di Prato, Marco Migliorati




Grande successo in Italia delle iniziative intraprese dalla Confconsumatori di Prato.

Prato, il 27/10/2010 - Stanno ottenendo grande successo in Italia le iniziative intraprese dalla Confconsumatori di Prato. Domani saremo in diretta alle ore 09,45 su Radio Circuito 29 di Mantova che si può ascoltare facilmente collegandosi al sito http..//www.radiocircuito29.it/stream.htm dove il nostro consulente energetico Dott. Davide Bria Berter è stato contattato per parlare del fotovoltaico a seguito dell'apertura a Prato dello sportello per la difesa dei consumatori, dedicato a chi investe nelle energie alternative. Pochi giorni fa invece l'intervista di una radio del Lazio all'Avv. Alessandro Fagni riguardo le vittorie ottenute contro i Bond Argentina, Cirio e per le vittorie ottenute sulle vacanze rovinate. Inoltre diversi cittadini di altre regioni Valle d'Aosta, Piemonte, Lazio, Campania ci hanno contattato telefonicamente o tramite posta elettronica per avere informazioni sui loro problemi bancari e di vacanze rovinate.
Questa attenzione a livello nazionale, commenta il Presidente, è un grandioso riconoscimento del lavoro svolto fino ad oggi dalla Confconsumatori di Prato che ci gratifica dei sacrifici fatti tutti insieme, sia dai volontari e dai professionisti che operano qui a Prato sia per gli altri che operano a livello Regionale e Nazionale. Siamo sempre disponibili con i nostri professionisti ad affrontare localmente in trasmissioni radiofoniche o televisive i temi più sentiti per difendere i cittadini-consumatori come Bond Argentini, Cirio, Energie Rinnovabili e Compravendite immobiliari. Ricordo a tutti che lo sportello della Confconsumatori sarà a disposizione con i propri legali ogni lunedì e venerdì pomeriggio dalle 16 alle 19 presso la sede in Prato via Umberto Giordano, 12. La Confconsumatori può essere contattata al numero 3804640227.
Il Presidente della Confconsumatori Federazione Provinciale di Prato, Marco Migliorati




Turismo: dalla Sicilia fino a Prato, i successi della Confconsumatori

Prato, 3 settembre 2010 - Lo Sportello del Turista della Confconsumatori sta ottenendo, negli ultimi mesi, un successo dietro l'altro anche a Prato. Mentre da Catania, la Confconsumatori ottiene sentenze favorevoli dei Giudici di Pace sui casi di risarcimento dei danni per smarrimento dei bagagli e per vacanze rovinate in Egitto, lo Sportello del Turista di Prato non è da meno con una recente vittoria per un caso di imbarco aereo negato. I legali dell'Associazione Alessandro Fagni e Daniele Nicolin che collaborano con lo specifico servizio messo in piedi dalla Confconsumatori per tutelare i diritti dei tanti viaggiatori avevano di fronte il caso di una famiglia intera di Prato che non era potuta partire per una settimana in Egitto in quanto, al momento dell'imbarco aereo, la compagnia si era rifiutata di farli partire per l'assenza, sul passaporto dei genitori, della fotografia dei figli minori, obbligatoria per il paese di destinazione. Rivoltasi alla nostra associazione, la famiglia si è dunque rivolta al Giudice di Pace di Prato sostenendo come di quanto accaduto fosse responsabile l'agenzia di viaggi che, violando le norme del Codice del Consumo, non aveva adeguatamente informato i nostri associati dei requisiti anche formali per espatriare. Anzi, dai documenti, emergeva che l'agenzia - che secondo le norme a tutela del turista ha l'obbligo di fornire tutte le informazioni del caso - non si era curata di precisare quali documenti fossero necessari per recarsi in Egitto. Così la stessa agenzia, collegata ad un notissimo tour operator, è stata costretta a rimborsare ai nostri associati l'intero prezzo del biglietto aereo e del villaggio turistico prenotato, oltre ad una seppur modesta somma a titolo di risarcimento dei danni ed oltre all'integrale rimborso delle spese legali. "Decisioni di questo tipo - afferma il Presidente della Confconsumatori di Prato Marco Migliorati - sono quello che ci vuole perchè costituiscono un deterrente per le compagnie aeree, agenzie e tour operator che vogliono fare i furbi". "I casi che trattiamo allo Sportello infatti sono molti, dal volo cancellato al bagaglio smarrito" Lo Sportello del Turista è aperto ogni lunedì e venerdì pomeriggio e può essere contattato al numero 380/4640227 o via mail all'indirizzo, confconsumatori.po@libero.it




Riapertura della sede della Confconsumatori di Prato dopo le ferie estive

Prato, 01/09/2010 - Con la presente si comunica che da lunedì 06 settembre riaprirà la sede della Confconsumatori di Prato con il consueto orario il lunedì e il venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19,00. Si ricorda che recentemente sono stati aperti due sportelli dedicati sulle materie dell'edilizia e del turismo che hanno riscontrato un notevole interesse da parte dei soci. Un appello particolare va fatto anche a tutti gli investitori in Bond Argentina che ancora non si sono rivolti alla Confconsumatori di Prato, i quali, se ne ricorrono i presupposti, possono ancora riavere parte dei soldi investiti. Stiamo infatti predisponendo molte cause contro le banche e per il 90% dei soci che si sono rivolti ai nostri legali ci sono tutti i presupposti per riavere indietro dei soldi. Invitiamo quindi tutti i cittadini che hanno investito in Bond Argentina, che hanno problemi di lavori edili, che hanno avuto le vacanze rovinate o anche per tutte le altre problematiche consumeristiche a rivolgersi con fiducia presso la sede della Confconsumatori di Prato dove il personale competente li aiuterà ad affrontare e risolvere il proprio problema.
Maggiori informazioni potranno essere date presso la nostra sede a Prato, via Umberto Giordano, 12, aperta il lunedì e il venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00. La Confconsumatori può essere contattata al numero 380/4640227 o via mail all'indirizzo, confconsumatori.po@libero.it
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati




Prato: apertura dello sportello sulle problematiche edilizie

Prato, 25 giugno 2010 - Capita sempre più di frequente che si rivolgano alla Confconsumatori di Prato cittadini e soci per ottenere un consiglio e un aiuto in merito a situazioni di disagio e danno subito a seguito di lavori edili mal realizzati o con costi superiori alle previsioni, vizi e difetti che emergono successivamente alla conclusione delle opere, errori commessi da professionisti nel corso dell'assistenza tecnica prestata, spesso fonte di responsabilità con maggiori costi e spese a carico del cliente, che tuttavia non sempre possono essere riparati per la difficoltà a darne piena dimostrazione o per le lungaggini derivanti dalle procedure di indennizzo. La Confconsumatori di Prato ha aperto pertanto uno sportello specifico dedicato alle problematiche edilizie (ristrutturazioni, nuove edificazioni, manutenzioni straordinarie, manutenzioni ordinarie, ecc.) e intende fornire un valido e concreto aiuto a tutti quei cittadini e soci coinvolti come utenti finali in tali lavori avvalendosi dell'ausilio dei propri professionisti e legali del settore che sono in grado di vagliare il caso con la massima attenzione e stabilire se effettivamente sussistano i presupposti per ottenere il giusto ristoro per i disagi sofferti. Maggiori informazioni potranno essere date presso la nostra nuova sede a Prato, via Umberto Giordano, 12, aperta il lunedì e il venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00. La Confconsumatori può essere contattata al numero 380/4640227 o via mail all'indirizzo, confconsumatori.po@libero.it
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati




CONVEGNO "La tutela del consumatore contro le clausole abusive"

CAMERA CIVILE GROSSETO
CON IL PATROCINIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI GROSSETO

CONVEGNO
"La tutela del consumatore contro le clausole abusive"

GROSSETO 11 GIUGNO 2010 Ore 15,00 Hotel Airone

PROGRAMMA

Ore 15,00 registrazione partecipanti
Ore 15,15 Saluto Avv. Luigi Bonacchi (presidente consiglio dell'ordine degli avvocati Grosseto)
Ore 15,30 Saluto ed introduzione Avv. Massimo Ceciarini (presidente della Camera Civile)
Ore 16,00 Relazione Avv. Emilio Graziuso (autore del volume la tutela del consumatore contro le clausole abusive- Giuffrè editore).
Ore 17,00 Dibattito
Conclude e modera Avv. Marco Festelli (presidente Confconsumatori Toscana)

Pregasi confermare la presenza all'indirizzo di posta elettronica toscana@confconsumatori.it Verranno riconosciuti n. 2 crediti formativi per gli avvocati.

Realizzato nell'ambito del programma generale di intervento 2009 della Regione Toscana con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico




Prato: apertura dello sportello del turista

Apre anche a Prato, dopo Pistoia, lo sportello Confconsumatori per tutelare i diritti del turista.
"Da tempo - afferma il Presidente Provinciale Confconsumatori Marco Migliorati - ci occupiamo di vicende che riguardano viaggiatori e turisti alle prese con agenzie di viaggio, tour operator e compagnie aeree. I nostri avvocati, Alessandro Fagni, Barbara Valdiserra e Mario Palazzi, hanno difeso i consumatori già in molte controversie e quindi hanno acquistato una vasta esperienza che potrà essere utile ai turisti truffati". La Confconsumatori di Prato ha così deciso di mettere a disposizione dei turisti uno specifico sportello per tutelarli e consigliarli al meglio.
"Attualmente - prosegue Migliorati - stiamo seguendo vari casi. I più frequenti sono vicende che riguardano turisti ai quali la compagnia aerea ha smarrito il bagaglio o il cui viaggio è stato annullato e che quindi hanno diritto al rimborso. Molte anche le controversie tra turisti e tour operator per viaggi rovinati da hotel inadatti o escursioni mai compiute".
Lo sportello verrà inaugurato lunedì 1 marzo e sarà a disposizione con i propri legali ogni lunedì e venerdì pomeriggio dalle 16 alle 19 presso la nuova sede in via Umberto Giordano, 12. La Confconsumatori può essere contattata al numero 3804640227.
Il Presidente della Confconsumatori, Federazione Provinciale di Prato: Marco Migliorati




Nuovo servizio a tutela del turista

Pistoia, 21 gennaio 2010 - Le tante battaglie della Confconsumatori a tutela dei diritti dei turisti - non ultima quella che ha visto condannare dal Giudice di Pace la compagnia aerea portoghese per lo smarrimento del bagaglio di un giovane pistoiese - hanno permesso all'associazione di acquisire una notevole esperienza in questo settore. Così la Confconsumatori di Pistoia ha deciso di mettere al servizio dei turisti raggirati da tour operator e agenzie di viaggi un apposito servizio di assistenza nelle controversie sorte prima e durante i loro viaggi, dai casi di annullamento di partenze, a quelli di vacanze rovinate per servizio scadente fino a quelli per smarrimento di bagagli. La nostra associazione inaugurerà quindi MERCOLEDI' 27 gennaio lo "sportello del turista" presso la sede di Pistoia, Galleria Nazionale, 41, un luogo in cui il turista/consumatore potrà avere tutte le informazioni sui propri diritti nei confronti di aenzie, vettori e tour operator, per smarrimenti di bagaglio, vacanze rovinate o annullamenti del viaggio. Lo sportello sarà attivo i giorni di mercoledì e venerdì pomeriggio dalle 15 alle 19. La Confconsumatori può essere contattata al numero 327.2050722 o via mail all'indirizzo, confconsumatoript@libero.it.




Comunicato stampa sulle attivita' svolte dalla Confconsumatori di Prato.

La Confconsumatori di Prato comunica il risultato del lavoro svolto allo sportello nel 2009, confermando la sua presenza nel territorio pratese.
Sono state ricevute allo sportello ben 263 consumatori, i quali, dopo aver esposto i loro problemi, sono stati consigliati su come risolverli. Le telefonate ricevute sono state 170 ed altrettante persone hanno ricevuto una risposta e un consiglio su come comportarsi per risolvere il loro problema, quindi, in totale, tra utenti allo sportello e telefonate, ben 433 persone si sono rivolte nel 2009 alla Confconsumatori di Prato per avere un aiuto.
Gli argomenti e i problemi maggiormente trattati allo sportello sono stati:
· 72 casi per problemi con la Pubblica Amministrazione
· 44 casi contro banche
· 18 casi su Telecomunicazioni
· 15 casi per Malasanità
· 12 casi per problemi sul commercio
· 2 casi su trasporti pubblici
· 20 casi per problematiche varie
Il numero dei soci raggiunto a fine 2009 è stato di 150, le pratiche aperte sono state 24.
Ovviamente oltre all'attività allo sportello la Confconsumatori è stata impegnata in altre iniziative sul territorio tra cui, tanto per citarne alcune, i due Convegni sulle energie alternative promossi dai Comuni di Carmignano e di Poggio a Caiano, grazie ai quali la Confconsumatori ha avuto modo di farsi conoscere ed apprezzare, con il suo consulente energetico dott. Davide Bria-Berter, oltre che dai presenti anche dall'Assessore Provinciale all'Ambiente Stefano Arrighini.
Tale apprezzamento ha portato la confconsumatori ad essere invitata dall'assessore provinciale ed essere proposta in Provincia e presso tutti i Comuni dell'area pratese, come L'Associazione di consumatori in cui gli utenti possono disporre di un consulente energetico dedicato, anche per ottenere una valutazione gratuita dei preventivi, per il calcolo della convenienza, per la tutela legale, su tutti gli impianti fotovoltaici e su tutti gli altri tipi di impianti di energie alternative. Gli accordi sono ancora in corso di trattativa ma si concluderanno presto.
Sono molti anche i successi che la Confconsumatori di Prato ha ottenuto nel 2009 grazie agli avvocati, Alessandro Fagni, Daniele Nicolin, Barbara Valdiserra, Livia Frare, Mario Palazzi, Francesca Ricci ed Elisabetta Renier. Tra le tante, le piu' importanti sono state senz'altro quelle che hanno riguardato la condanna di un veterinario per il maltrattamento di un cane, l'annullamento di un finanziamento già in essere nei confronti di finanziaria per la vessatorieta' delle clausole con la totale restituzione delle rate versate e le ultime importanti vittorie dei nostri soci contro le banche per il caso dei Bond Argentini, con la restituzione del capitale investito fino addirittura al 90%.
Siamo certi che l'anno 2010 porterà alla Confconsumatori di Prato una crescita sia in termini di soci sia di attività a tutela dei cittadini utenti.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati




Chiusura ufficio postale centro commerciale I Gigli

Prato, 02.01.2010 - Apprendo con molto rammarico, ma con poco stupore che l'Ufficio Postale posto nel Centro Commerciale dei Gigli dal 2 gennaio verrà chiuso con conseguenti disagi per tutti i cittadini che giornalmente lo frequentano. Se penso che giornalmente nel centro commerciale vi è una presenza media di 20.000 persone con picchi di 90.000 persone nei fine settimana, mi appare del tutto illogico chiudere un Ufficio postale esistente che svolgeva anche orario pomeridiano, cosa molto importante per tanti lavoratori e liberi professionisti di tutta la zona. Personalmente mi è capitato di assistere ad un episodio pochi giorni fa, essendo in fila ad un Ufficio Postale della zona quasi in orario di chiusura, dove un professionista che doveva presentare dei documenti importanti e che non li avrebbe consegnati vista la fila, è stato consigliato, proprio dai dipendenti della posta, di andare al Centro Commerciale dei Gigli perché facevano orario anche pomeridiano. In attesa di conoscere le motivazioni per cui tale Ufficio Postale viene chiuso, posso solo esprimere dei giudizi generali sulla politica fino ad oggi adottata e ricredermi sulla effettiva necessità della privatizzazione di servizi pubblici rivolti al cittadino al fine di ottenere maggior efficienza nella prestazione della Pubblica Amministrazione in genere.
La privatizzazione dei servizi pubblici si sta rilevando, ed è sotto l'occhio di tutti e su tutti i giornali, solo un grande affare per le grosse società private, per posizionare nei posti di comando di queste società, politici o amici di politici con stipendi altissimi non giustificati dalle loro capacità o dai rischi delle decisioni che effettivamente prendono o per far assumere persone amiche senza far fare concorsi pubblici. Generalmente niente viene in tasca al cittadino in qualità od efficienza, se non invece aumenti delle tariffe, dei costi dei servizi e l'allontanamento dei responsabili dallo sportello e dalle lamentele dirette del cittadino. Un esempio sono le compagnie telefoniche dove dobbiamo sempre parlare al telefono con operatori diversi di volta in volta con spese economiche non indifferenti senza poi risolvere il problema. Il pericolo, ed è già accaduto anche alla nostra sede di Prato, che ricordo ha cambiato sede in via Umberto Giordano, 12 ed ha cambiato anche orario di sportello il lunedì e il venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19,00, è quello che se un cittadino, per un qualsiasi motivo, non è in grado di pagare tutta la bolletta dell'acqua (dovuta peraltro a perdita occulta), gli viene staccato il servizio anche con la presenza di invalidi in casa, cosa che sicuramente non sarebbe mai successa se il servizio fosse stato pubblico. Voglio ricordare a tutti i cittadini e ai politici in genere che i Dirigenti privati, pur se mossi da buone intenzioni, devono obbligatoriamente realizzare un profitto economico altrimenti perdono il loro posto di lavoro con i loro ricchi stipendi mentre una Pubblica Amministrazione fornisce un servizio indipendentemente dal profitto economico, guardando anche alla situazione dei cittadini in cui vanno ad operare.
Quindi per il prossimo futuro dove la mancanza di lavoro metterà in difficoltà molte famiglie a Prato, secondo me, sarà bene, da parte degli attuali politici e dei cittadini, ricredersi sulla privatizzazione dei servizi pubblici e avviare una inversione di tendenza che permetterà di far tornare i servizi pubblici in gestione diretta della Pubblica Amministrazione eliminando il privato.
Pertanto per tornare alla questione della chiusura dell'Ufficio Postale del Centro Commerciale dei Gigli, il motivo per cui non mi stupisco che verrà chiuso è il fatto che, secondo me (pur non conoscendone i motivi) non rendeva economicamente e basta, poi se l'Ufficio svolgesse o meno un servizio utile ai cittadini credo che a chi ha deciso tale chiusura non gli importi proprio niente.
Il Presidente della Confconsumatori di Prato, Marco Migliorati.




Situazione raccolta rifiuti a Grosseto e raccolta porta a porta

Grosseto, 9.12.2009 - Federconsumatori, Cittadinanzattiva e Confconsumatori non possono più omettere di segnalare all'opinione pubblica come il servizio di igiene urbana nel comune di Grosseto compreso il servizio porta a porta per il quartiere Barbanella, per l'anno 2009, è effettuato dal Coseca senza la preventiva firma di un contratto di servizio che, oltre tutto, dovrebbe recepire il comma 461 dell'articolo 2 della legge finanziaria 2007. Detta norma ha innovativamente previsto l'intervento obbligatorio nella formazione dei contratti di tutti i servizi pubblici locali da parte delle associazioni dei consumatori e l'inserimento in detti contratti di precisi standard di qualità, la previsione di precise modalità di verifica del servizio anche da parte delle associazioni dei consumatori ed ovviamente la predisposizione per il gestore di una carta della qualità concertata con le associazioni dei consumatori. Nonostante la firma di un protocollo d'intesa col Comune (sin dall'inizio dell'anno 2009) per l'attivazione del comma 461 solo dall'estate scorsa le associazioni sono state chiamate a pronunciarsi su di una bozza di contratto di servizio e sulle modalità di effettuazione del porta a porta, senza però ottenere concreti risultati. Il servizio porta a porta sperimentale è stato immediatamente avviato dal Comune e di questo ovviamente occorre fare un plauso all'amministrazione. Tuttavia per evitare che questa tipologia, che consente una concreta raccolta differenziata, non sia percepita come una vessazione le associazioni hanno chiesto concordemente una serie di modifiche ed il miglioramento del servizio. In particolare le associazioni, oltre a pretendere precise sanzioni a carico del gestore in caso di inadempimento ed ovviamente la piena attuazione del comma 461, hanno ad esempio- da diversi mesi- chiesto l'eliminazione dei sacchetti trasparenti per rispettare la privacy dei cittadini, l'intensificazione della frequenza della raccolta in relazione all'organico, agli imballaggi e materiali misti, del vetro e dell'indifferenziato. In aggiunta hanno chiesto adeguata dotazione di kit per lo smaltimento soprattutto per le famiglie che hanno bambini e quindi necessitano di smaltire i pannoloni. Le scriventi associazioni hanno altresì chiesto di valutare l'opportunità di effettuare il prelievo dei rifiuti nelle ore notturne onde evitare che i sacchetti o mastelli restino all'aperto nelle ore diurne. Nel corso dei numerosi incontri le associazioni consumeristiche hanno accolto con grande disponibilità la proposta dell'amministrazione di creare apposite isole ecologiche, proposta che allo stato- dopo quasi 6 mesi- è rimasta lettera morta. In corso d'opera, senza nessun avviso ai reali soggetti legittimati ovvero alle associazioni dei consumatori, il Coseca ed il Comune hanno preteso illegittimamente il pagamento di sacchetti e altro materiale occorrente. Al di là dell'insufficienza della dotazione fornita inizialmente (che non può essere la stessa per un single e per una famiglia numerosa) le associazioni segnalano che la richiesta economica è illegittima in quanto il costo del servizio è regolato con la TARSU e nessuna altra somma, salvo la trasformazione in tariffa, può essere imposta ai cittadini. In aggiunta il Coseca non può avere la privativa, perché creerebbe un'ingiusta posizione di monopolio, nella vendita dei sacchetti.
Detto questo le associazioni dei consumatori credono fortemente nel porta a porta purchè questo venga fatto con criterio logico e nel rispetto dei precisi obblighi normativi imposti dal comma 461 della finanziaria 2007 e chiedono pubblicamente al Comune di rimuovere ed eliminare gli inconvenienti lamentati dai cittadini ed accogliere le osservazioni fatte dalle loro associazioni, oltre ovviamente al rispetto della disposizione normativa di cui sopra affinchè tutto il servizio di igiene urbana corrisponda a standard di qualità preventivamente determinati e verificabili da parte delle associazioni stesse e quindi di approvare entro il 31.12.2009 lo schema di contratto di servizio del COSECA per l'anno 2010 con il consenso delle scriventi associazioni.
Cittadinanzattiva toscana Annibale Quaresima Federconsumatori Giuseppe De Martis Confconsumatori Marco Festelli




Frigoriferi difettosi, Samsung farà riparazioni gratuite a domicilio

16 novembre 2009 - Alcuni modelli di frigoriferi a marchio Samsung potrebbero presentare problemi di sicurezza e per questo l'azienda ha diffuso, sul proprio sito web, un avviso di sicurezza in cui fa sapere ai clienti che partirà presto un programma di intervento direttamente presso il domicilio dell'acquirente che segnala il difetto. Gli esemplari di frigoriferi interessati sono quelli della serie RS21 e RS23 prodotti tra marzo 2005 e giugno 2006 ed attualmente fuori produzione, fa sapere l'azienda.
Qual è il problema che potrebbe presentarsi in questi frigoriferi? "Esiste la possibilità - si legge nell'avviso - che si formino internamente al prodotto delle scintille dalle quali potrebbe originarsi un principio di incendio, compromettendo l'integrità strutturale del prodotto e la sua sicurezza". Visto che non si sono mai verificati casi simili in Italia Samsung vuole tutelare la sicurezza dei propri clienti ed ha deciso di procedere ad una verifica a domicilio gratuita die prodotti e ad un programma di riparazione per tutti i modelli interessati". Per segnalare il difetto visitare il sito dell'azienda.




Confconsumatori e il risparmio tradito

Parma, 29 ottobre 2009 - In occasione della celebrazione dell'85esima Giornata mondiale del risparmio, dopo circa 6 anni dal crack Parmalat, Confconsumatori dà conto dell'attività svolta per tutelare i cittadini vittime del risparmio tradito, sia attraverso la costituzione di parte civile nei processi penali, sia con azioni legali contro le singole Banche. Per questo l'Associazione promuove un incontro aperto a giornalisti e a tutti i risparmiatori soci dell'Associazione.

Sabato 7 novembre
ore 10
in via De Amicis 17
a Milano
(presso la sede Confconsumatori)

Tale incontro sarà occasione per fare il punto sui processi penali Parmalat di Milano e di Parma e per dare informazioni anche sugli altri prodotti finanziari che hanno danneggiato il risparmio nel nostro Paese; verranno comunicati i dati sui risarcimenti ottenuti grazie alla costituzione di parte civile nei procedimenti penali e civili intentati contro le banche su tutto il territorio nazionale.
Dal gennaio 2004, Confconsumatori tutela i propri associati vittime dei crack finanziari, a partire da Parmalat. L'Associazione ha costituito come parte civile circa 1.500 risparmiatori nel primo processo penale di Milano, giunto a sentenza e, successivamente, nel secondo processo di Milano e in quelli di Parma, ancora in corso. Incisiva è stata l'attività dell'Associazione e dei suoi legali per ottenere risarcimenti dei danni morali e patrimoniali. Ne sono esempio le transazioni sottoscritte con Deloitte nel 2008, e con le banche estere (Morgan Stanley, Citigroup, UBS e Deutsche Bank) nel 2009, a vantaggio dei risparmiatori costituiti nei relativi processi penali. Ed eccezionali sono stati i risultati ottenuti nelle cause civili contro le Banche, non solo per Parmalat, ma anche per i Bond Argentini, Cirio, Cerruti ecc.

"Confconsumatori vuole, nell'incontro del 7 novembre, far conoscere i risultati concreti dell'impegno di questi anni", dichiara la Presidente di Confconsumatori Lombardia, Francesca Arnaboldi. "Con grande soddisfazione possiamo affermare che, grazie alle azioni penali e civili portate avanti dall'Associazione e dai suoi legali, i risparmiatori "traditi", associati a Confconsumatori, si sono potuti riappropriare di oltre 20 milioni di euro", conclude l'Arnaboldi.




La federazione di Grosseto della Confconsumatori ammessa come parte civile al processo per i supermercati SMA

Grosseto, 11 ottobre 2009 - All'udienza preliminare del 9.10.2009 dinanzi al G.U.P. del Tribunale di Grosseto la federazione provinciale di Grosseto della Confconsumatori è stata ammessa come parte civile nel procedimento penale che vede indagati per associazioni a delinquere finalizzata alla frode in commercio 4 titolari e 17 dipendenti della società Stella che all'epoca dei fatti aveva la gestione di tre supermercati SMA nella città di Grosseto.
Con la costituzione di parte civile la Confconsumatori tenta di dare voce a quei migliaia di ignari consumatori che sono vittime delle frodi commerciali ipotizzate dalla Procura della Repubblica di Grosseto. Del resto l'accusa è pesantissima e parla di quotidiani raggiri in danno dei clienti dei supermercati che, individualmente, avrebbero difficoltà a vedersi legittimamente ammessi con parte civile nel processo penale.
Uno degli indagati, nella fattispecie un dipendente, ha patteggiato una pena di euro 3.240,00 di multa ed è stato condannato anche al rimborso delle spese legali della Confconsumatori per euro 700,00 oltre accessori.




"Sostenibilità del vivere e dell’abitare", Firenze, 3 ottobre 2009

Sostenibilità del vivere e dell’abitare
Firenze, 3 ottobre 2009
Auditorium Consiglio Regione Toscana - via Cavour, 4 - Ore 9,30


La sostenibilità, intesa nella sua massima estensione, può essere concettualizzata come l’insieme dei coefficienti in grado di mantenere indefinitamente in equilibrio uno stato o un processo. Il termine, in ecologia, denota la capacità di un ecosistema di preservare il futuro dei processi ecologici, salvaguardando la biodiversità e la produttività. La norvegese Gro Harlem Bruntland (1987) -nel rapporto che ne prende il nome- ha definito lo sviluppo sostenibile, come “uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni”. Formulazione che -ad oltre vent’anni di distanza dal Rapporto- per la sua semplicità e per il suo antropocentrismo, risulta superata da altre definizioni, ma, purtroppo, non nei comportamenti e nei fatti. Anche in considerazione di ciò, la sostenibilità è il tema conduttore delle iniziative che l’Assessore alle Politiche di Tutela dei consumatori e utenti della Regione Toscana e le associazioni di tutela e promozione dei diritti hanno scelto per la sesta edizione (2009) de LA TOSCANA DEI CONSUMATORI. Questo convegno - che è il primo dei tre in programma - si propone di declinare la sostenibilità sotto i profili del vivere e dell’abitare, cercando di individuare problemi, interrelazioni e, possibilmente, di indicare soluzioni, in una prospettiva che consideri l’umanità, nei suoi insediamenti, come parte che incide in profondità nell’eco-sistema. L’evento si svilupperà attraverso:
-l’illustrazione di elaborati che affronteranno le diverse dimensioni del tema;
-la presentazione di esperienze positive e buone pratiche;
-una tavola rotonda, nella quale i vari attori potranno entrare nel merito di tesi ed esperienze.
Rientra fra gli scopi di questa e delle altre iniziative de La Toscana dei Consumatori il coinvolgimento consapevole e responsabile di tutti gli attori che possono e devono concorrere alla salvaguardia di questo nostro “condominio”, che chiamiamo Terra.
Ecco la brochure che presenta l'evento  [.pdf]




On line il fac simile per chiedere il rimborso dell'IVA sui rifiuti

Parma, 17 settembre 2009 - Alla luce della recente giurisprudenza che ha confermato, con sentenza della Corte di Cassazione, l'illegittimità dell'applicazione IVA sulla T.I.A. (tassa di igiene ambientale), Confconsumatori ha predisposto uno schema di lettera per la richiesta di rimborso dell'IVA fino ad oggi pagata, che potrà essere ritirata presso le sedi dell'associazione o scaricata dal sito www.confconsumatori.it gratuitamente. La lettera, compilata in ogni parte, potrà essere trasmessa a mezzo fax o con raccomandata a.r. all'azienda di competenza.
Confconsumatori precisa che, in caso di mancato rimborso, i cittadini potranno procedere giudiziariamente per ottenere quanto a loro dovuto. La Corte di Cassazione ha, infatti, chiarito che trattandosi di una entrata di natura tributaria, e non di una tariffa, non può essere applicata l'IVA, e cioè un tassa sulla tassa!
Confconsumatori assisterà tutti i cittadini che, avendo pagato più del dovuto, chiedano il rimborso dell'IVA dal momento dell'applicazione della T.I.A (comunque non oltre 10 anni) ad oggi, oltre a quello che eventualmente saranno costretti a pagare in futuro allo stesso titolo.
La lettera all'ente esattore costituisce dunque la messa in mora dinanzi ad ogni eventuale, successiva pretesa dall'ente medesimo.
Per informazioni: tel. 0521.230134
Ecco la fac-simile per chiedere il rimborso dell'IVA sui rifiuti  [.doc]




Comunicato stampa sulle energie rinnovabili e sul risparmio energetico

Prato, 03/09/2009 - La Confconsumatori di Prato comunica che sarà presente al convegno e alla esposizione promossa dai Comuni di Carmignano e Poggio a Caiano che si svolgera il 12 e 13 settembre 2009 presso la sala consiliare e nelle ex Cantine Piccolini a Carmignano. La Confconsumatori di Prato rimarca l'importanza della presenza, a tale iniziativa, di una associazione a tutela dei diritti dei consumatori come la Confconsumatori per poter far valere uno dei diritti fondamentali del consumatore che è quello della "tutela degli interessi economici e del risparmio". Infatti, se da una parte è lodevole l'iniziativa dei due Comuni di promuovere il risparmio energetico e l'utilizzo delle energie rinnovabili nelle abitazioni e nelle attività produttive, invitando alle esposizioni tutti gli operatori del settore per illustrare le proprie attività, dall'altro, è importante per il cittadino sapere che esiste una associazione come la Confconsumatori di Prato che con i suoi consulenti energetici e con i suoi legali è in grado di tutelarlo, sia dalle "fregature" che può andare incontro, sia sull'effettivo risparmio economico che gli viene proposto dalle ditte. Perché è si importante promuovere l'investimento nel fotovoltaico da parte delle Istituzioni pubbliche, ma per il semplice cittadino tale scelta non deve andare contro il suo interesse economico.
La Confconsumatori di Prato crede nelle energie alternative specialmente nel fotovoltaico e invita tutti i cittadini pratesi ad investire nel futuro con impianti fotovoltaici, specialmente i condomini che hanno superfici maggiori rispetto alle abitazioni singole. Tre sono i motivi per cui la Confconsumatori crede ed invita a realizzare fonti di energie alternative :
1) il minor inquinamento ambientale dato dal minor utilizzo di petrolio o gas o altri materiali fossili per produrre energia;
2) un guadagno economico dovuto sia al risparmio nell'utilizzo della luce del sole sia attualmente con la possibilità di rivendere l'energia prodotta con Conto Energia;
3) una opportunità di ripresa del mondo del lavoro di Prato in un settore che è in crisi rimettendo almeno in parte in moto l'economia.
E' importante inoltre far sapere che tutti i cittadini pratesi, che stanno scegliendo il fotovoltaico o lo hanno già scelto, che possono rivolgersi anche alla Confconsumatori di Prato per ottenere informazioni e assistenza in materia. La Confconsumatori di Prato informa tutti i cittadini che rientra nel progetto promosso dalla Regione Toscana sul Costo Ambientale e Sociale dei Consumi, garantendo assistenza e informazione gratuita in materia di Risparmio energetico, uso consapevole delle risorse e sulla riduzione dei rifiuti, per tutelare un altro diritto fondamentale del consumatore che è quello "all'Informazione e all'educazione".
Il Presidente della Confconsumatori, Federazione Provinciale di Prato
Marco Migliorati




Confconsumatori chiude per ferie ma resta attivo il numero per l'emergenza turistica in Toscana. Indicazioni per delle ferie tranquille

Gli sportelli confconsumatori della Toscana resteranno chiusi per tutto il mese d'agosto.
Tuttavia per eventuali problematiche connesse al turismo resterà attivo il numero in favore dei turisti consumatori 328.7958074 ove rivolgersi per ottenere informazioni gratuite sui diritti del viaggiatore.
Nell'augurare a tutti delle buone ferie Confconsumatori ricorda, stante l'ingiustificato esorbitante rincaro dei carburanti, di scegliere sempre il miglior prezzo alla pompa di benzina. Soltanto così il cliente può far sentire la sua voce contro le compagnie petrolifere che proprio in mezzo ai trasferimenti vacanzieri impongono la loro ingiustificata e brutale gabella. Inoltre Confconsumatori, tanto per far capire ai petrolieri che simili atteggiamenti non sono più tollerabili, invita tutti coloro che ne possono fare a meno i utilizzare l'autovettura il meno possibile onde risparmiare carburante.
Per finire, ultimo aspetto delle vacanze, qualora qualcosa vada storto (ritardo, smarrimento bagaglio, alberghi scadenti ecc….) in caso di contratto di viaggio (trasferimento e pernotto) occorre ricordarsi che entro 7 giorni dal rientro occorre inviare al tour operator una contestazione scritta chiedendo eventuale rimborsi e risarcimento del danno.




Chiusura estiva di Confconsumatori a Parma

Parma, 31 luglio 2009 - Gli uffici di Confconsumatori e della Associazione Inquilini saranno chiusi per ferie dal giorno 10 agosto al giorno 21 agosto compresi. I servizi di sportello al pubblico saranno nuovamente operativi a partire da lunedì 24 agosto. Inoltre, dal 1° al 7 agosto e dal 24 al 31 agosto, lo sportello sarà aperto al pubblico solo durante la mattinata (ore 9-12.30). Nell'orario pomeridiano (ore 15-18.30) sarà comunque possibile contattare telefonicamente la sede (tel. 0521.230134-233583). Per eventuali urgenti comunicazioni saranno attivi una segreteria telefonica al n. 0521.230134, un fax al n. 0521.285217 e l'indirizzo di posta elettronica parma@confconsumatori.it




Confconsumatori a sostegno della Coldiretti per difendere il Made in Italy agroalimentare

Parma, 22 luglio 2009 - Confconsumatori nazionale dichiara tutto il proprio sostegno alle iniziative che Coldiretti ha intrapreso in questi giorni nell'ambito di "Campagna Amica", progetto a cui l'associazione aderisce anche a livello locale. Il presidio degli allevatori al Brennero iniziato lunedì 20 luglio, guidato dalla Coldiretti e che si estenderà nei prossimi giorni anche ad altre città e porti, sta mettendo in luce numerose infrazioni che vanno a discapito del Made in Italy agroalimentare e, soprattutto, della salute dei consumatori. È di oggi la notizia della violazione di norme igienico sanitarie nel trasporto di alcune carni dalla Germania destinate alla Campania, da parte di camion che attraversavano la frontiera durante il presidio al Brennero. Mozzarelle tedesche dirette a Ravenna conservate in condizioni di dubbia igiene, concentrato di succo d'arancia in viaggio verso Messina, cisterne di latte di diversa provenienza portate in tutta la Lombardia, soprattutto a Brescia e Milano, sono solo alcune delle scoperte emerse dalle verifiche svolte al Brennero dai carabinieri Nas con la collaborazione degli agricoltori Coldiretti, che confermano i dubbi sulla qualità dei prodotti importati e messi in commercio sul territorio nazionale. Confconsumatori, da anni impegnata per la tutela della qualità dei prodotti e della sicurezza alimentare, non può che confermare la propria preoccupazione e sollecitare controlli più rigidi e frequenti, necessari - come sta mostrando l'azione della Coldiretti - per evitare la commercializzazione nel nostro Paese di alimenti che vengono poi fatti passare per Made in Italy.
"C'è bisogno di una maggiore trasparenza per conoscere se ciò che arriva sulle nostre tavole è davvero prodotto in Italia. Un'etichettatura di origine obbligatoria e che dettagli il "viaggio" del prodotto non può che portare vantaggi all'agroalimentare italiano e alla libertà e consapevolezza di scelta dei consumatori" dichiara Mara Colla, Presidente nazionale Confconsumatori.




Cartelle Gerit per multe non pagate, cosa fare

Grosseto, 24.4.2009 - Anche lo sportello grossetano della Confconsumatori è stato interessato da alcune persone che hanno ricevute cartelle di pagamento per multe non pagate. Alla ricezione della cartella è bene che il cittadino, se non ha memoria della ricezione del verbale, si rechi subito al comando di Polizia che ha irrogato la sanzione chiedendo di accedere agli atti amministrativi per ottenere copia del verbale e della prova dell'avvenuta notifica. E' importante ricordare che una delle più frequenti modalità di notifica delle sanzioni è quella postale. La consegna della raccomandata può avvenire di persona ovvero qualora la persona non venga rinvenuta nell'abitazione l'ufficiale postale deve immettere in cassetta un avviso indicante il fatto che la raccomandata è stata depositata in giacenza presso l'ufficio postale e, contestualmente, il postino deve far partire ulteriore lettera raccomandata a.r. contenente l'avviso già immesso in cassetta. Solo con l'espletamento di queste formalità e la permanenza all'ufficio postale, in giacenza, del plico per 10 giorni la notifica potrà dirsi ritualmente compiuta. E' altresì bene ricordare, perché alcune fattispecie esaminate dalla Confconsumatori facevano riferimento a pagamento ritardato della sanzione, che se il verbale non viene pagato nei 60 giorni dalla notifica- ovvero viene pagato in ritardo- l'importo della sanzione raddoppia e viene iscritto a ruolo con ulteriori aggiuntive spese esattoriali. Attenzione: la cartella va impugnata, tassativamente, entro 60 giorni dalla notifica altrimenti non sarà più possibile contestarla. Per informazioni i cittadini possono rivolgersi, fissando un appuntamento, presso lo sportello grossetano, in Via Ronchi 24, della Confconsumatori telefonando al numero 0564,418276.
L'ufficio stampa




Frodi in commercio, falso merluzzo a Grosseto

Grosseto, 24.10.2008 - Dopo il tormentone estivo della SMA ancora brutte notizie per i consumatori grossetani. Di ieri la notizia di un sequestro di confezioni di merluzzo, che invece contenevano tutt'altro pesce molto meno pregiato, all'interno di un supermercato di primaria importanza. La Confconsumatori, così come è avvenuto in passato, chiederà all'autorità giudiziaria di partecipare all'eventuale processo costituendosi prima parte offesa poi eventualmente parte civile. E' importante che anche i cittadini facciano individualmente sentire la loro voce, sicchè chi avesse acquistato il prodotto incriminato presso il supermercato indicato dalla stampa ha diritto, se i fatti verranno confermati, ad un ristoro economico eventualmente anche costituendosi parte civile. Per maggiori informazioni gli interessati potranno contattare lo sportello grossetanto della Confconsumatori, sito in Via Ronchi 24, oppure telefonare al numero 0564,418276. Far capire all'operatore economico che le falsificazioni non pagano e che, alla fine, se scoperto rischia di pagare un conto economico salato è un mezzo per prevenire comportamenti scorretti.




Il prezzo del petrolio scende del 38% ma alla pompa solo del 18-19%

Grosseto, 20.10.2008 - Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad una brusca discesa del prezzo del petrolio di quasi il 40% rispetto ai massimi dell'estate scorsa. Tuttavia alla distribuzione il prezzo è sceso ma non proporzionalmente alla discesa del prezzo della materia prima, infatti si rileva una diminuzione del 18-20% del prezzo di gasolio e benzina alla pompa. Non è accettabile che l'incremento avvenga in modo direttamente proporzionale mentre il decremento sia, sempre, soltanto parziale. Comunque anche a Grosseto gli automobilisti possono, cercando il prezzo migliore, risparmiare diversi euro per ogni pieno. Da un'analisi informale e parziale svolta nella giornata di domenica sui prezzi esposti da una decina di distributori cittadini è emerso per il gasolio un prezzo che oscilla da un minimo di euro 1,21 al litro sino ad un massimo di euro 1,26 al litro, mentre per la benzina l'oscillazione registrata è di euro 1,23 come minimo sino ad euro 1,30 come massimo. E' bene che il consumatore si renda conto che risparmiare 7 centesimi al litro comporta, per un pieno di 70 litri di carburante, un risparmio netto di 4,90 per ogni pieno. Dunque gli automobilisti devono attrezzarsi ricercando, per quanto è possibile, sempre il miglior prezzo. Ripetiamo che si tratta di una indagine parziale svolta sulle tabelle esposte da una decina di distributori in città.
Il presidente, Marco Festelli




Aumento dei tassi di interesse - la BCE fuori dall'Europa

Grosseto, 3 luglio 2008 - La decisione della Banca Centrale di aumentare i tassi dello 0,25% è un suicidio politico ed economico dell'Europa. La Banca segue una filosofia economica sorpassata ritenendo di combattere l'inflazione aumentando i tassi di interessi invece, nell'attuale dinamica europea dei prezzi, il rialzo del costo del denaro comporta l'automatico rialzo di tutti i prezzi generando così una situazione di inflazione accompagnata a stagnazione. Che tipo di politica stia perseguendo la Banca europea non è assolutamente chiaro. L'ennesimo rialzo, quando invece negli Stati Uniti il costo in vista della crisi è stato dimezzato, penalizzata i consumatori e così facendo le imprese ed anche gli Stati con il maggior peso di debito pubblico. Per i consumatori italiani le decisioni Europee stanno pesando sempre di più ed in negativo. Pare evidente che l'euroscetticismo serpeggiante in Europa è incoraggiato da decisioni come queste, economicamente inutili, disastrose per le famiglie ed i cittadini. Auspichiamo che gli Stati membri intervengano affinchè la politica monetaria ed economica europea non sia lasciata a pochi tecnocrati.
Il presidente regionale, Marco Festelli




ICI, giusta abolizione di una tassa patrimoniale

Grosseto, 17 giugno 2008 - Quale presidente regionale della Confconsumatori in Toscana, pur non volendo entrare in una disputa politica, ritengo giusta e sacrostanta l'abolizione dell'Ici sulla prima casa. Infatti la Costituzione repubblicana vieta l'imposizione di tasse sul patrimonio e l'ici sulla prima casa cioè su un bene che non produce alcun reddito, si traduceva in una vera e propria imposizione illegittima ed immorale perché colpiva il patrimonio e non i guadagni. Ritengo che prima ancora del gettito, quando si decide l'introduzione di una tassa, occorre avere rispetto dei precetti costituzionali poiché il fine, in democrazia, non giustifica mai i mezzi. Ovviamente auspico che a fronte di questa abolizione non vengano introdotte dallo Stato e dagli enti locali surrettizie tasse, gabelle o quanto altro per coprire un gettito che, in realtà, lo Stato non aveva il diritto morale e giuridico di introitare.
Il presidente, Marco Festelli




Incendi Gargano: iniziano le prime cause risarcitorie

Foggia, 29 maggio 2008 - Presso il Tribunale di Rodi Garganico - sede distaccata del Tribunale di Lucera (Foggia) - sono state introdotte le prime cause di risarcimento danni in favore di alcuni campeggiatori e turisti colpiti dagli eventi relativi agli incendi sul Gargano del luglio 2007. In particolare, possono agire in giudizio, con l'assistenza di Confconsumatori, le persone che erano ospiti nella struttura del Centro Turistico San Nicola - località San Nicola - Peschici (Foggia), di proprietà della Eurotouring s.p.a., campeggio situato nella zona maggiormente colpita dal disastro ove più numerosi sono stati i danneggiati ed i mezzi andati distrutti. Ciò, perché, nonostante la struttura sia titolare di due polizze RC sia verso terzi che in favore di se stessa, la compagnia assicurativa Fondiaria-Sai s.p.a. non intende risarcire alcuna voce di danno, benché abbia aperto ed istruito il sinistro del caso. Alcune contestazioni sono state sollevate dalla compagnia assicurativa verso il proprio assicurato, circostanza che nulla toglie ai sacrosanti diritti di tutela dei turisti danneggiati che, per il momento, hanno soltanto azione diretta verso chi li ha ospitati.
Si attende invece che lo Stato Italiano risponda in giudizio, sia nelle sedi penali che civili, per i clamorosi mancati e ritardati soccorsi al momento dei fatti, per i quasi inesistenti mezzi di prevenzione degli incendi e per la tempistica adottata. Lo Stato è responsabile sicuramente degli eventi successivi, mentre la struttura turistica indicata, come anche altre colpite, sono responsabili per non aver adottato tutti i mezzi necessari alla prevenzione incendi, come infatti stabilisce il D.P.C.(Documento di programmazione congiunta) Regione Puglia 21.05.2007 n°412 e la normativa generale di specie. Infine, si segnala che la stessa azione si svolge presso il Tribunale di Termoli (sezione distaccata del Tribunale di Campobasso), poiché quello stesso disgraziato giorno ci fu un altro incendio anche presso Campomarino-Lido vicino Termoli (Campobasso). Per maggiori informazioni: Confconsumatori Foggia - Corso Roma 19 - tel.0881.721652 - e-mail. piogiorgio.dileo@fastwebnet.it




Aperto lo sportello Confconsumatori di Gaiole in Chianti

Venerdì 16 maggio, nella sala parrocchiale di Gaiole in Chianti, si è svolta la cerimonia di inaugurazione del terzo sportello Confconsumatori della provincia di Siena. Lo sportello chiantigiano, che si aggiunge a quelli di Siena e Sarteano, inizierà la propria attività nel mese di giugno e avrà come sede il locale in via Ferrucci n. 26 in cui ha sede la Società Filarmonica di Gaiole in Chianti, la quale ha gentilmente concesso l'uso dei locali all'Associazione. La sede di Gaiole in Chianti sarà aperta il secondo lunedì di ogni mese dalle ore 16 alle ore 18. Per qualsiasi informazione si potrà contattare il numero 338 6407364. "La nostra associazione nasce ed opera per la tutela a 360 gradi dei consumatori e l'apertura di questo terzo sportello provinciale è la prova concreta che il nostro lavoro è apprezzato dai consumatori che si rivolgono a noi" - dichiara il presidente di Confconsumatori Siena Duccio Panti, che aggiunge - "E' grazie all'impegno di tutte le persone che fanno parte della nostra associazione che la Confconsumatori potrà rafforzare la propria presenza sul territorio e Gaiole deve essere un esempio per gli altri comuni senesi". La delegazione Confconsumatori di Gaiole in Chianti farà capo ai sig. Mugnaini e Bruni, da tempo impegnati nella gestione dei rapporti tra i cittadini di Gaiole e Confconsumatori Siena. La serata è stata anche l'occasione per rinnovare il dibattito sul problema "Gaiole, città d'acqua salata", cioè sulle maxi-bollette inviate da PubliAcque prima e dall'Acquedotto del Fiora poi agli utenti di Gaiole in Chianti e da questi ultimi contestate tramite Confconsumatori. Confconsumatori Siena augura alla delegazione di Gaiole in Chianti un buon lavoro ed i migliori successi.




Apertura dello sportello Confconsumatori di Gaiole in Chianti

Maggio 2008 - Venerdì 16 maggio alle ore 21.30 si terrà, presso la sala parrocchiale di Gaiole in Chianti, l'inaugurazione del terzo sportello della Confconsumatori Federazione Provinciale di Siena. Dopo Siena e Sarteano, anche Gaiole avrà così un punto di referimento a favore di tutti i consumatori. Confconsumatori nasce per superare le difficoltà di dialogo tra consumatori e imprese, promuovere insieme l'evoluzione delle politiche consumeristiche e migliorare la qualità di vita dei cittadini ma anche e sopratutto per formare un consumatore non mero e passivo acquirente, ma attore di un mercato trasparente e solidale. "La nostra associazione sta velocemente conquistando i consumatori della nostra provincia" - commenta il Presidente di Confconsumatori Siena Duccio Panti - "e l'apertura del nuovo sportello Confconsumatori a Gaiole in Chianti ne è la conferma".
Per maggiori informazioni sui propri diritti, i cittadini-consumatori, possono contattare la sede Nazionale di Confconsumatori (www.confconsumatori.it) oppure la sede provinciale di Confconsumatori Siena, via Curtatone n. 12, 53100 Siena (aperta nei giorni martedì e giovedì dalle ore 15 alle ore 17), ovvero il Presidente Provinciale Duccio PANTI tel. 331 8823533 email: confconsumatori.si@libero.it




"LE CLASS ACTIONS": Grosseto, 23 maggio 2008

Diamo notizia di un importante convegno in programma fra pochi giorni a Grosseto:

LE CLASS ACTIONS
23 maggio 2008, ore 15.00
Grosseto, Hotel Granduca

Programma:

ore 15.00 Saluti ed introduzione
Avv. Luigi Bonacchi
(Presidente Ordine Avvocati della Provincia di Grosseto)
Avv. Claudio Boccini
(Presidente Camera Civile degli Avvocati della Provincia di Grosseto)

ore 15,30
Avv. Massimiliano Valcada
(responsabile nazionale diritto comunitario e rapporti con l'U.E. della Confconsumatori)
"L'Europa e le class action, confronti e paragoni"

ore 16,00
Avv. Marco Festelli
(responsabile nazionale strategie giudiziarie della Confconsumatori)
"Azione collettiva, luci ed ombre alla prova dei fatti"

ore 16,30
Avv. Giovanni Franchi
(coordinatore consulta nazionale legali Confconsumatori)
"azione collettiva a tutela dei consumatori"

Dibattito

Presiede
Avv. Alessia Granchi
(Consigliere Camera Civile di Grosseto e consulente Confconsumatori)

L'Evento è accreditato dal Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Grosseto e attribuirà numero 3 crediti formativi ai partecipanti.
(Programma generale di intervento 2007-2008 della Regione Toscana realizzato/acquistato con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico")




Confconsumatori apre sull'Amiata

Grosseto, 30.04.2008 - La federazione provinciale della Confconsumatori di Grosseto comunica che dal 5 maggio 2008 sarà aperta una propria delegazione amiatina a servizio di tutti i cittadini consumatori.
La delegazione avrà sede in Castel del Piano alla Via Imberciadori n. 11, i recapiti telefonici e di fax 0564,973154, recapito provvisorio di posta elettronica avv.marengo@tele2.it. Lo sportello sarà accessibile a tutti i cittadini nella giornata di mercoledì dalle ore 15,30 alle ore 18,30.
Ovviamente la Confconsumatori assiste tutti i consumatori, cioè le persone fisiche che agiscono al di fuori di attività imprenditoriale e lavorativa, in tutte quelle problematiche anche quotidiane che riguardano l'acquisto di beni e la fruizione di servizi (utenze telefoniche, gas, elettricità, rapporti bancari, controversie assicurative, servizio idrico, rapporto con la p.a. ecc…). Il responsabile della delegazione è l'Avv. Mario Marengo. Per qualsiasi informazione gli interessati possono rivolgersi presso la sede provinciale di Grosseto alla Via Ronchi 24 (tel. 0564,418276).
Il presidente, Marco Festelli




Confconsumatori Toscana sulle televisioni toscane

Grosseto, 23.4.2008 - Mercoledì 23.4.2008 alle ore 22,30 su Italia 7 interverrà nel programma d'approfondimento il vice presidente regionale della Confconsumatori in Toscana Avv. Carlo Pollastri. La trasmissione approfondirà la tematica della portabilità dei mutui bancari tra le resistenze delle Banche ed una normativa scritta male nonostante l'impegno governativo e le promesse per i milioni di italiani alle prese con tassi di interesse in salita. Si ricorda inoltre che martedì 22.4.2008 alle ore 14,00 Confconsumatori è intervenuta su Canale 3 al telegiornale senese con l'Avv. Duccio Panti, presidente provinciale di Siena, che ha divulgato il risultato del lavoro svolto nella provincia di Siena (dove sono attivi due sportelli quello di Siena e quello di Sarteano) nell'anno 2007.




Il presidente regionale in visita alla federazione di Siena

Siena, 20 aprile 2008 - Lunedì 21.4. alle ore 19,00 si terrà la prima assemblea dei soci della federazione di Siena della Confconsumatori, presso la sede di Viale Curtatone.
Nell'occasione sarà presente il presidente regionale Marco Festelli che incontrerà i soci e dirigenti dell'associazione, costituita ormai da quasi due anni nella provincia di Siena.
L'assemblea sarà ovviamente presieduta dal presidente provinciale Duccio Panti.




Accordo Consumatori - Deloitte a vantaggio di tutti i risparmiatori Parmalat

Milano, 7 marzo 2008 - Confconsumatori e Adiconsum hanno aderito alla proposta di transazione di Deloitte e D&T, nell'ambito del processo cd. Parmalat 1, che si sta svolgendo a Milano contro Tanzi e gli amministratori della società in default.
I legali incaricati dalle Associazioni sono giunti all'accordo con Deloitte dopo attente ed approfondite trattative, in cui sono stati esaminati tutti i vantaggi e le conseguenze che ne derivano, al fine di ottenere le migliori condizioni possibili per tutti i risparmiatori. Possono accettare la proposta transattiva gli allora obbligazionisti che abbiano ottenuto la conversione di tali obbligazioni nelle azioni della Nuova Parmalat, e comunque si siano costituiti parte civile nel primo processo milanese. Accettare la transazione significa ottenere un risarcimento del danno che è stato ritenuto congruo in relazione al ruolo ricoperto nell'intera vicenda da Deloitte e da D&T, nonché ai risarcimenti già ottenuti da Bondi. Le modalità di adesione verranno comunicate non appena definite.
Confconsumatori e Adiconsum sono attive fin dall'inizio del crack Parmalat nel 2003, e la loro attività è volta a promuovere la massima tutela per i risparmiatori truffati. Numerose sono le costituzioni di parte civile seguite e presentate nei processi Parmalat in corso presso i Tribunali di Milano e di Parma, dando voce così al desiderio di indennizzo di tutti i consumatori.
Per maggiori informazioni è possibile contattare:
Confconsumatori Lombardia - Via De Amicis, 17 - Milano - 02.83241893 - lombardia@confconsumatori.it
Confconsumatori Nazionale - Via Mazzini, 43 - Parma - 0521.230134 - 233583 - parma@confconsumatori.it




RC Auto: Mister Prezzi siamo noi!

Parma, 7 marzo 2008 - Si è concluso con un nulla di fatto l'incontro tenutosi ieri a Roma, tra il Garante dei prezzi, Antonio Lirosi, e l'ANIA. Nonostante il diverso parere del Ministero, dell'ISVAP e dell'ISTAT, le Assicurazioni hanno sostenuto cha già da tre anni i prezzi medi delle polizze stanno diminuendo: dell'1,5% nel 2005; dello 0,8% nel 2006 e del 2,1% nel 2007. Purtroppo i consumatori non si sono accorti di queste diminuzioni continuando invece a lamentare ripetuti aumenti.
Confconsumatori, pertanto, chiede alle Compagnie di bloccare da subito ogni aumento delle polizze e invita tutti gli assicurati che al momento del rinnovo ricevono richieste di aumento a segnalarle a Mister Prezzi via e-mail (garante@osservaprezzi.it) o tramite il numero verde istituito con le Camere di Commercio (800955959, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 15), indicando la Compagnia di assicurazioni e la percentuale di aumento richiesto.




Interessante iniziativa della Confconsumatori lucchese: due incontri su temi sensibili. Invito aperto a tutti.

A SOCI E AMICI
Riprendendo un dialogo in merito alla attività e alla presenza sul nostro territorio di Confconsumatori Vi invitiamo a 2 incontri importanti con i quali intendiamo intensificare il nostro impegno, confermando, si intende, inalterate le nostre capacità di promozione dei diritti e di tutela dei consumatori.
Questa parte del nostro lavoro è ben nota a tutti coloro, e sono molti, che si sono rivolti nel tempo, e generalmente con successo, alla nostra Associazione, da alcuni anni presente sul territorio.
I 2 incontri, di cui Vi informiamo, toccano problemi sensibili per noi consumatori e siamo sicuri che interesseranno tutti.
Il primo è relativo al risparmio energetico; alcuni tecnici illustreranno questo aspetto così importante e tutto considerato poco conosciuto valutando poi i costi che tutti noi sopportiamo.
Il secondo riguarda la lettura delle etichette dei cibi confezionati; altro aspetto misconosciuto al quale da poco, dopo le notizie di prodotti alimentari falsificati, prestiamo un po' più di attenzione.
Un gradito contributo dell'Enel che, a conoscenza delle nostre iniziative, ha inviato delle lampade a basso consumo ci consente di farne dono a nostri soci che rinnoveranno l'adesione e agli aderenti al sindacato Cisal-sanità che saranno presenti.
Il primo incontro è fissato per il giorno 20 Marzo, alle ore 17,30, presso l'Hotel Astor (g.c.) con il seguente svolgimento:
. saluti iniziali: Avv. Andrea Antongiovanni e Avv. Massimiliano Luporini su "scopi e finalità della Confconsumatori";
. relazione sul risparmio energetico: tecnico Daniele Puosi;
moderatore: l'arch. Gianni Giannini, presidente della Confconsumatori della provincia di Lucca.

Confconsumatori / notizie n. uno / Marzo duemilaotto
Viareggio / Via Sauro 7 / tel. 3333819953 / 3355613567 / martedì e giovedì 17,30 - 18,30
Presidenza / Viareggio / Via San Francesco 79 / tel. 0584 47494 / Gallicano (LU) Piazza V.ittorio Emanuele 2 / tel. 0583 74254




Confconsumatori soddisfatta per la conferma in consiglio camerale ripropone Enrico Banchi

Grosseto, 6/3/2008 - La Federazione provinciale di Grosseto esprime grande soddisfazione per il risultato raggiunto ovvero della riconferma del seggio nel consiglio della camera di commercio grossetana. Nel luglio scorso il direttivo provinciale all'unanimità ha riconfermato l'indicazione del vice presidente Dr. Enrico Banchi alla carica di consigliere in rappresentanza di tutti i consumatori grossetani. Al Dr. Banchi va un caloroso ringraziamento per l'attività svolta nei cinque anni precedenti e l'augurio di buon lavoro per il quinquennio che verrà.
Il Presidente, Marco Festelli




Il presidente toscano della Confconsumatori relatore a Trieste sulle class action

Firenze, 25.2.2008 - L'Avv. Marco Festelli, presidente regionale della Toscana della Confconsumatori, parteciperà quale relatore il giorno 28.2.2008 a Trieste a un seminario sulle class action, organizzato dall'Agit - avvocati giusconsumeristi italiani- e dall'Agi - avvocati giuslavoristi italiani.
Il convegno avrà inizio alle ore 16,00 presso il circolo della stampa di Trieste.
Oltre all'Avv. Festelli interverrà anche l'Avv. Giovanni Franchi, coordinatore della consulta dei legali della Confconsumatori e presiederà l'Avv. Augusto Truzzi che è anche presidente provinciale di Trieste della Confconsumatori.
Ecco la relazione.  [.doc]




Minori e telefonia mobile

Firenze, 11.12.2007 - L'enorme diffusione della telefonia mobile fra bambini e adolescenti ha evidenziato opportunità e rischi. Ad uno sviluppo così dirompente del cellulare non si è ancora affiancata una regolamentazione idonea a tutelare i soggetti più deboli: i bambini e gli adolescenti, che sempre più numerosi e sempre più in tenera età sono possessori di telefonino. Allo scopo di appurare il grado di percezione da parte dei minori delle potenzialità ma anche delle criticità collegate all'uso del cellulare e la qualità e quantità dell'informazione dei genitori, Confconsumatori Toscana collaborando con il Centro Studio Minori & media, unitamente anche all'Università di Firenze, GT Ragazzi Rai tre, TG3, presenta, il giorno 14.12.2007 in Firenze presso l'aula magna del rettorato, l'indagine svolta nelle scuole elementari, medie e superiori in undici regioni italiane (tra cui appunto la Toscana) che ha coinvolto 4000 studenti e genitori per ascoltare le loro necessità, i dbitti, i desideri nei confronti di questo mezzo di comunicazione. Il convegno vuole essere un'occasione per riflettere sui risultati dell'indagine ed insieme individuare percorsi possibile per garantire i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza anche in questo settore.
Ecco la presentazione del convegno "Minori e telefonia mobile"  [.pdf]




Assoutenti, Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Consumatori, Confconsumatori: che passi la finanziaria con le norme di regolazione dei servizi pubblici

4 dicembre 2007 - Le Associazioni dei consumatori esprimono forte preoccupazione e valutano molto negativamente la resistenza che si sta registrando in queste ore alla Camera dei Deputati sulla introduzione nella legge finanziaria delle norme di regolazione dei servizi pubblici locali. Le Lobby che hanno bloccato per mesi l'iter del disegno di legge del governo nella commissione di merito stanno ora remando contro anche in Commissione Bilancio e trovano sponde sia presso le aree della maggioranza che presso l'opposizione. I Consumatori italiani hanno invece urgente bisogno di nuove norme finalmente efficaci, cogenti ed incisive che garantiscano l'introduzione di elementi di concorrenza e l'eliminazione della gestione "in house" dei servizi pubblici locali, per garantire maggiore efficienza e qualità dei servizi, insieme a chiare e trasparenti norme sui controlli.
Uffici Stampa:
-Assoutenti:br> 06/6833617 ufficiostampa@assoutenti.it
-Movimento Difesa del Cittadino:
Laura Simionato 3331164624 ufficiostampa@mdc.it
-Movimento Consumatori:
Angela Carta 06/4880053 angela.carta@movimentoconsumatori.it
-Confconsumatori:
0521/230134 - ufficiostampa@confconsumatori.it




Confconsumatori interverra' a TV9

Siena, 30.11.2007 - Il presidente della Conconsumatori di Siena, Duccio Panti, presenzierà alla trasmissione in diretta tv che andrà in onda su TV9, dalle ore 18,00 alle ore 19,30, il giorno 3.12.2007. Nella trasmissione che si intitola "Buonasera Toscana" Duccio Panti parlerà di mutui bancari e dei rincari che falcidiano le tredicesime degli italiani. Peraltro Tv9 parlerà ogni quindici giorni di consumatori con l'ausilio appunto della Confconsumatori.




Progetto Stella Polare, Confconsumatori incontra gli studenti dell'ITC Duca d'Aosta di Firenze

Firenze, 29.11.2007 - Nell'ambito del progetto "stella polare" cofinanziato da Unioncamere Nazionale e Ministero dello Sviluppo econcomico, tendente ad accrescere la cultura e la conoscenza dei cittadini circa i sistemi alternativi di risoluzione delle controversie (comunemente definite con la sigla ADR), Confconsumatori Toscana incontrerà gli studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale Duca D'aosta di Firenze, il 5.12.2007 dalle ore 11,50 alle ore 13,30.
Gli esperti della Confconsumatori spiegheranno ai futuri ragioneri e consumatori come una controversia, con particolare riferimento a quelle tra consumatori ed imprese, possa trovare soluzione in approdi diversi rispetto ai Tribunali e Giudici di Pace. Inoltre agli studenti verranno illustrate tutte le procedure di conciliazione paritetiche concordate tra le associazioni di consumatori e le maggiori imprese nazionali, nonché le procedure che possono essere esperite presso le Camere di Commercio, i Corecom, l'Autorità di Garanzia nelle comunicazioni ed altri organismi pubblici. All'iniziativa presenzierà il presidente regionale Avv. Marco Festelli e la dirigente scolastico dell'Istituto Anna Maria Barbi Bellizzi.




Domani presidio delle Associazioni dei consumatori a difesa della Class Action

26 novembre 2007 - Sì alla class action "all'amatriciana". No alla class action "a pane e acqua", come vorrebbe Confindustria. Questa la posizione di Confconsumatori, che domani, martedì 27 novembre, alle ore 15, parteciperà al presidio davanti a Montecitorio organizzato dalle Associazioni dei Consumatori membri del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU) - Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori - per sostenere e difendere il disegno di legge sulla class action contro il rischio di modifiche e ritardi nella sua approvazione.




Risarcimento diretto, codice assicurazioni private: i volontari della Confconsumatori a lezione

Grosseto, 7/11/2007 - La confconsumatori Toscana, nell'ambito del progetto la Toscana dei consumatori, ha tenuto in data 3.11.2007 in Grosseto presso l'attrezzata nuova sala di formazione della Confconsumatori un seminario per far conoscere ai propri volontari e consulente le novità introdotte dal codice delle assicurazioni private e dal regolamento attuativo sull'indennizzo diretto in materia di circolazione stradale e responsabilità civile auto.
Il seminario è stato tenuto dal Dr. Gennaro Calvano, ex funzionario di compagnia assicuratrice, ed esperto della materia. All'evento hanno partecipato una ventina tra volontari, consulenti e dirigenti della confconsumatori. L'esperto, unitamente ai legali della Confconsumatori, ha elaborato una guida pratica e rapida - sul risarcimento diretto- che verrà distribuita presso tutti gli sportelli toscani dell'associazione.




8 ottobre a Siena: Confconsumatori e UNC valutano le liberalizzazioni

Siena, 24 settembre 2007 - Il giorno 8.10.2007 alle ore 15,00 presso la sala convegni della Camera di Commercio si terrà in Siena il convegno "Liberalizzazioni, quali effetti pratici per i cittadini - consumatori" organizzato dalle federazioni regionali Toscane delle associazioni Confconsumatori ed Unione nazionale consumatori. A distanza di oltre un anno dal 1° decreto Bersani e di 10 mesi dal 2° decreto Bersani è il momento di riflettere sulla portata e sull'attuazione delle nuove norme messe in campo per favorire la concorrenza e garantire- nel mercato libero- maggiore tutela dei consumatori. Qualcosa ha funzionato e qualcosa è andata storta, l'importante è ripartire per proseguire nel garantire maggiore libertà e diritti al cittadino consumatore ed utenti. Questi sono i motivi che hanno spinto Confconsumatori ed UNC ad aprire la settimana toscana dei consumatori, voluta ogni anno dalla Regione Toscana che quest'anno avvierà appunto l'8.10 con il convegno e terminerà il 13 ottobre a Pisa. Nell'ambito della manifestazione interverrà un esperto di concorrenza il Prof. Giuseppe Romano titolare appunto della cattedra, tra le poche in Italia, di diritto della concorrenza presso l'Università federico II° di Napoli. Per maggiori informazione è possibile telefonare la numero 328.7958074.




Consigli per risparmiare contro il caro scuola

Parma, 24 agosto 2007 - In vista dell'inizio della scuola, Confconsumatori fornisce alcuni utili consigli per combattere il caro-scuola, augurandosi una maggiore collaborazione tra le parti coinvolte, dal Ministero della Pubblica Istruzione alle scuole, dalle famiglie degli studenti ai produttori e venditori di accessori per la scuola ed editori di libri scolastici, alle associazioni dei consumatori. Si tratta infatti di un settore in cui è necessario un maggior controllo da parte del Governo, così come l'applicazione di sconti e limiti massimi ai prezzi dei prodotti, auspicando buone pratiche dalle parti interessate, come quella di effettuare il "noleggio" di libri in alcuni istituti italiani secondo quanto previsto dall'ultima finanziaria.

1. Non acquistare tutti i testi scolastici subito. E' possibile concordare con l'insegnante stessa quali libri saranno effettivamente necessari per il percorso scolastico. Spesso, aspettando, si risparmia.
2. Proporre agli insegnanti di utilizzare, a fianco del libro di testo, strumento didattico per eccellenza, anche integrazioni e modalità didattiche alternative, come fotocopie, strumenti informatici etc.. Ricordarsi che gli strumenti didattici sono stabiliti dagli insegnanti e sarebbe interessante poter concordare la partecipazione anche dei genitori alla scelta degli stessi. Inoltre, ogni anno, il Ministero della Pubblica Istruzione stabilisce il prezzo massimo complessivo della dotazione libraria per ciascun anno di corso della scuola primaria e secondaria di I grado, a cui i collegi docenti devono adeguarsi. Dal 1994, il Governo ha stabilito la totale gratuità dei libri di testo nella scuola elementare, che vengono così forniti dai Comuni. Le deliberazioni di adozione dei libri di testi sono pubblicate all'albo delle scuole e da queste trasmesse all'Associazione Italiana Editori.
3. Incentivare una buona pratica di impiego dell'usato, invitando le istituzioni e gli editori a non promuovere nuove edizioni, ma limitandosi ad aggiornare al minimo il contenuto e le copertine.
4. Prestare attenzione agli incentivi che, ogni anno, dall'amministrazione comunale, possono essere attuati a favore delle famiglie con reddito più basso.

"Se, ogni anno, le famiglie italiane si trovano alle prese con il problema del caro-scuola, è evidente che è mancata la volontà politica di adottare le misure necessarie per non compromettere gravemente un diritto fondamentale come la gratuità dell'istruzione" dichiara Mara Colla, presidente nazionale Confconsumatori.




Numerosi disservizi postali segnalati alla Confconsumatori di Grosseto

Grosseto, 22/8/2007 - Numerose segnalazioni sono giunte alla Confconsumatori di Grosseto nel periodo estivo (soprattutto in agosto) circa il funzionamento degli sportelli postali del capoluogo. Innanzitutto è stata segnalata, anche verificata, l'assoluta inadeguatezza dell'ufficio ove si ritira la posta in giacenza trasferito, dopo la chiusura delle poste centrali, presso il piccolo ufficio di P.zza Raffaello Sanzio. Qui si registrano spazi angusti per i numerosi cittadini alla ricerca della proprie lettere non recapitate a domicilio e soprattutto file segnalate anche per attese che hanno sfiorato i 50/60 minuti. In aggiunta all'attesa per il ritiro delle raccomandate, ovviamente depositate in giacenza visto che molti hanno approfittatto ed aprofitterrano del periodo per concedersi le ferie, sono stati segnalati diversi casi di raccomandate non rinvenute presso l'ufficio postale o addirittura restituite al mittente solo dopo un giorno di deposito. Per finire poi anche per quanto riguarda la consegna sono stati segnalati ritardi poco giustificati, da parte di una società che effettua un servizio in regime di monopolio, come lettere ordinarie inviate da Principina a terra a Grosseto che hanno impiegato 25 giorni per essere recapitate.
Di tutti questi avvenimenti la Confconsumatori esige spiegazioni pubbliche da parte dei dirigenti locali delle poste italiane. In ogni caso l'associazione interesserà il competente Ministero e l'autorità di vigilanza, visto che ormai Poste Italiane a Grosseto, così come nel resto del paese, sempra più interessata ai servizi bancari che non a recapitare la posta e fornire decorosi servizi postali.
Il presidente, Marco Festelli




Indagine sul gelato a Grosseto

Grosseto, 20 agosto 2007 - Nell'ambito dell'indagine nazionale sui prezzi dei gelati effettuati da Confconsumatori la federazione provinciale della Confconsumatori ha svolto nel mese di luglio una rilevazione dei prezzi praticati in alcune gelaterie della zona ovvero a Grosseto, Principina, Marina di Grosseto e Castiglione della Pescaia. La località in cui i gelati sembrano essere più costosi è risultata marina di Grosseto con prezzi che oscillano tra 1,70 e 2,00 euro a cono (due gusti) e da 13 a 16 euro al kilo. La città di Grosseto, come da tabella nazionale, risulta avere prezzi del gelato in linea con le altre città capoluoghi di provincia del centro italia ovvero una media di circa 1,50 euro al cono ed euro 13,00 al kilo. Poco giustificabile appare il picco di costo di Marina di Grosseto visto che Castiglione della Pescaia si ferma a 1,80 a cono e 13,50 al kilogrammo. Ecco l'indagine  [.doc]




Confconsumatori: inoltrato esposto-denuncia-querela per i danni subiti dai cittadini in vacanza a Peschici (Foggia) e a Campomarino (Campobasso).

Parma, 30 luglio 2007 - Un aiuto ai cittadini in vacanza, danneggiati dagli incendi sul Gargano, sembra venire dall'esposto-denuncia-querela contro ignoti che alcuni di loro hanno depositato in questi giorni con l'assistenza di Confconsumatori. "Chiunque abbia vissuto la drammatica vicenda può inoltrare l'azione, descrivendo i fatti avvenuti e quantificando i danni subiti, ivi compresi i morali e quelli cosiddetti da vacanza rovinata" - afferma l'avv. Pio Giorgio di Leo, Presidente della sede provinciale di Foggia dell'associazione, incaricato di seguire i turisti danneggiati. "E' necessario che i cittadini raccolgano e conservino tutte le ricevute in loro possesso, depliant delle agenzie viaggi, foto e video effettuati e nominativi di testimoni, insomma tutto ciò che è inerente alla drammatica vicenda" - aggiunge Mara Colla, Presidente nazionale di Confconsumatori. L'esposto suddetto può essere avanzato entro 90 giorni dall'avvenimento e costituisce la base per le successive azioni civili che i turisti avessero intenzione di avanzare. A questo fine, i cittadini interessati potranno contattare la sede Confconsumatori più vicina o direttamente la sede di Foggia, per l'intrapresa delle successive azioni, fra le quali la ricerca delle compagnie assicuratrici delle strutture ospitanti. Maggiori informazioni possono essere richieste telefonando al numero 348.9171481.




Confconsumatori blocca il messaggio ingannevole "Sbloccaprestito"

Milano, 11 luglio 2007 - Il 27 gennaio scorso, Confconsumatori Lombardia ha denunciato all’ Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato un messaggio pubblicitario ingannevole intitolato “SBLOCCAPRESTITO”, pubblicato sul quotidiano "E-Polis", edizione di Milano e di Roma. Il messaggio ingannevole della società Finleader Group offriva, tra l’altro, un fantomatico servizio di “cancellazione protesti cambiali e assegni” e “cancellazione banche dati, liste cattivi pagatori” in “tempi rapidissimi”. In realtà tale cancellazione dalle banche dati non può avvenire se non nei tempi previsti dalle norme di legge. Lo scorso 21 giugno 2007, l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha vietato l'ulteriore diffusione del messaggio, e condannato la Finleader Group al pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria. Confconsumatori esprime la propria soddisfazione per la decisione dell'AGCM  [.pdf], che pone fine ad un'informazione pubblicitaria ingannevole e pericolosa, soprattutto perché rivolta a categorie di consumatori particolarmente deboli ed esposte. Anche nel provvedimento dell’Autorità si sottolinea questo aspetto: il messaggio colpiva cittadini/consumatori in grande difficoltà e in condizioni economiche di estremo bisogno, disponibili quindi ad accettare anche condizioni contrattuali diverse o più onerose rispetto a quelle indicate nel messaggio stesso.




Confconsumatori soddisfatta della collaborazione con il Consiglio Nazionale del Notariato

Grosseto, 12 luglio 2007 - A conclusione dell'incontro tenutosi oggi a Roma, alle ore 11, presso la sede del Consiglio Nazionale del Notariato, Confconsumatori esprime viva soddisfazione per la presentazione della seconda guida per il cittadino  [.pdf], perché esso colga tutti i vantaggi della trasparenza nelle vendite immobiliari, e che fa seguito alla prima guida dedicata al mutuo. Marco Festelli, presidente regionale della Confconsumatori dichiara: "Questo è uno dei casi di proficua collaborazione tra "controparti". Quando c'è etica, senso di responsabilità civile e sociale, competenza vera, anche le categorie professionali possono dare un contributo importante per migliorare il mercato." Nel settore della casa, Confconsumatori ha spesso riscontrato scarsa e nulla professionalità degli operatori, che ha causato molteplici contestazioni, controversie e truffe. E', quindi, interesse generale mettere ai margini del mercato chi non si comporta correttamente, e la collaborazione di oggi è un fatto rilevante anche da questo punto di vista. "Apprezziamo, infine, particolarmente -aggiunge Marco Festelli- la proposta, che il Consiglio nazionale del notariato ha fatto sul decreto Bersani, quella, cioè, di trascrivere il preliminare di vendita a maggiore garanzia dell'acquirente, senza alcun onere aggiuntivo." Per finire si ricorda la stretta collaborazione anche a livello toscano tra confconsumatori ed il notariato che, proprio venerdì 6 luglio, ha visto tenersi a Grosseto una prima iniziativa di studio sui contratti di finanziamento bancari.




Confconsumatori: va difesa la qualità dell'agroalimentare italiano

Parma, 10 luglio 2007 - In occasione della manifestazione organizzata da Coldiretti domani, 11 luglio, in Piazza Maggiore a Bologna, Confconsumatori esprime il proprio appoggio all'iniziativa, perché volta a salvaguardare la qualità dei prodotti agroalimentari italiani, che può essere minacciata dalla introduzione di norme volte alla standardizzazione e alla omologazione dei prodotti alimentari nel mercato globale, secondo un modello di sviluppo esclusivamente produttivistico. Come aderente allo schieramento "Liberi da OGM", Confconsumatori richiede una presa di posizione del Governo, indirizzata a tutelare il "made in Italy", incoraggiando norme che ne salvaguardino identità, qualità e sicurezza. Pur non essendo in via di principio sfavorevole all'utilizzo di OGM, peraltro sempre sotto controllo pubblico, contesta proposte come quelle di sperimentarli in prodotti base dell'agroalimentare italiano o di eliminare l'obbligo di indicazione dell'origine degli alimenti sull'etichetta. Mara Colla, Presidente nazionale di Confconsumatori, sottolinea che "solo l'unicità e l'alta qualità delle nostre produzioni possono salvaguardare l'economia del comparto" e che "si dimostra sempre più necessario rendere trasparente la formazione del prezzo lungo l'arco della filiera, per collegare il prezzo finale alla qualità del prodotto acquistato, e premiare chi investe per produrre qualità".




Credito al consumo, Confconsumatori soddisfatta della decisione del Consiglio dei Ministri

Parma, 6 luglio 2007 - A seguito dell'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri dello schema di decreto legislativo, Confconsumatori esprime la propria soddisfazione e sottolinea la utilità delle modifiche apportate alla disciplina del Credito al consumo. In particolare, Confconsumatori apprezza la nuova regolamentazione del credito finalizzato all'acquisto di beni o di servizi, per cui il consumatore potrà interrompere i pagamenti e chiedere la restituzione delle rate già pagate all'ente finanziatore, in caso di inadempimenti relativi al contratto di acquisto da parte del venditore. Inoltre, Confconsumatori sottolinea l'importanza della decisione in merito alla trasparenza riferita sia al tasso annuo effettivo globale (TAEG), che dovrà ricomprendere, oltre gli oneri finanziari, tutti gli ulteriori costi sia amministrativi che assicurativi, sia al fatto che tali ulteriori voci di costo andranno indicate singolarmente. La presidente nazionale Confconsumatori, Mara Colla, fermo restando la valutazione positiva di cui sopra, sottolinea la necessità di ulteriori interventi sia per regolare la vasta e composita rete di operatori della distribuzione ed offerta del credito al consumo, sia per informare adeguatamente le famiglie italiane, onde evitare l'incombente rischio di sovraindebitamento.




Nuovi servizi per i consumatori ed utenti di cittadinanza non comunitari

Grosseto, 25/06/2007 - Dopo un primo periodo di sperimentazione la Confconsumatori di Grosseto intende offrire uno stabile servizio di informazioni ed assistenza per i cittadini non comunitari alle prese con le controversie inerenti il consumo ovvero legate all'acquisto di beni e servizi ovvero quali utenti della pubblica amministrazione anche alle prese con procedure burocratiche complesse legate alla permanenza in italia all'ingresso e rinnovo dei titoli di soggiorno. Dunque lo sportello Confconsumatori, sito in Grosseto alla Via Ronchi 24, sarà a disposizione dei consumatori non comunitari tutti i mercoledì dalle ore 14,30 alle ore 15,30 previo appuntamento telefonico al numero 0564.418276.
Le informazioni verranno fornire da persone di qualificata esperienza in materia e, all'occorrenza, anche da interpeti di lingua russa, inglese e francese.




Rinnovo per lo sportello informativo di Portoferraio

Portoferraio, 25 giugno 2007 - La Confconsumatori comunica di aver rinnovato per un periodo di due anni il protocollo d'intesa con il Comune di Portoferraio per il funzionamento dello sportello informativo per la prima assistenza al consumatore presso l'Ufficio Informagiovani del comune di Portoferraio, Forni di San Francesco.
Lo sportello, rilevatosi un servizio estremamente utile per la generalità dei consumatori ed utenti del territorio elbano, che dal 2005 ad oggi ha visto aumentare la domanda di informazioni, documentazione e consulenza in ordine alla fruibilità e qualità dei servizi erogati al consumatore, resterà aperto il sabato mattina dalle ore 10,00 alle ore 12,00, per due volte al mese. Per il mese di luglio 2007, l'apertura è prevista per il giorno sabato 7 luglio, dalle ore 10,00 alle ore 12,00.
Per informazioni gli interessati potranno telefonare, al numero 0565/919120.
Durante l'orario di apertura l'associazione Confconsumatori risponderà alle esigenze di quei consumatori ed utenti che abbiano questioni legate al consumo di beni, all'accesso ai servizi pubblici e privati (come ad esempio telefonia, energia, gas ecc...), ai contratti con le assicurazioni, Rc Auto, prezzi, commercio, contratti di viaggio, canone Rai, privacy, multiproprietà, banche, poste, risparmio (bond parmalat, Argentina, Cirio ecc.), anatocismo. Gli interessati troveranno nello sportello l'assistenza di personale qualificato che da anni si occupa delle battaglie giudiziarie e non dei consumatori.
Il delegato per la Confconsumatori, Avv. Alessia Granchi
Federazione Provinciale di Livorno, Delegazione di Portoferraio
Forni di San Francesco 57037 Portoferraio (Li)
Tel. 0565/919120
Email: confconsumatorielba@libero.it (vedi sezione del sito "contattaci/il modulo")
Per informazione la stampa può contattare il numero 338/7021000.




Assemblea generale della Confconsumatori Toscana

Firenze, 6 giugno 2007 - Si è riunita in Firenze l'11 maggio scorso l'assemblea generale regionale della Confconsumatori. All'assemblea hanno partecipato 46 delegati provinciali in rappresentanza delle 10 federazioni territoriali della Confconsumatori in Toscana. Con la costituzione della Federazione di Prato, inaugurata il 2 maggio, la Confconsumatori è così rappresentata in tutte le province della Toscana, con oltre 14 sportelli o delegazioni presso i quali i consumatori toscani possono ricevere informazioni ed assistenza.
I delegati hanno confermato con votazione unanime, per il prossimo quadriennio, Marco Festelli alla Presidenza Regionale dell'Associazione e Carlo Pollastri quale Vice Presidente. All'assembela ha partecipato, attestando l'importanza della Federazione Toscana all'interno della confconsumatori nazionale, anche il Vice presidente nazionale Prof.ssa Laura Sturlese. Gli indirizzi utili della Confconsumatori possono essere reperiti sul sito www.confconsumatoritoscana.it




Il Comune di Grosseto iscrive a ruolo il consumo di gas metano degli anni 1997-2001

Grosseto, 8/6/2007 - La Confconsumatori sta assistendo alcuni cittadini che hanno ricevuto, in questi giorni, cartelle esattoriali dalla Gerit fondate su presunti consumi di gas metano dal 1997 sino a quando il servizio è passato direttamente a società private.
La Confconsumatori ritiene non possibile per i Comuni di provvedere alla riscossione di entrate non tributarie a mezzo dell'esattore pubblico se non per crediti certi e fondati su titolo esecutivo formato secondo le ordinarie regole di procedura (decreti ingiuntivo o sentenza).
Sotto tale aspetto Confconsumatori ricorda alla Gerit ed al Comune di Grosseto che esiste una specifica pronuncia del Giudice di Pace di Grosseto, numero 757/2004, che giudicando in una controversia per consumo idrico tra un comune della provincia ed un cittadino ha dichiarato l'illegittimità dell'iscrizione a ruolo di proventi da servizio idrico in quanto esclusi dalla riscossione a mezzo ruolo ai sensi dell'articolo 17 del d.lvo 46/99. Tale procedura, secondo la giurisprudenza grossetana, è consentita soltanto se il credito del Comune è fondato su titolo esecutivo formato in via giudiziaria, quindi decreto ingiuntivo o sentenza. Inoltre Confconsumatori ricorda che la legge prevede la prescrizione quinquennale per queste tipologie di credito, sicchè ove il cittadino non abbia ricevuto lettera raccomandata interruttiva della prescrizione ha diritto di contestare la pretesa del Comune.
Per questi motivi, sia pure confidando in uno spontaneo ravvedimento del Comune, Confconsumatori ricorda che presso il proprio sportello di Via Ronchi 24 (tel. 0564.418276) gli utenti alle prese con questa problematica potranno ricevere le informazioni necessarie, oppure che è possibile chiedere aiuto o chiarimenti mediante il modulo di contatto contenuto nel sito www.confconsumatoritoscana.it ovvero via e mail all'indirizzo grosseto@confconsumatori.it
Confconsumatori Grosseto




il Governo valuti le conseguenze del disegno di legge sui reati di bancarotta

Parma, 11 maggio 2007 - Confconsumatori è venuta oggi a conoscenza di un disegno di legge di iniziativa governativa che, nella sostanza, diminuisce la pena massima per i reati di bancarotta, con il conseguente rischio di impunità dei responsabili per i ridotti termini di prescrizione.
"Chiederemo al Governo di intervenire con urgenza sul Ddl proposto" afferma Mara Colla, presidente nazionale Confconsumatori "a nome dei cittadini - consumatori che vengono colpiti e danneggiati in numero sempre maggiore dai reati economici".




Presenza di mercurio nel pesce della laguna di Orbetello?

Grosseto, 9 maggio 2007 - Abbiamo letto con preoccupazione le notizie di stampa relative alla presenza del mercurio nel pesce di provenienza dalla laguna di Orbetello. Notizie che, pur non fornendo un quadro preciso della situazione, potrebbero allarmare i consumatori. Vorremo che gli enti preposti ai controlli ci fornissero dati precisi sulle campionature sui valori riscontrati e, soprattutto, sul tipo di mercurio rilevato, ed a tale proposito la Confconsumatori, ritenendo che la questione rientri tra i diritti fondamentali dei consumatori ex articolo 2 del Codice del Consumo, sta predisponendo idonea istanza di accesso agli atti amministrativi. E' di fondamentale importanza per la valutazione della tossicità sapere se si tratta di mercurio inorganico o organico, ossia legato a molecole organiche come il temibile metilmercurio. Questi secondi infatti possiedono tossicità molte volte maggiore, per effetti diretti e facilità ad essere assorbiti. Ormai questo metallo è presente nel pesce marino quasi costantemente a concentrazioni tali che alcuni esperti raccomandano alle donne in gravidanza di non mangiare tonno bianco, pescespada, squalo e sgombro. Le concentrazioni che si trovano per pesci di mare vanno da 0,01 fino a valori di 40 milligrammi per chilo in zone ad altissimo inquinamento. Tenendo presente che il mercurio si accumula negli organismi possiamo renderci conto di quanto questo rischio vada tenuto presente. Resta fermo il fatto che se le normative prevedono una contrazione massima accettabile, devono essere fatte rispettare.
Il Vice Presidente Provinciale, Dr Roberto Alessi




Pignoramenti esattoriali: Confconsumatori chiede l'immediata modifica del Decreto Legge 262/2006

Parma, 8 maggio 2007 - Confconsumatori ha appreso che, in alcune province italiane, le società private incaricate dallo Stato di riscuotere tributi, tasse e sanzioni hanno avviato i primi "pignoramenti dei conti correnti di malcapitati cittadini, secondo la procedura ridisegnata nel secondo decreto legge 262/2006. Tale normativa "riconosce agli esattori libero accesso all'anagrafe dei conti correnti senza il controllo dell'autorità giudiziaria, ponendosi così in una ingiusta posizione di vantaggio rispetto a tutti gli altri creditori pubblici o privati. In aggiunta, la nuova disciplina prevede l'espropriazione diretta ovvero l'obbligo per il terzo, anche per la banca presso la quale si tiene il conto corrente, di pagare direttamente all'esattore senza la necessaria vigilanza del Giudice delle Esecuzione, come invece accade in tutti gli altri pignoramenti presso terzi. Ad oggi, diverse persone si sono viste così letteralmente sottrarre dai propri conti correnti somme ingenti, a copertura di cartelle esattoriali e quindi per presunti debiti.
"Confconsumatori contesta la legittimità di tale procedura, dal momento che il controllo dell'autorità giudiziaria, previsto in tutte le forme di espropriazione, è presidio necessario affinché al cittadino-debitore venga garantito il diritto di difesa e venga controllata anche d'ufficio la sussistenza formale del credito, la regolarità delle notifiche, la pignorabilità del bene ecc..
Per questo motivo, Confconsumatori ha chiesto la revisione della normativa del Governo, affinché venga velocemente cancellata tale procedura, "più adatta alle riscossioni delle gabelle del sovrano che alle tasse di uno Stato civile.




Mutui: raggiunto accordo ABI-consumatori sulle penali

Roma, 2 maggio 2007 - Raggiunto all'unanimità tra l'ABI e le 16 associazioni dei consumatori l'accordo sulle penali che vengono pagate dai sottoscrittori di mutui bancari in caso di estinzione. L'accordo prevede per i mutui a tasso variabile e i mutui a tasso fisso stipulati prima del 2001 una penale massima dello 0,50 e per chi si trova al di sotto di questa soglia un ulteriore abbattimento di 0,20. Per i mutui a tasso fisso stipulati dopo il 2001 la soglia massima è dell'1,90 per la prima metà del mutuo, 1,50 per la seconda metà, 0,20 per il terzultimo anno e 0 per gli ultimi due. Per chi si trova al di sotto di questa soglia massima c'è un ulteriore abbattimento dello 0,20. Per i mutui a tasso fisso stipulati dopo il 2001 c'è una soglia convenzionale dello 0,25, al di sopra della quale si ottiene un ulteriore abbattimento dello 0,25 e al di sotto della quale un abbattimento ulteriore dello 0,15.
"Riteniamo che si tratti di un buon accordo - commentano Assoutenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori - perché innanzitutto tutti i consumatori ne trarranno apprezzabili benefici economici e perché, sul piano politico,si è raggiunto un accordo unanime di tutte le associazioni entro la data prevista dal Dl Bersani".
"La bontà dell'accordo sarà decretata dal numero di consumatori che chiederanno l'applicazione del Decreto Bersani e del protocollo oggi sottoscritto, grazie ai quali potranno risparmiare somme notevoli. - dichiara Mara Colla, presidente nazionale Confconsumatori, in margine alla firma del protocollo - Per questo è necessaria la massima informazione sulle liberalizzazioni."




E' operativo il Tavolo Tecnico sui disservizi del trasporto aereo

Parma, 26 aprile 2007 - "Con l'istituzione del Tavolo tecnico, insediatosi questa mattina, il lavoro svolto in questi anni fa un significativo passo in avanti - ha dichiarato l'avv. Carmelo Calì, rappresentante CNCU nel "Comitato Tutela Diritti Passeggeri - ENAC" e presidente di Confconsumatori Sicilia - Purtroppo dobbiamo registrare ancora "sacche di resistenza" da parte delle compagnie aeree, che continuano a vedere il passeggero come un cittadino in cerca di pretesti per fare causa, e non come una vittima dei disservizi. Ci auguriamo comunque che le difficoltà possano poco a poco essere appianate. Ringraziamo l'Enac, che con l'iniziativa di oggi ha accolto le nostre proposte per passare da un ambito "esplorativo" ad uno più operativo" - conclude l'avv. Calì.
La dichiarazione è resa a margine della prima riunione, tenutasi oggi a Roma, del "Tavolo Tecnico sui disservizi del trasporto aereo", istituito dall'ENAC, con l'obiettivo di stabilire un punto di confronto tra i diversi operatori del trasporto aereo per garantire la massima efficienza del sistema, con particolare attenzione alla centralità del passeggero e alla tutela dei suoi diritti. Il Tavolo è stato voluto e richiesto fortemente dalle Associazioni dei consumatori, come ambito più ristretto ed operativo del "Comitato Tutela diritti del passeggero", già attivo dal 2004.
Nel corso della prima riunione si è proceduto ad un esame generale di tutte le problematiche legate ai disservizi, con riferimento sia ai casi disciplinati dal Regolamento Comunitario 261/2004 sia a quelli che ne restano esclusi, come, ad esempio, lo smarrimento dei bagagli. E' stata altresì avviata una riflessione sul ruolo e sulle responsabilità che hanno i vari operatori del traffico aereo. E'stata già fissata la prossima riunione nella quale saranno affrontati i temi relativi al ritardo aereo e alla cancellazione dei voli.




Confconsumatori apre a Prato

Prato, 18 aprile 2007 - Il giorno 02-05-2007 alle ore 15,30 a Prato in viale della Repubblica, 171, la Confconsumatori inaugurerà la nuova sede pratese con una conferenza stampa.
L'apertura nella città di Prato dimostra la concreta opera di capillarizzazione delle strutture dell'associazione in Toscana e la necessità, sempre sentita dai cittadini - consumatori, di presidi a tutela dei loro diritti ed interessi.
Alla manifestazione saranno presenti il presidente regionale Marco Festelli, il delegato provinciale di Pistoia e il presidente provinciale di Firenze.
I cittadini pratesi potranno contattare la Confconsumatori direttamente presso la sede operativa situata nel viale della Repubblica al civico 171 il lunedì dalle ore 15,00 alle ore 18,00 e il giovedì dalle ore 09,00 alle ore 12,00, oppure mediante recapito telefonico tel. 3804640227 e fax. 0574/536035 o mediante posta elettronica e-mail confconsumatori.po@libero.it.
Per tutti i soci della Confconsumatori vi è la possibilità di usufruire di ASSISTENZA ED INFORMAZIONI suI tanti problemi che affliggono il cittadino Consumatore e Utente, quindi su problematiche che spaziano dalle utenze telefoniche agli incidenti stradali, dalle assicurazioni alle banche, dai rapporti con enti come Comune, Provincia o Regione, ai rapporti con le catene commerciali.
IL DELEGATO PROVINCIALE DI PRATO, Geom. Marco Migliorati.




Confconsumatori invitata a "La riffa", martedi 10 aprile 2007, 0re 21, RTV 38

Siena, 6 aprile 2007 - Duccio Panti, Presidente della CONFCONSUMATORI Federazione provinciale di Siena, e' stato invitato a partecipare alla trasmissione televisiva LA RIFFA in onda Martedì 10 aprile 2007 dalle ore 21 alle ore 23 circa su RTV 38, su "Vita di Condominio". L'argomento della serata è: VITA DI CONDOMINIO, con un occhio anche alle future normative in materia di risparmio energetico etc.
Riteniamo che cio' rappresenti un riconoscimento per la nostra Associazione (da poco presente sul territorio di Siena), per cui comunichiamo l'evento a tutti gli Associati di Siena e non affinche' possano guardare la trasmissione.
Cordialità e Buona Pasqua a tutti.




Invito conferenza stampa sull'abuso di alcool fra i giovanissimi
30 marzo 2007, ore 11.00, Milano

I drammatici eventi degli ultimi weekend evidenziano un fenomeno sociale in crescita, sempre più preoccupante: l’abuso di alcool tra i giovanissimi. I recenti e pur severi provvedimenti legislativi non sono sufficienti per contenerlo, pertanto si devono adottare misure individuali che agiscano sulla consapevolezza dei rischi irreversibili legati a un consumo smodato.
Confconsumatori, Movimento Difesa Cittadino, Movimento Consumatori presenteranno una importante ricerca effettuata in Lombardia da docenti dell’Università Cattolica da cui prende l’avvio una campagna di informazione che coinvolgerà inizialmente 100 scuole della Regione.
VENERDI’ 30 MARZO 2007 – ORE 11.00
CIRCOLO DI VIA DE AMICIS
VIA DE AMICIS 17, MILANO
Seguirà rinfresco.
Per informazioni:
CONFCONSUMATORI
tel. 02/83241893 e-mail:milano@confconsumatori.it




Pubblico incontro sul tema: "Il risparmio risparmia la vita?"
28 marzo 2007, ore 18.00, Trieste

Le Associazioni No-Profit Confconsumatori - Sede di Trieste, in collaborazione con iniziativa europea, promuove per il giorno 28 marzo 2007 alle ore 18.00 presso l'antico Caffe' San Marco Via Battisti 18 in Trieste (autobus 3-6-9-35-25-26) un pubblico incontro sul tema:

IL RISPARMIO RISPARMIA LA VITA?
Tesi e realta' sui nostri risparmi

"In una società sempre più liquida in cui i cittadini pur avendo conquistato garanzie sul piano formale si trovano a dover fare fronte al caro-vita e ad arginare i tentativi di depauperamento dei loro risparmi la nuova difesa attiva è nelle associazioni dei Consumatori"

Intervengono:
Avv. AUGUSTO TRUZZI, presidente Confconsumatori di Trieste, introduce e coordina i lavori
Avv. GIOVANNI FRANCHI, esperto in diritto consumeristico, direttore della Consulta degli Avvocati della Confconsumatori
Dott. AUGUSTO DEBERNARDI, sociologo
Lettura Poetica: MARINA MORETTI
Al Pianoforte: GABRIELLA VUXANI

Ingresso libero




Inaugurato all'Enac il Tavolo Tecnico sui disservizi per la tutela dei consumatori

Parma, 22 marzo 2007 - Si è svolta oggi a Roma, presso l'Enac, la riunione sul tema: "La qualità dei servizi del trasporto aereo e la centralità del passeggero". Nel corso dell'incontro è stata annunciata la costituzione di un Tavolo tecnico sui disservizi, che si riunirà a partire dal prossimo mese di aprile.
Al tavolo, al quale parteciperanno Enac, consumatori, gestori, vettori e tour operator, si affronteranno i seguenti argomenti:
· scambio di dati sui reclami;
· chiarimenti sui ruoli;
· tutele per i passeggeri;
· attività da sviluppare;
· proposte.
"Ben venga il Tavolo tecnico - ha dichiarato l'avv. Carmelo Calì, rappresentante CNCU nel "Comitato Tutela Diritti Passeggeri - ENAC" e presidente di Confconsumatori Sicilia - se tutti i soggetti coinvolti lo intenderanno come reale momento di confronto e di risoluzione delle questioni. Se dovrà servire, invece, a riproporre la vecchia logica dello scarico di responsabilità tra i vari soggetti coinvolti nel traffico aereo, sarà inutile e, a pagare saranno ancora i consumatori. Ci attendiamo quindi un gesto di responsabilità."
Nel corso della riunione si è affrontato anche il tema della istituzione di un'unica Autorità in materia di trasporti, con riferimento ai due disegni di leggi in corso di discussione in Parlamento. "Su questa materia - ha concluso l'avv. Calì - è necessario che i consumatori intervengano, esprimendo le proprie opinioni e formulando precise proposte al legislatore, perché una modifica del quadro normativo vigente non può non avere come priorità la centralità del passeggero".




25 marzo - 7 aprile 2007: Mostra di pittura
Siena - Palazzo Pubblico - Cortile del Podestà

Siena, 20 marzo 2007 - La Federazione Provinciale di Siena di Confconsumatori è lieta di presentare la Mostra di Pittura "Fatti di Colore" ove verranno esposte le opere di tutti coloro che hanno partecipato al corso di pittura tenuto dal maestro Renzo Regoli. Esporranno: Luciana Bartali, Giuliana Falciani, Luigino Ghezzi, Laura Lazzaretti, Natalia Manganiello, Cristina Milano, Renzo Regoli, Antonello Silvietti, Benedetta Piscioni.
La mostra, organizzata con il patrocinio della Confconsumatori, Confederazione Generale di Consumatori Federazione Provinciale di Siena e con il contributo della Rilegatoria Copisteria Copinfax di Siena, sarà aperta da domenica 25 marzo 2007 a sabato 7 aprile 2007 e si terrà nel Cortile del Podestà del Palazzo Pubblico di Siena, con ingresso gratuito. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.
Il presidente, Duccio Panti




15 MARZO GIORNATA MONDIALE DEL CONSUMATORE
CONFCONSUMATORI NON STOP

Grosseto, 6 marzo 2007 - Il 15 marzo 2007 si celebra la giornata mondiale dei consumatori. La Confconsumatori coglie l'occasione per celebrare le importante conquiste degli ultimi 20 anni e la necessità di ulteriori passi avanti, soprattutto nel nostro paese, in materia di telecomunicazioni, risparmio, azioni collettive e sicurezza alimentare.
Il 15 marzo del 1962 l'allora Presidente americano formulò al congresso degli Stati Uniti i quattro diritti fondamentali dei cittadini consumatori (diritto alla sicurezza dei prodotti, diritto alla completa informazione, diritto ad una libera scelta, diritto ad essere ascoltati). Per ricordare questo importante avvenimento CONFCONSUMATORI, a livello nazionale e quindi anche in Toscana, aprirà le proprie sedi, sparse sul territorio, NON STOP dalle ore 10,00 alle ore 17,00. Dunque i cittadini potranno ricevere assistenza ed informazioni gratuite il 15 marzo 2007 dalle ore 10,00 alle ore 17,00 presso tutte le sedi confconsumatori della Toscana.
Gli indirizzi delle sedi sono i seguenti:
Firenze, Via Modena 23.
Grosseto, Via Ronchi 24.
Arezzo, Via G. Monaco 92.
Pisa, Via della Scuola 14.
Massa, Via Crispi 5.
Livorno, P.zza Cavour 6.
Viareggio, Via Machiavelli 43.
Pistoia, Via Bellaria 35.
Siena, Viale Curtatone 12.
Sarteano, P.zza Bragagli 13.
Per ulteriori informazioni sulle sedi: vedi sezione "elenco delle sedi" sul sito
Il presidente, Marco Festelli




LA TUTELA DELL'ACQUIRENTE DI IMMOBILE DA COSTRUIRE
Seminario 19 febbraio 2007 ore 10
Roma



ASSICURAZIONE RCA E RISARCIMENTO DIRETTO: QUALE EQUILIBRIO TRA I BENEFICI PER GLI ASSICURATI E LE TUTELE PER I DANNEGGIATI
Tavola rotonda 20 febbraio 2007 ore 9,30
Milano



CONVEGNO SU FINANZIARIA 2007

Siena, gennaio 2007 - La Confconsumatori di Siena, da sempre attenta alle esigenze, richieste, istanze e segnalazioni dei cittadini e dei consumatori, nell'ambito di divulgazione ed informazione segnala un interessante convegno su alcuni argomenti contenuti nella manovra economica della Finanziaria 2007, di grande interesse per tutti i cittadini e consumatori.
Giovedì 25 gennaio alle ore 15.00 presso la sede della Agenzia Generale INA ASSITALIA in via Malavolti n. 8 a Siena è stato organizzato un convegno nel quale si discute della Finanziaria 2007, con interventi di un commercialista (Dott. Antonio Lenti), un agente di assicurazioni (Rag. Simone Pistoleri) ed un Noatio (Dott. Massimo Pagano).
L'iniziativa nasce a cura di un gruppo di studio costituito da professionisti senesi, per affrontare e discutere le varie tematiche della legge Finanziaria a conclusione del percorso legislativo del Governo Prodi del 2006; percorso quantomai tortuoso e complicato che obbliga le diverse parti in causa (imprese, professioni, istituzioni fino ad arrivare ai cittadini) a dover rimettere a posto i diversi tasselli dopo ben tre leggi economiche in soli sei mesi.
Il Governo Prodi parte in estate con il DL 223 del 04 luglio 2006, continua in autunno con il DL 262 del 03 ottobre 2006 e conclude con la legge 296 il 27 dicembre 2006; i primi due decreti sono stati caratterizzati da un complicato susseguirsi di modifiche e retromarce mentre la finanziaria da sola conta un articolo di 1.364 commi scritti con il solito linguaggio oscuro che distingue le leggi italiane e che obbliga tutti a rincorrere spiegazioni e chiarimenti.
Il fine principale della giornata organizzata dal gruppo di studio è proprio quello di rendere un po' più comprensibile, in primis alle aziende senesi, i punti caldi di tutta la riforma in modo da coglierne e beneficiare poi di quelli che ne sono gli aspetti positivi.
Il programma della giornata parte con la riforma del Trattamento di Fine Rapporto con particolare occhio alle conseguenze che toccano direttamente le imprese; si procede poi con i punti salienti della riforma estiva ed autunnale, autonomamente viene affrontato il tema della riforma delle successioni e donazioni; si chiude questa giornata informativa con una panoramica in pillole della Finanziaria.
Poiché si tratta di argomenti che interessano anche i Consumatori, la Confconsumatori di Siena plaude all'iniziativa ed invita sia i propri iscritti che tutti i cittadini (che sono consumatori) interessati a partecipare al convegno.
Confconsumatori - Sezione Provinciale di Siena
Il Presidente, Duccio PANTI




SULLE BOLLETTE DELL'ACQUA ILLEGITTIMA LA PRETESA DI GAIA DI ADDEBITO SPESE DI FATTURAZIONE

Viareggio, 13/11/2006 - Con la sentenza 1159/06 il Giudice di Pace di Viareggio pronunciandosi in una causa pilota promossa da una socia della Confconsumatori di Viareggio ha stabilito l'illegittimità della pretesa di GAIA, la società che gestisce il servizio idrico in provincia di Lucca, di addebitare sulle fatture dell'acquedotto la somma di euro 1,20 per spese di fatturazione.
Tale causa, pur avendo un valore economico simbolico, ha una notevole importanza per tutti gli utenti del servizio idrico provinciale. Infatti la questione non è esaurita anzi grazie a questa pronuncia favorevole è intenzione della Confconsumatori di Lucca di estenderla a livello generale, diffidando la società dal richiedere simili importi oltre ovviamente alla ripetizione delle somme già pagate dai malcapitati utenti. Chiunque volesse attivarsi per coltivare questa battaglia di civiltà giuridica e correttezza contrattuale può contattare la sede di Viareggio in Via Buonarroti 2 oppure telefonando al numero 0584.962095.
Confconsumatori confida comunque che la società che gestisce il servizio provvederà spontaneamente a cassare la pretesa dalle fatture future rimborsando quanto è stato in precedenza riscosso. A tale proposito Confconsumatori non esclude anche di attivare una procedura di conciliazione ex articolo 140 del codice del consumo.




CONFCONSUMATORI APRE A SIENA

Il giorno 17.11 alle ore 12,30 a Siena, in Viale Curtatone 12, la Confconsumatori inaugurerà la sua nuova sede senese con una conferenza stampa.
L'apertura nella città di Siena dimostra la concreta opera di capillarizzazione delle strutture dell'associazione in Toscana e la necessità, sempre sentita dai cittadini - consumatori, di presidi a tutela dei loro diritti ed interessi. Nella provincia di Siena la Confconsumatori è già presente dall'anno 2004 con lo sportello di Sarteano.
Alla manifestazione saranno presenti Duccio Panti, presidente provinciale di Siena, Francesca Massi, vice presidente e responsabile dello sportello di Sarteano, con la partecipazione del presidente regionale Marco Festelli.
I cittadini senesi potranno contattare la Confconsumatori al recapito provvisorio 0577.271100.




CONFCONSUMATORI A DIRE & FARE

La Confconsumatori Toscana sarà presente allo stand allestito dal Centro Tecnico del Consumo della Toscana il giorno 15/11/2006 alla manifestazione toscana Dire & Fare che si sta tenendo a Marina di Carrara. I volontari della Confconsumatori presidieranno lo stand informativo nel pomeriggio del giorno 15 novembre. Successivamente si alterneranno alla manifestazione le associazioni di consumatori presenti in Toscana e riconosciute dalla Regione Toscana. La presenza all'importante manifestazione dimostra la concreta presenza sul territorio toscano della Confconsumatori.




ESATTORIA ED UN COMUNE GROSSETANO CONDANNATI A RISARCIRE IL DANNO DA INGIUSTA ISCRIZIONE IPOTECARIA

Grosseto, 13 novembre 2006 - Con una recente sentenza il Tribunale di Grosseto ha condannato un comune grossetano e l'esattore per avere iscritto, illegittimamente, l'ipoteca sulla prima casa di un incolpevole contribuente.
La signora, socia della confconsumatori, si era rivolta all'associazione per contestare una spropositata bolletta dell'acqua, risalente a molti anni fa, notificata per la prima volta a mezzo di cartella esattoriale. Nel corso del giudizio d'opposizione dinanzi al Giudice di Pace di Grosseto la cartella veniva prima sospesa poi annullata definitivamente per una serie di motivi tra cui la mancata prova del consumo d'acqua. Nelle more di questa prima causa l'esattoria, non curante dell'ordine del giudice che aveva sospeso l'atto impositivo, provvedeva ad iscrivere ipoteca giudiziale sulla prima casa della malcapitata signora.
Di fronte alle contestazioni dalla Confconsumatori l'esattore dopo qualche giorno cancellava l'iscrizione provocando però una macchia indelebile all'utente che, addirittura, si vedeva minacciata dalla Banca che aveva concesso il mutuo ipotecario per l'acquisto. La signora faceva così causa all'esattore ed al Comune dinanzi al Tribunale di Grosseto che, con sentenza immediatamente esecutiva, ha condannato i due soggetti pubblici a risarcire i danni liquidati equitativamente in euro 5.000,00.
Tale vittoria deve servire anche da monito per gli enti pubblici ed i loro riscossori in quanto troppo spregiudicatamente si colpiscono cittadini per tributi o somme di modesto importo e talvolta ingiustamente.




CONFCONSUMATORI DENUNCIA "DOP-ING NEL PIATTO": CHI HA MANGIATO LE MOZZARELLE?

Parma, 12 ottobre 2006 - Confconsumatori ha inviato un'istanza alla Procura di Caserta per conoscere i nomi delle aziende che hanno prodotto le mozzarelle contaminate, per sapere dove le stesse siano state distribuite e se attualmente siano ancora in commercio.
Dopo il sequestro in 9 allevamenti del Casertano di 1.500 esemplari delle famose bufale campane, dal cui latte si produce la prestigiosa mozzarella apprezzata in tutto il mondo, Mara Colla, Presidente nazionale di Confconsumatori, associazione da sempre impegnata nel campo della sicurezza alimentare e nella protezione della salute dei consumatori, afferma: "Si tratta di un altro fatto gravissimo. Ancora una volta risulta evidente la necessità di rafforzare i controlli sulla sicurezza degli alimenti e di contrastare le pratiche corrotte e le organizzazioni criminali nel settore alimentare. A tal fine, chiediamo al Governo attenzione e risorse economiche, nonché la riorganizzazione delle competenze in capo ai soggetti deputati ai controlli, per conseguire maggiore efficienza a tutela della salute dei consumatori."




Processo Farmatruffa: ammessa dal Giudice penale la costituzione di parte civile di quattro associazioni di consumatori.

Questa mattina il Gup presso il Tribunale di Bari, dott. Antonio Lovecchio, ha ammesso la costituzione di parte civile della Confconsumatori, difesa dall'avv. Angelo Loizzi, nell'ambito del processo c.d."Farmatruffa". Anche le costituzioni di altre associazioni dei consumatori, quali la Federconsumatori, il Codacons e Cittadinanzattiva sono state ritenute ugualmente ammissibili. I difensori degli imputati hanno eccepito, nei confronti delle associazioni dei consumatori una serie di eccezioni formali e sostanziali in merito alla legittimazione a costituirsi parte delle associazioni dei consumatori. Il Giudice, con l'ordinanza ammissiva delle costituzioni di parte civile delle associazioni di consumatori ha ritenuto che, così come previsto espressamente da diverse direttive comunitarie, la tutela dei consumatori deve essere garantita a "360°".
La prossima udienza si terrà il 12.10 p.v. (data in cui, però, è stata proclamata l'astensione dalle udienze); pertanto, la prossima udienza "utile" effettiva sarà il giorno 3.11.06.
Secondo l'avv. Pinto, Presidente di Confconsumatori Puglia, le condotte, contestate dalla Procura agli imputati, ove risultassero comprovate all'esito del processo, hanno creato notevole danno ai consumatori, i quali, in perfetta buona fede, sono risultati lo strumento attraverso cui medici, farmacisti e informatori scientifici avrebbero percepito indebiti profitti (denaro e/o altre utilità) derivanti da indebite prescrizioni di farmaci. In particolare, le pretestuose prescrizioni fatte a pazienti che non necessitavano del farmaco prescritto, o la prescrizione di un farmaco, al posto di un altro, o ancor di più la prescrizione di farmaci a pazienti ignari, il tutto solo per "accontentare" gli informatori scientifici delle diverse aziende farmaceutiche meritano decisa censura per aver leso i diritti e gli interessi morali, materiali dei consumatori. Peraltro è evidente che i reati contestati, perpetrati ai danni sia del Servizio Sanitario Nazionale, sia della Regione Puglia, avrebbero determinato la sottrazione di ingenti risorse finanziarie pubbliche, risorse che invece di esser quindi destinate a erogare servizi reali ai cittadini, hanno realizzato un ingiusto profitto a favore di taluni soggetti privati a scapito della collettività dei consumatori.
(avv. Antonio Pinto, Presidente Confconsumatori Puglia)




Confconsumatori apre a Pistoia

Pistoia, 10/10/2006 - Si è infatti costituita la federazione provinciale della Confconsumatori a Pistoia con la presidenza di Licio Gaiozzi. Lo sportello avrà sede in Via Bellaria 35. Per informazioni telefonare al numero 0573.367529 e fax 0573.34933. Lo sportello sarà aperto tutte le mattine, tranne il sabato, dalle ore 9,00 alle ore 12,00.
I cittadini consumatori di Pistoia vedono così implementare la loro tutela potendosi rivolgere alla Confconsumatori sia per banali problemi di consumo, come la garanzia per prodotti difettosi o le vendite a distanza, che per problemi rilevanti legati ad esempio alla vendita di strumenti finanziari, come bond argentini, parmalat ecc...
La Confconsumatori è una delle più vecchie associazioni di consumatori italiane, costituitasi infatti a Parma nel 1976, e vede così aumentare e consolidare il proprio radicamento sul territorio toscano.




Confconsumatori: riaprono gli sportelli Patti Chiari a FIRENZE e a GROSSETO

Settembre 2006, Grosseto - Dopo la pausa estiva riaprono le sedi patti chiari della Confconsumatori.
Quest'anno infatti le sedi della Confconsumatori di Firenze (in via Modena 23) e Grosseto (Via Ronchi 24) dal 12 aprile, ogni lunedì e mercoledì dalle ore 15 alle ore 19, e per nove mesi consecutivi, hanno aperto le loro porte ai consumatori interessati a conoscere meglio gli 8 servizi di PattiChiari. Presso le due porte gestite da Confconsumatori gli utenti bancari potranno apprendere, anche attraverso la consultazione dell'apposito sito internet, le novità apportate al sistema bancario da patti chiari ed interagire con il marchio patti chiari, rispondendo ad alcune domande sempre on line. Il Progetto "Porte Aperte a PattiChiari" è volto a incoraggiare il dialogo e a ricostruire un rapporto di fiducia tra banche e cittadini, grazie anche alla mediazione delle associazioni dei consumatori, e a sensibilizzare i consumatori sulla necessità di confrontare condizioni e costi dei servizi bancari, dai conti correnti alle richieste di credito, ai prodotti di risparmio.
Per maggiori informazioni coloro che fossero interessati a conoscere che cosa è "patti chiari" possono telefonare a Grosseto al numero 0564.418276 ed a Firenze al numero 055.585564.




Nuovo indirizzo sede Confconsumatori di Portoferraio (LI)

Agosto 2006 - La Confconsumatori comunica che, a decorrere dal 1 settembre 2006 trasferirà provvisoriamente la propria sede di Portoferraio (LI) presso il Centro Giovani, Forni di San Francesco, in Portoferraio.
Avverte inoltre che per informazioni sugli orari e date di apertura, nonché per gli appuntamenti, potrete telefonare anche al numero 0565/919120 oppure inviare una email a confconsumatorielba@libero.it o ig@comune.portoferraio.li.it
Prossime aperture: 2 e 16 settembre 2006.
La responsabile dell'associazione invita inoltre a presentare sempre tutta la documentazione relativa alle problematiche e quesiti proposti, per rendere più tempestivi gli eventuali interventi che si dovessero rendere necessari.




Caso AirOne: Confconsumatori chiede all'Enac l'immediata convocazione del Comitato Tutela Diritti Passeggeri

Parma, 1 agosto 2006 - I disservizi di queste ore confermano che, al di là delle buone intenzioni, i diritti degli utenti sono ancora calpestati.
"Doveroso l'avvio dell'istruttoria finalizzata all'irrogazione delle sanzioni, annunciata dal Presidente dell'Enac. Ma non basta. Chiediamo l'immediata convocazione del Comitato Tutela Diritti Passeggeri", afferma Carmelo Calì, delegato Confconsumatori ai rapporti con Enac (Ente Nazionale Aviazione Civile). "Chiediamo altresì che la riunione costituisca l'occasione per fare il punto, complessivamente, sul trasporto aereo in questo periodo di ferie".
I viaggiatori devono sapere che, a prescindere dalle sanzioni eventualmente irrogate, la compagnia aerea è obbligata al risarcimento ai sensi del Regolamento Comunitario n.261/2004. Confconsumatori è a fianco degli utenti che inoltrano richiesta di risarcimento e chiede di fare chiarezza sulle cause del disservizio e di assicurare ai passeggeri la massima trasparenza d'informazione.
"Questi fatti ripropongono l'opportunità di introdurre le procedure di conciliazione nei contratti di viaggio, per rendere più facili e veloci i risarcimenti agli utenti", conclude Mara Colla, Presidente nazionale Confconsumatori.
Per i cittadini toscani alle prese con i disagi ingiustificati di air one le sedi confconsumatori della Toscana, pur essendo attualmente chiuse per ferie, hanno istituito questo speciale numero telefonico per ottenere assistenza e chiarimenti: 328.7958074.




Filiera corta,risposta alla crisi del consumatore - Convegno a San Salvo il 16 giugno

Confconsumatori San Salvo organizza, venerdì 16 giugno 2006, alle ore 18, presso il Centro Culturale "A. Moro", in P.za Aldo Moro, San Salvo (Chieti), un Convegno Dibattito dal titolo "Filiera corta, risposta alla crisi del consumatore".
INTRODUCE E MODERA:
Giuliano CILLI, Presidente locale Confconsumatori
PARTECIPANO:
Tonino DI NARDO, Presidente Confesercenti
Orazio Di Stefano, Presidente Confartigianato
Peppino TORRICELLA, Presidente C.I.A.
Piera MARCELLO, Presidente Coldiretti
Osvaldo MENNA, Presidente Confcommercio
CONCLUDE:
Mara COLLA, Presidente Naz.le Confconsumatori




Confconsumatori: il Legislatore modifichi l’art. 33 del Codice del Consumo

11 maggio 2006 - Confconsumatori presenterà a Milano, il giorno 15 maggio 2006, alle ore 11 presso il Circolo De Amicis, Via De Amicis n.17, la propria proposta di modifica legislativa dell’art. 33, 2° comma, lett. u) del Codice del Consumo, in materia di clausole abusive.
Confconsumatori motiva questa iniziativa con i problemi pratici che l’art.33, 2° comma, lett. u) del Codice del Consumo pone con la sua formulazione. Confconsumatori rileva come il termine “domicilio eletto”, adottato dal legislatore, genera un “equivoco” ai danni degli stessi consumatori, lasciando aperto un escamotage ai professionisti per eludere l’inderogabilità della competenza del Giudice del luogo del consumatore (suo domicilio e/o residenza) in caso di controversie.
Confconsumatori chiede che il Legislatore elimini dalla norma la locuzione "domicilio elettivo" dichiarando, di conseguenza abusiva, e quindi nulla, ogni clausola con cui il professionista faccia eleggere domicilio presso la propria sede o presso altro luogo ad esso più confacente, perché crea un evidente squilibrio tra consumatore e professionista stesso. Vi è il rischio che in concreto il consumatore non venga mai a conoscenza di informazioni e comunicazioni relative al contratto e inviate al suo “domicilio eletto”, dove probabilmente non si recherà mai, o solo occasionalmente.
L’iniziativa sarà illustrata da Mara Colla, Presidente Nazionale Confconsumatori, da Francesca Arnaboldi, Presidente Regionale Confconsumatori- Lombardia e dall’avv. Emilio Graziuso, Responsabile Confconsumatori Settore Legislativo.
Confconsumatori avvierà, inoltre, una raccolta di firme, a livello nazionale, nelle sedi Confconsumatori e un esposto alla Commissione Europea, affinché la questione sia concretamente affrontata dal Legislatore italiano.




Cittadini in CIRCOLO giudicheranno i servizi comunali

Grosseto, 8 aprile 2006 - Confconsumatori partecipa con la sua sede di Grosseto al progetto CI.R.CO.LO (cittadini in reti di comunità locali) al fine di verificare i servizi pubblici locali e l'utilizzo di internet.
In questi giorni Confconsumatori partecipa attivamente con il Comune di Grosseto per l'esecuzione di un sondaggio atto a conoscere l'atteggiamento dei cittadini riguardo all'uso delle tecnologie informatiche ed alla partecipazione civica ai processi decisionali del Comune, con particolare riguardo alle modalità di svolgimento dei servizi pubblici locali.
L'iniziativa si inserisce nel quadro del progetto e-democracy promosso dal Ministero per l'innovazione tecnologica. I risultati dell'indagine, che si concretizzerà nella compilazione e raccolta di almeno 700 questionari diretti a cittadini grossetani, saranno successivamente inviati al Censis.
Il progetto ha natura nazionale e vi partecipano, oltre al Comune di Grosseto i comuni di Roma, Torino e Cittadinanza Attiva.
Per informazioni la sede confconsumatori di Grosseto, alla Via Ronchi 24, è aperta nei giorni di martedì e venerdì 16-19 e giovedì 9-12 (tel. 0564,418276), contatti via web all'indirizzo: grosseto@confconsumatori.it




Facoltà di recesso obbligatoria anche per le vendite di valori mobiliari "fuori sede"

Parma, 23 marzo 2006 - Confconsumatori ha riportato un'altra vittoria di grande interesse in materia bancaria, che conferma l'importanza di difendere in tutte le sedi il diritto alla trasparenza e all'informazione bancaria.
Il Tribunale di Parma ha dichiarato, infatti, la nullità del contratto di vendita di obbligazioni Carrier1, stipulato "fuori sede" da un associato Confconsumatori con Area Banca s.p.a., poi incorporata in Banca Popolare italiana, perché la banca convenuta non ha indicato espressamente la facoltà di recesso, ai sensi dell'art. 30, comma 7, del Testo Unico Finanziario (TUF). Secondo tale norma, "l'omessa indicazione della facoltà di recesso nei moduli e formulari comporta la nullità dei relativi contratti che può essere fatta valere solo dal cliente".
La citata sentenza ha inoltre stabilito - ed è la prima volta - che la norma in parola si applica anche ai contratti "fuori sede" aventi ad oggetto la vendita di valori mobiliari.
Il Tribunale ha perciò condannato la suddetta banca alla restituzione di quanto pagato dal risparmiatore, creando un precedente utile per i moltissimi risparmiatori che hanno in corso, avanti diversi Tribunali, cause contro Banca Popolare di Lodi, quale ente che ha incorporato Area Banca s.p.a. venditrice di obbligazioni Carrier1.




Tavola rotonda sulla conciliazione stragiudiziale
(Grosseto, 26/10/05)

Grosseto, 24/10/2005 - Confconsumatori, unitamente alle federazioni grossetane di Adiconsum, Federconsumatori e Unione Nazionale Consumatori, nell'ambito della "settimana della conciliazione" organizzata a livello nazionale del mondo camerale, ha organizzato per il giorno 26/10/2005 ore 16,00 una tavola rotonda appunto sulla tematica della conciliazione stragiudiziale che si terrà presso la sala contrattazioni della CCIAA, in Via Cairoli 10 a Grosseto.
La tavola rotonda è patrocinata e coorganizzata dalla Camera di Commercio, unità di regolazione del mercato.
Sono stati invitati a partecipare alla tavola rotonda anche i rappresentanti di artigiani e commercianti ovvero di quelle imprese che spesso si trovano come controparti dei consumatori in liti di modico valore che non dovrebbero mai approdare negli uffici giudiziari ed invece essere risolte attraverso procedure alternative come appunto la conciliazione che le Camere di commercio organizzano e dirigono. Nell'occasione le associazioni di consumatori Adiconsum,Confconsumatori,Federconsumatori e Unione nazionale consumatori distribuiranno un vademecum informativo destinato ad utenti ed imprese circa le disposizioni di legge sulla garanzia dei beni di consumo.